Oggi è 16/09/2019

Cronaca

Monreale. Taglio ingiusto all’indennità. Gli ex assessori Giangreco, Cardullo, La Fiora e Salamone citano in giudizio il comune e chiedono 61.650 €

All’indennità lorda di € 1.764,63 furono applicate tre differenti tipologie di riduzioni. Secondo i legali sarebbero irregolari

Pubblicato il 29 novembre 2017

Monreale. Taglio ingiusto all’indennità. Gli ex assessori Giangreco, Cardullo, La Fiora e Salamone citano in giudizio il comune e chiedono 61.650 €

Monreale, 29 novembre 2017 – Dopo la vittoria ottenuta nel primo grado di giudizio dall’ex sindaco Filippo Di Matteo, difeso dall’avv. Rosaria Messina, contro il comune di Monreale (vedi qui l’articolo) alcuni dei suoi ex assessori hanno deciso di intentare un simile ricorso.

Rosalia Giangreco, Giovanni Cardullo, Giuseppe La Fiora e Nazzareno Salamone hanno quindi citato in giudizio il comune di Monreale chiedendo il risarcimento di quanto l’amministrazione avrebbe ingiustamente (secondo la loro tesi) decurtato, per un totale di 61.653 euro.

Rosalia Giangreco ha rivestito il ruolo di assessore da giugno 2010 a dicembre 2010 e da gennaio 2012 a giugno 2014. Giovanni Cardullo da giugno 2009 a giugno 2014. Giuseppe La Fiora da gennaio 2012 a giugno 2014. Nazzareno Salamone assessore da luglio 2009 al dicembre 2011 e vicesindaco da gennaio 2012 a luglio 2013.

I loro legali, Filippo Di Matteo e Marialuisa Ferrante, hanno richiesto il riconoscimento dell’adeguamento della indennità percepita dai loro clienti, in quanto quella corrisposta risulterebbe inferiore rispetto a quella minima prevista dalla Legge Regionale 23/12/2000 n. 30, che sarebbe, nei comuni sino a 40.000 abitanti, pari al 45% della indennità prevista per il Sindaco, che è di euro 3.921,41. Per gli assessori che siano lavoratori dipendenti in aspettativa, inoccupati o liberi professionisti, pertanto, è pari ad euro 1.764,63 lorde. Nel ricorso, gli avvocati hanno indicato come le indennità corrisposte dal Comune non appaiano conformi al dettato normativo, in quanto all’importo di € 1.764,63 erano state applicate, per tutti gli anni, tre differenti tipologie di riduzioni.

Una del 10% in base alla legge finanziaria 266/05; una ulteriore riduzione del 10% in esecuzione di una delibera adottata dalla precedente giunta (Gullo); mentre per gli anni 2011, 2013 e 2014 veniva applicata un’altra riduzione del 30% per la violazione del vincolo del Patto di stabilità previsto dall’art. 7 D.L 149/2011. 

Tre riduzioni sulla base di tre differenti principi ma che secondo i legali sarebbero state inapplicabili per i loro assistiti. 

Per quanto riguarda la prima riduzione del 10% prevista dalla legge finanziaria 266/05, ai sensi del comma 63 della citata legge finanziaria, sostengono i legali, essa era limitata ad un periodo di soli tre anni dalla sua entrata in vigore e cioè sino al 31.12.2008. 

Gli avvocati sostengono che sarebbe scorretta anche l’ulteriore riduzione del 10% applicata perché prevista dalla Delibera di Giunta n.314/2008 adottata dalla precedente amministrazione comunale (Sindaco Gullo). Ai sensi dell’art. 19 della legge regionale 30/2000  – si legge nel ricorso – ciascun amministratore può esercitare la facoltà di rinunziare in tutto o in parte all’indennità di funzione. Riduzione o rinuncia alle indennità o ai gettoni, che assume valore per coloro che partecipano ed approvano la relativa deliberazione e non si applica a coloro che esprimono voto contrario, si astengono, o non sono presenti. In pratica al termine dell’amministrazione Gullo sarebbero caduti gli effetti della decurtazione e non avrebbero valore nei confronti dei successivi assessori.

