Oggi è 16/11/2018

Cronaca

Monreale. Taglio ingiusto all’indennità. Gli ex assessori Giangreco, Cardullo, La Fiora e Salamone citano in giudizio il comune e chiedono 61.650 €

All’indennità lorda di € 1.764,63 furono applicate tre differenti tipologie di riduzioni. Secondo i legali sarebbero irregolari

Pubblicato il 29 novembre 2017

Monreale. Taglio ingiusto all’indennità. Gli ex assessori Giangreco, Cardullo, La Fiora e Salamone citano in giudizio il comune e chiedono 61.650 €

Monreale, 29 novembre 2017 – Dopo la vittoria ottenuta nel primo grado di giudizio dall’ex sindaco Filippo Di Matteo, difeso dall’avv. Rosaria Messina, contro il comune di Monreale (vedi qui l’articolo) alcuni dei suoi ex assessori hanno deciso di intentare un simile ricorso.

Rosalia Giangreco, Giovanni Cardullo, Giuseppe La Fiora e Nazzareno Salamone hanno quindi citato in giudizio il comune di Monreale chiedendo il risarcimento di quanto l’amministrazione avrebbe ingiustamente (secondo la loro tesi) decurtato, per un totale di 61.653 euro.

Rosalia Giangreco ha rivestito il ruolo di assessore da giugno 2010 a dicembre 2010 e da gennaio 2012 a giugno 2014. Giovanni Cardullo da giugno 2009 a giugno 2014. Giuseppe La Fiora da gennaio 2012 a giugno 2014. Nazzareno Salamone assessore da luglio 2009 al dicembre 2011 e vicesindaco da gennaio 2012 a luglio 2013.

I loro legali, Filippo Di Matteo e Marialuisa Ferrante, hanno richiesto il riconoscimento dell’adeguamento della indennità percepita dai loro clienti, in quanto quella corrisposta risulterebbe inferiore rispetto a quella minima prevista dalla Legge Regionale 23/12/2000 n. 30, che sarebbe, nei comuni sino a 40.000 abitanti, pari al 45% della indennità prevista per il Sindaco, che è di euro 3.921,41. Per gli assessori che siano lavoratori dipendenti in aspettativa, inoccupati o liberi professionisti, pertanto, è pari ad euro 1.764,63 lorde. Nel ricorso, gli avvocati hanno indicato come le indennità corrisposte dal Comune non appaiano conformi al dettato normativo, in quanto all’importo di € 1.764,63 erano state applicate, per tutti gli anni, tre differenti tipologie di riduzioni.

Una del 10% in base alla legge finanziaria 266/05; una ulteriore riduzione del 10% in esecuzione di una delibera adottata dalla precedente giunta (Gullo); mentre per gli anni 2011, 2013 e 2014 veniva applicata un’altra riduzione del 30% per la violazione del vincolo del Patto di stabilità previsto dall’art. 7 D.L 149/2011. 

Tre riduzioni sulla base di tre differenti principi ma che secondo i legali sarebbero state inapplicabili per i loro assistiti. 

Per quanto riguarda la prima riduzione del 10% prevista dalla legge finanziaria 266/05, ai sensi del comma 63 della citata legge finanziaria, sostengono i legali, essa era limitata ad un periodo di soli tre anni dalla sua entrata in vigore e cioè sino al 31.12.2008. 

Gli avvocati sostengono che sarebbe scorretta anche l’ulteriore riduzione del 10% applicata perché prevista dalla Delibera di Giunta n.314/2008 adottata dalla precedente amministrazione comunale (Sindaco Gullo). Ai sensi dell’art. 19 della legge regionale 30/2000  – si legge nel ricorso – ciascun amministratore può esercitare la facoltà di rinunziare in tutto o in parte all’indennità di funzione. Riduzione o rinuncia alle indennità o ai gettoni, che assume valore per coloro che partecipano ed approvano la relativa deliberazione e non si applica a coloro che esprimono voto contrario, si astengono, o non sono presenti. In pratica al termine dell’amministrazione Gullo sarebbero caduti gli effetti della decurtazione e non avrebbero valore nei confronti dei successivi assessori.

Infine, gli avvocati contestano l’applicazione della terza riduzione per violazione del patto di stabilità, e la sua persistenza da luglio 2013 in poi. Il 19 luglio 2013, infatti, una sentenza della Corte Costituzionale – spiegano gli avvocati – avrebbe dichiarato l’illegittimità della riduzione automatica per le regioni a statuto speciale e per le province autonome.

