Oggi è 19/11/2019

Cronaca

Mafia, la famiglia di Monreale nel maxi processo. Chiesto il rinvio a giudizio per 44 persone

Arriva dalla Procura di Palermo la richiesta di rinvio a giudizio per 44 persone arrestate nelle operazioni Quattro.Zero e Montereale

Pubblicato il 10 gennaio 2017

Mafia, la famiglia di Monreale nel maxi processo. Chiesto il rinvio a giudizio per 44 persone

Palermo, 10 gennaio – È arrivata, da parte della Procura di Palermo, la richiesta di rinvio a giudizio per quarantaquattro persone arrestate tra il marzo (operazione Quattro.Zero) e l’ottobre scorsi (Operazione Montereale). È arrivato così davanti al GUP il maxi processo alla mafia di una grossa fetta della provincia che abbraccia il mandamento mafioso di San Giuseppe Jato e la famiglia di Monreale.

I pubblici ministeri Francesco Del Bene, Siro De Flammineis e Amelia Luise hanno ricostruito una stagione di violenza e lotta per il potere. I mafiosi di Monreale provarono ad alzare la testa. E quelli di San Giuseppe Jato, dove da sempre ha sede il mandamento, reagirono con forza. Dalle minacce accompagnate dalle teste di capretto si arrivò ai pestaggi. Le regole andavano rispettate.

A Monreale, in particolare, attraverso le indagini svolte, a partire dalla fine del 2014 e nei primi mesi del 2015, dal Gruppo dei Carabinieri di Monreale, è stato possibile registrare in presa diretta, mediante l’ascolto delle conversazioni telefoniche ed ambientali intercorse tra gli affiliati all’interno delle loro autovetture e nei luoghi d’incontro, l’evoluzione delle dinamiche interne dell’organizzazione mafiosa di San Giuseppe Jato e delle successioni al vertice della famiglia di Monreale.

Diversi furono i fatti messi in luce dagli investigatori come la punizione di alcuni soggetti tra cui Buongusto Isidoro Benedetto, Buzzetta Onofrio e Rinicella Nicola, che si erano messi in contrapposizione con la famiglia di Monreale nella raccolta estorsiva e nella imposizione delle apparecchiature per il gioco on line e videopoker a Monreale. I carabinieri di Monreale riuscirono a capire che a Monreale stava per accadere qualcosa di grave, l’organizzazione stava infatti programmando gravi delitti a danno di alcuni dei suoi stessi affiliati. L’insospettabile fisioterapista Ciulla veniva accusato di avere rubato i soldi della cassa del mandamento e di avere violato il codice etico, intrattenendo una relazione con la moglie di un detenuto. E così il 25 febbraio del 2015 fu convocato un vertice in località Cozzo Pezzingoli, nella frazione di Poggio San Francesco, territorio di Monreale. C’erano Girolamo Spina, Vincenzo Simonetti e Ignazio Bruno per il mandamento di San Giuseppe Jato, Salvatore Lupo e Francesco Balsano per Monreale. Ed è proprio su Balsano, nipote del boss Giuseppe Balsano morto suicida in carcere, che sarebbe caduta la scelta per sostituire Ciulla. Il fisioterapista riuscì a capire di essere in grave pericolo e si diede alla fuga in un paesino in provincia di Udine.

Fu poi il turno di Benedetto Isidoro Buongusto, avvicinatosi a Ciulla dopo che era uscito dal carcere avendo scontato otto anni per mafia. Buongusto trovò davanti alla porta di casa una testa di capretto con una pallottola conficcata in testa e un biglietto: “Da questo momento non uscire più di dentro perché non sei autorizzato a niente”. Buongusto fu poi punito e massacrato di botte.

Nelle indagini vennero fuori diversi episodi di richieste di pizzo (tra i quali “messa a posto” di 100 euro alle bancarelle ubicate a Monreale nel periodo della “festa del Crocifisso“), nonché richieste di risoluzione di controversie fra privati e di controllo del territorio negli affari dello spaccio di droga.