Infine, gli avvocati contestano l’applicazione della terza riduzione per violazione del patto di stabilità, e la sua persistenza da luglio 2013 in poi. Il 19 luglio 2013, infatti, una sentenza della Corte Costituzionale – spiegano gli avvocati – avrebbe dichiarato l’illegittimità della riduzione automatica per le regioni a statuto speciale e per le province autonome.

“All’indomani della pronuncia della Corte Costituzionale – spiegano gli avvocati Ferrante e Di Matteo – il Comune di Monreale avrebbe dovuto restituire le somme trattenute fino al luglio 2013 e corrispondere, per i mesi successivi, l’indennità di carica in misura integrale (così come avvenuto per i Comuni di Messina, Bagheria ed altri). Il Comune di Monreale non solo non ha corrisposto le somme trattenute ma ha continuato ad operare una riduzione del 30% dell’indennità”.
A supporto della tesi sostenuta, gli avvocati hanno ricordato nel ricorso come il Tribunale di Palermo, con ordinanza relativa al procedimento promosso da Di Matteo Filippo contro il Comune di Monreale, abbia riconosciuto il diritto degli amministratori ad ottenere le somme richieste.

L’ordinanza era stata appellata dal Comune di Monreale con richiesta di sospensione. La Corte di Appello di Palermo sez. 1 con ordinanza del 07.04.2017 depositata il 13.04.2017 ha sospeso “l’efficacia esecutiva della impugnata sentenza limitatamente alla somma eccedente quella di euro 40.000,00, del maggior importo al cui pagamento il Comune di Monreale è stato condannato”.

In base al ricorso presentato Giovanni Cardullo richiede un risarcimento di € 31.379,93. Per Rosalia Giangreco, in caso di vittoria, l’importo che il comune sarebbe chiamato a rimborsare è di € 18.607,05. Giuseppe La Fiora potrebbe ottenere un rimborso di € 16.803,14, mentre per Nazzareno Salamone la cifra è di € 13.161,62.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Incidente nella notte, auto si ribalta in via Antonio Veneziano

    Cronaca

    MONREALE - Ancora un incidente, nella notte una Smart si è ribaltata dopo aver urtato un'altra vettura. Alla guida una donna che fortunatamente ha riportato solo qualche graffio. La donna di circa 30 ..

    Continua a Leggere

  • Nelle vie Pio la Torre e Salvatore Candido “Letture erranti di Antonio Veneziano”

    Cronaca

    [gallery ids="117434,117433,117435,117432,117431,117429,117428,117427,117426"] MONREALE - Dopo il successo di "Monreale Food e Feast" che ha riempito le vie di Monreale, da via Pietro Novelli alle piazze principali, continuano gli eventi inser..

    Continua a Leggere

  • A Casa Cultura presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”

    Cronaca

    MONREALE - Nella splendida cornice di Casa Cultura Santa Caterina ieri pomeriggio é stato presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”.  L’evento culturale fa parte del calendario dell’estate monrealese ed è  stato..

    Continua a Leggere

  • Monreale, oggi ancora Food Feast e il concerto dell’orchestra Sinfonica Siciliana

    Cronaca

    MONREALE - Anche ieri ha fatto registrare il tutto esaurito il "Monreale Food Fest", la kermesse gastronomica che ha portato in città, per tre giorni, il migliore cibo da strada siciliano e monrealese.

    Anche ieri un fiume di visitatori ha preso d'assalto gli stand ..

    Continua a Leggere

  • Zona traffico limitato, fioccano le multe in piazza Guglielmo

    Cronaca

    MONREALE- Pizzicati mentre transitavano con l'auto da piazza Guglielmo, per i trasgressori sono fioccate le multe. Al varco gli automobilisti sono stati fermati dai Carabinieri che hanno elevato una decina di contravvenzioni. Questa ..

    Continua a Leggere

  • “Intrecci di filo”, la mostra di artigianato dell’associazione CreArt al circolo di cultura Italia

    Cronaca

    [gallery ids="117381,117382,117383,117384"] MONREALE - Il circolo di cultura Italia ospita da ieri la mostra di artigianato "Intrecci di filo", organizzata dall'associazione "CreArt Eventi" di Monreale e dal presidente del circolo Claudio Burgio. "Un'opera ..