“All’indomani della pronuncia della Corte Costituzionale – spiegano gli avvocati Ferrante e Di Matteo – il Comune di Monreale avrebbe dovuto restituire le somme trattenute fino al luglio 2013 e corrispondere, per i mesi successivi, l’indennità di carica in misura integrale (così come avvenuto per i Comuni di Messina, Bagheria ed altri). Il Comune di Monreale non solo non ha corrisposto le somme trattenute ma ha continuato ad operare una riduzione del 30% dell’indennità”.
A supporto della tesi sostenuta, gli avvocati hanno ricordato nel ricorso come il Tribunale di Palermo, con ordinanza relativa al procedimento promosso da Di Matteo Filippo contro il Comune di Monreale, abbia riconosciuto il diritto degli amministratori ad ottenere le somme richieste.

L’ordinanza era stata appellata dal Comune di Monreale con richiesta di sospensione. La Corte di Appello di Palermo sez. 1 con ordinanza del 07.04.2017 depositata il 13.04.2017 ha sospeso “l’efficacia esecutiva della impugnata sentenza limitatamente alla somma eccedente quella di euro 40.000,00, del maggior importo al cui pagamento il Comune di Monreale è stato condannato”.

In base al ricorso presentato Giovanni Cardullo richiede un risarcimento di € 31.379,93. Per Rosalia Giangreco, in caso di vittoria, l’importo che il comune sarebbe chiamato a rimborsare è di € 18.607,05. Giuseppe La Fiora potrebbe ottenere un rimborso di € 16.803,14, mentre per Nazzareno Salamone la cifra è di € 13.161,62.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Corleone, vi abitava Riina. Adesso la strada intitolata a Cesare Terranova, il magistrato che indagò sui corleonesi

    Cronaca

    Corleone, 16 novembre 2018 - Da sabato 17 novembre via Scorsone cambia nome e diventa via Cesare Terranova. Scelta emblematica, a ben vedere: proprio in via Terranova abitava, infatti, il boss Totò Riina e vi abita tutt'ora la sua famiglia. Cesare Terranova, giudice istruttore a..

    Continua a Leggere

  • Carmine, rimossi i paletti abusivi. I residenti divisi tra favorevoli e non

    Cronaca

    Monreale, 16 novembre 2018 - Sono cominciati oggi i lavori per rimuovere i paletti ai bordi delle s..

    Continua a Leggere

  • Ospedale Ingrassia. Il dott. Sergio Fasullo nuovo primario della Cardiologia

    Cronaca

    Palermo, 16 novembre 2018 - L’unità operativa di Cardiologia dell’ospedale Ingrassia di Palermo ha un nuovo primario. Il 19 ottobre ha preso servizio il dott. Sergio Fasullo, responsabile della terapia intensiva cardiologica “O.Barberi”, che ha contribuito in questi anni all’eccellenza..

    Continua a Leggere

  • Rendiconto 2017, una corsa contro il tempo: i precari rischiano di restare per altri 2 mesi senza il nuovo contratto. “Alla base un problema tecnico”

    Cronaca

    Monreale, 16 novembre 2018 - Sarà una corsa contro il tempo, nelle mani dei Revisori dei conti. Il Rendiconto di Gestione 2017 ha urgenza di essere approvato entro lunedì 19 novembre. Il giorno successivo il sindaco Piero Capizzi e il segretario generale del comune, la dott.ssa Domenica Ficano, vo..

    Continua a Leggere

  • “La Politica con la P maiuscola? Non retribuita e di breve periodo. Il potere tende a corrodere chi lo esercita”

    Cronaca

    [gallery ids="82909,82910,82911,82912"] Monreale, 16 novembre 2018 - Ieri, giovedì 15 novembre, il presidente nazionale dell'Azione Cattolica, Matteo Truffelli, ha presentato il suo libro “la P maiuscola, fare politica sotto le parti”. In quest'occasione l'Azione Cattolica ha dato il ..

    Continua a Leggere

  • “Ricominciamo da qui”, Monreale tra le tappe delle “Giornate dell’Economia del Mezzogiorno”

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - Si terrà a Monreale il 23 novembre una delle "Giornate dell'Economia del Mezzogiorno", una serie di eventi che si svolgeranno in varie località e che avranno come temi lo sviluppo economico e l'occupazione. Nella giornata del 23 novembre, dal titolo "Ricomin..


  • Via Aldo Moro si risveglia sommersa dai rifiuti. Residenti stanchi chiedono interventi incisivi

    Cronaca

    [gallery ids="82850,82849,82847"] Monreale, 15 novembre 2018 -"In via Aldo Moro ci sono residenti onesti che, come noi, fanno la differenziata e siamo stanchi di vedere questo tutti i giorni". Una mancanza di rispetto per il prossimo, per il proprio vicino di casa, ma anche per i nostri stessi fi..


