Monreale, poca acqua al Carmine, ai piani alti non arriva

Perdite alle condutture, guasti alla pompa del pozzo Boara, poca acqua nei pozzi

MONREALE – Ancora problemi con l’acqua in città. Oggi diverse segnalazioni arrivano dal quartiere Carmine e dalle abitazioni del centro storico. L’acqua non arriva, solo pochi appartamenti riescono a rifornirsi del bene primario, grazie a grandi cisterne private o alla dotazione di potenti autoclavi che riescono a pescare l’acqua molto in basso.

L’acqua proveniente dal serbatoio Ranteria, rifornito dal pozzo Boara, arriva con scarsa pressione, insufficiente a rifornire le abitazioni dei piani alti.

L’origine del problema risiede essenzialmente sul malfunzionamento della pompa che prende l’acqua dai pozzi e che manda l’acqua con bassa pressione. Tanto che ne è stata ordinata una nuova.

L’acqua che serve Monreale nel periodo estivo viene anche utilizzata per rifornire le campagne di Pezzingoli, riducendo ulteriormente il rifornimento per la città.

L’acquedotto monrealese sta cercando di compensare la minore portata d’acqua attraverso la canalizzazione di quella proveniente da San Martino.

Ma un altro dei grossi problemi legati alla mancanza d’acqua è riconducibile alle perdite delle condutture, troppo vetuste. Nelle scorse settimane sono stati fatti degli interventi per ripararne alcune nel quartiere Carmine. Ma si attendono i prossimi lavori di ristrutturazione dell’interno quartiere per un intervento integrale.

Già da domani la situazione potrebbe tornare alla normalità per il quartiere Carmine. Ma per l’estate il pericolo della mancanza dell’acqua non è scongiurato. Anzi. Le riserve idriche sotterranee sono sempre più in sofferenza e, se dovesse protrarsi ancora la carenza di piogge, Monreale potrebbe avviarsi verso una situazione di emergenza.

LEGGI ANCHE:

Emergenza acqua a Monreale, falde acquifere e rubinetti sempre più a secco, ecco perchè

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.