    Continua a Leggere

  • Da via Pio La Torre rimossi due vasi ornamentali e spostati in via Roma. Pupella: “Stiamo riorganizzando l’arredo urbano”

    Cronaca

    MONREALE - Giovedì mattina alcuni operai hanno spostato due va..

    Continua a Leggere

  • Bonus prima casa anche su più unità, la sentenza della Cassazione

    Cronaca

    Un recente intervento della Cassazione (Ordinanza n. 17015/2019), a seguito di un ricorso da parte di un contribuente avverso la Commissione Tributaria regionale del Piemonte, interviene nel merito dell’


  • Grisì, l’amministrazione si attiva per richiedere lo stato di calamità. Arcidiacono: “La settimana prossima farò richiesta alla Regione”

    Cronaca

    MONREALE - Dopo l'inondazione delle strade di Grisì, risalente a qualche giorno fa, è diventata ancora più evidente la necessità di interventi urgenti per evitare che disagi di questo tipo si ripresentino nuovamente. In seguito alle forti piogge, infatti, l'a..


  • Russo a Intravaia: “Non mi interessa la caciara di chi è sempre dalla parte del potere”

    Cronaca

    MONREALE- "Ho letto con sincero divertimento (e non nascondo, con qualche punta di rabbia) l’


  • La mafia impone i frutti di mare ai locali di Mondello e Sferracavallo, tre arresti

    Cronaca

    La Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di musura cautelare in carcere nei confronti di tre persone, tra cui due ritenute vicine alla famiglia mafiosa di Tommaso Natale


  • Corleone, una serata medievale conclude le manifestazioni estive

    Cronaca

    [gallery ids="117341,117342,117343,117344,117340"] CORLEONE - Un tuffo nel passato, tra dame e cavalieri, sbandieratori, musici e falconieri. I..


  • Le vie dei tesori, dal 4 ottobre al 3 novembre a Palermo

    Cronaca

    PALERMO - Le vie dei tesori, uno dei più grandi festival dedicati alla scoperta del pat..


  • Salvo Intravaia (Diventerà Bellissima): “Tonino Russo? Non ha mosso un dito durante gli anni in cui al governo c’era il Pd. Ora si scopre Deus ex machina”

    Cronaca

    MONREALE - “Gli "ex", certo, hanno il diritto di esprimere la loro opinione come tutti gli altri cittadini, tenendo conto, però, che da non ex non sono riusciti a realizzare quello di cui adesso accusano gli altri, con una pes..


  • Un successo “Monreale Food Fest”, fiumi di gente per la prima serata: oggi e domani si replica

    Cronaca

    [gallery ids="117326,117327,117328,117329,117330,117331,117332"] MONREALE - Il cibo mette tutti d'accordo. È stato un successo l'esordio di “Monreale Food Fest” che ha fatto riversare in centro migliaia di visitatori.  "Monreale Food Fest" ieri ha visto protagoniste le migliori speci..


  • Bando da 400 milioni per strade e beni pubblici. Arcidiacono: “Non possiamo partecipare senza approvazione del rendiconto di gestione”

    Cronaca

    MONREALE - È arrivata velocemente la risposta alla considerazione fatta oggi..


  • Gambino a Sanfratello: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, non sulla sterile polemica e sulle inutili contrapposizioni”

    Cronaca

    MONREALE - “Solo ieri, in riferimento ad altra polemica, il sindaco Alberto Arcidiacono aveva sottolineato come la nostra amministrazione sia sostenuta da una coalizione fatta di tante sensibilità, competenze e relazioni politico-istituzionali..


  • Messa in sicurezza strade e beni pubblici, bando da 400 milioni di euro. Costantini: “Spero che il Comune si sia attivato”

    Cronaca

    MONREALE - Sono 400 i milioni di euro destinati ai comuni che possono richiederli per effettuare interventi di messa in sicurezza su strade, scuole, altre strutture di proprietà comunale, ponti e..