  • Approvazione del rendiconto 2017, manca la relazione dei Revisori dei conti. FI: “Di cosa dobbiamo discutere senza un documento tanto importante?”

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - "Ancora una volta assistiamo all’ennesima mortificazione del consiglio comunale come organo rappresentativo dell’interesse dei cittadini. Ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, sottolineiamo come questa amministrazione sia inadeguata ed incapace nel portare avanti..


  • Monreale, approvazione rendiconto 2017. Romanotto (Lega): “Manca la relazione del Collegio dei revisori. Il documento non si potrà votare”

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - Questa sera il consiglio comunale è chiamata ad approvare il rendiconto 2017. Un unico punto all’ordine del giorno, intorno al quale si prevede un ampio e acceso dibattito. Ma già prima di avviare la seduta è il consigliere comunale della Lega, Giuseppe Romanotto..


  • Monreale, saldo TARI 2018. Come e quando pagare le rate

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - Sono stati messi in distribuzione i modelli fiscali F24 per effettuare il pagamento delle rate a saldo TARI2018. Il pagamento va effettuato entro il 31 dicembre 2018, ma potrà essere suddiviso anche in due rate. La prima va pagata entro il 30 ..


  • Centro per l’impiego, Capizzi: “Da oggi c’è l’ok all’agibilità dei locali”

    Cronaca

    È stato definito stamane l'iter amministrativo per l’agibilità dei locali di via Venero che ospiteranno il nuovo Centro per l’Impiego. Lo rende noto il sindaco di Monreale Piero Capizzi che ha trasmesso al Dipartimento regionale dell’Assessorato al Lavoro il certificato di agibilità dell’..


  • Aquino, case popolari. Cornicioni pericolanti e muri consumati da muffa e umidità

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 — Non c’è requie per i residenti di via Santa Liberata, nella frazione di Aquino. Oltre al già trattato problema delle tubature idriche, le condizioni generali degli edifici non sono meno preoccupanti.


  • Strazzasiti: “Strada a rischio frana. Il comune intervenga”

    Cronaca

    [gallery ids="82780,82781,82782,82783,82784,82785,82786,82787,82788,82789,82790,82791,82792"] Monreale, 15 novembre 2018 - “Via esterna Strazzasiti è una strada di competenza comunale” - dichiarano i residenti della contrada monrealese, che chiedono che venga fatto un intervento per ripristi..


  • Rivoluzione nel sistema di gestione dei rifiuti. Via le SRR. Salvataggio per tutto il personale, anche amministrativi e tecnici

    Cronaca

    Palermo, 15 novembre 2018 - Si tratta di una vera e propria rivoluzione del sistema di gestione dei rifiuti in Sicilia. Di fronte all’emergenza sanitaria, legata alla saturazione delle discariche, e ai costi di conferimento, e quindi alle tasse elevate, l’Assemblea Regionale Siciliana sta lavora..


  • Truffelli a Monreale per parlare di politica

    Cronaca

    Monreale, 14 novembre 2018 - L'Azione Cattolica "Beata Pina Suriano" di Monreale, presenterà il libro "La P maiuscola. Fare politica sotto le parti" di Matteo Truffelli (docente universitario e Presidente nazionale dell'Azione Cattolica Italiana). L'evento si svolgerà il 15 novembre alle 17 nel Pa..


  • Aquino, case popolari senza gas. Intervengono gli operai COM.EST.

    Cronaca

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/11/WhatsApp-Video-2018-11-14-at-13.26.16.mp4"][/video] Monreale, 14 novembre 2018 - Ancora disagi per i residenti delle case popolari di Aquino. Da ieri sera, infatti, le famiglie dei 4 padiglioni si s..


  • Assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. Ecco come richiederla

    Cronaca

    Monreale, 14 novembre 2018 - Il Distretto Socio Sanitario 42 provvederà agli interventi ammissibili per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. A darne notizia è il Comune di Monreale.  Gli interessati possono rappresentare la propria situazione pres..


  • Via Olio di Lino riapre al transito, terminati i lavori di ripristino del manto stradale

    Cronaca

    Palermo, 14 novembre 2018 - Da questa sera sarà di nuovo possibile transitare in via Olio di Lino. I lavori di ripristino della strada termineranno nel pomeriggio, dopo più di una settimana di disagi per i residenti e per chi quotidianamente utilizza questo tratto. Una settimana impegnativa, co..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com