La lista delle persone per cui i pm chiedono adesso il processo: Gregorio Agrigento, Antonino Alamia, Ignazio Bruno, Onofrio Buzzetta, Pietro Canestro, Giovan Battista Ciulla, Giuseppe D’Anna, Sergio Denaro Di Liberto, Giovanni Di Lorenzo, Vincenzo Ferrara, Antonino Giorlando, Umberto La Barbera, Giovan Battista Licari, Tommaso Licari, Domenico Lo Biondo, Nicola Rinicella, Giuseppe Riolo, Girolamo Spina, Giuseppe Buscemi Tartarone, Pietro Mulè, Andrea Marfia, Giovanni Battista Inchiappa, Tommaso Pipitone, Salvatore Terrasi, Andrea Di Matteo, Giuseppe Serbino, Saverio Zinna, Ettore Raccuglia, Marco La Vardera, Sebastiano Andrea Marchese, Vincenzo Simonetti, Giovanni Matranga, Domenico Lupo, Salvatore Lupo, Giovanni Pupella, Benedetto Isidoro Buongusto, Antonino Serio, Piero Lo Presti, Alberto Bruscia, Francesco Balsano, Salvatore Billetta, Nicola Parisi, Carlo Montalbano.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Su Palermo torna il sole, temperature in aumento

    Cronaca

    PALERMO - Dopo giornate ventose e con pioggia sulla città di Palermo tornerà a splendere il sole. Infatti, da domani sul Mediterraneo occidentale si formerà una zona di Alta Pressione che tenderà a portare tempo stabile e soleggiato. Un po’..

    Continua a Leggere

  • I mafiosi? “Uomini del disonore”, soldi da “spaccaossa” e reddito di cittadinanza (VIDEO)

    Cronaca

    Alla mafia di Brancaccio non solo i proventi di pizzo e droga ma anche i soldi delle truffe degli "Spaccaossa" e addirittura del reddito di cittadinanza.  A finire nelle maglie della squadra mobile di Palermo sono stati questa mattina Michele Marino, 50 anni, Stefano Marino, 47 anni, Nicolò..

    Continua a Leggere

  • Slot machine online o macchinette da bar? Ecco perché i giocatori preferiscono le prime

    Cronaca

    Quando si parla di gioco d’azzardo, sappiamo tutti che si tocca un tema caro a molti, tanto che l’Italia può essere considerata uno dei paesi di maggior successo per questo settore. Non deve dunque stupire che questo comparto abbia mosso dei passi da gigante in termini tecnologici, tanto che qu..

    Continua a Leggere

  • Monreale: al via Art in Fashion, moda, arte, cultura e spettacolo

    Cronaca

    MONREALE - Si aprirà domenica 24 novembre alle ore ore 17,30

    Continua a Leggere

  • Palermo, sgominata la famiglia mafiosa di Roccella, Sperone e Corso dei Mille

    Cronaca

    [gallery ids="124625,124626,124627,124628,124629,124630,124631,124632,124633"] È stato inferto un duro colpo al mandamento mafioso di Brancaccio questa notte, con l’arresto di 9 soggetti, tutti uomini, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, associazione per delinquere fin..

    Continua a Leggere

  • Alberto Arcidiacono eletto nel consiglio Regionale di Anci Sicilia

    Cronaca

    Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono è stato inserito nel coordinamento regionale dell’Anci, l’associazione che unisce i comuni italiani. Il neoeletto avrà anche il compito di attuare un dialogo con le parti sociali per portare alla risoluzione di problematiche centrali come i rifiu..

    Continua a Leggere

  • Smantellato il mandamento mafioso di Brancaccio, arrestati esponenti delle famiglie mafiose di Corso dei Mille e Roccella (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="124604,124605,124606,124607,124608,124609"] [video width="640" height="480" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/11/operazione-antimafia-Brancaccio.mp4"][/video] Rapine, spaccio di droga, truffe assicurative. Questi i reati al centro dell’operazione a..

    Continua a Leggere

  • Salta giunto del viadotto, chiuso tratto della Palermo-Catania

    Cronaca

    Salta un giunto di un viadotto sulla A19 Palermo-Catania. Il tutto è accaduto sul viadotto Fiumetorto all’altezza dello svincolo per Termini Imerese, dove il giunto si è improvvisamente staccato dal suo asse.  Il tratto di autostrada è stato momentaneamente chiuso e presidiato dalle For..

    Continua a Leggere

  • Strade da incubo, da Corleone l’appello: “Tavolo tecnico per soluzioni concrete”

    Cronaca

    Il Comune di Corleone si schiera con il gruppo di cittadini che si sono riuniti sotto il nome del comitato cittadino ‘Vogliamo la strada Corleone/Partinico per la viabilità delle strade del Corleonese. Così anche la giunta guidata..

    Continua a Leggere

  • Ritenuto vicino ai boss, confiscati beni per 1,1 milioni ad Antonino Vernengo

    Cronaca

    La Polizia di Stato ha confiscato un patrimonio di oltre un 1,1 milioni di euro riconducibile ad Antonino Vergengo, palermitano di 61 ritenuto vicino alle famiglie mafiose di Cruillas e della Noce.  Il provvedimento è stato disposto dalla sezione  Misure di Prevenzione del Tribuna..

    Continua a Leggere

  • Interi condomìni morosi? Pupella: “Il Comune non ha ancora ridotto la pressione dell’acqua, in corso le procedure di messa in mora dell’utenza”

    Cronaca

    MONREALE - Interi condomìni morosi nei confronti del comune di Monreale per non avere pagato il servizio idrico da anni. Debiti di decine di migliaia di euro. La situazione riguarda diversi condomìni monrealesi. In uno di qu..

    Continua a Leggere

  • La scuola e la società, i valori impartiti si scontrano contro la cupa realtà

    Cronaca

    La scuola pubblica è sicuramente il cuore pulsante della nostra società. Essa riflette, per chi la sa comprendere, l'immagine di ogni contesto sociale presente nella nostra realtà e nel nostro tempo. Una comunità in divenire che dovrebbe fondarsi su variegati aspetti, tutti prof..

    Continua a Leggere

  • Da domani torna lo Scirocco, maltempo in arrivo

    Cronaca

    Rispetto alla giornata precedente, oggi sulla città di Palermo è arrivato il “freddo” con venti moderati di Ponente. Come previsto sono arrivate a metà giornata anche le piogge, anche a carattere moderato. Da questa sera i venti soffieranno di Libeccio e, infine, deboli-moderati di Scirocc..

    Continua a Leggere

  • Volley Serie D, partita di esordio della Primula dal doppio volto

    Cronaca

    MONREALE - Nella gara di esordio della Serie D, giocata sabato pomeriggio al Veneziano, è successo proprio di tutto. Ci si aspettava una partita dall’esito incerto con le ragazze monrealesi che al loro primo impegno di campionato hanno fronteggiato la Caos Clan, nata dalla fusione di due club ..

    Continua a Leggere

  • Lo Scirocco sferza Palermo, domani ulteriore peggioramento (IMMAGINI)

    Cronaca

    https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/436873520343570/ PALERMO - I forti venti di Scirocco che hanno colpito la città di Palermo hanno causato non pochi problemi.  I mari molto agita..

    Continua a Leggere

  • Nasce il Teatrino Bastardo: uno spazio creativo per i giovani

    Cronaca

    Dal teatro bastardo è nato il "Teatrino Bastardo", ovvero uno spazio creativo e di ricerca rivolto ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 13 anni. Lo spazio aspira ad essere un laboratorio permanente di teatro dove i preadolescenti possono, attraverso il linguaggio performativo, sperimentare i lo..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Festival delle birre artigianali dal 29 novembre al 1 dicembre

    Cronaca

    MONREALE - Ci siamo è quasi tutto pronto per il Festival delle birre artigianali, dal 29 Novembre al 1 Dicembre in Corso Pietro Novelli a Monreale. La prima edizione del Festival delle birre artigianali racconterà la storia dei sette bi..

    Continua a Leggere

  • Tempo in lieve peggioramento per il fine settimana

    Cronaca

    Secondo le ultime proiezioni meteorologiche ci attende un fine settimana non buono, a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che porterà piogge e temporali su tutta la città di Palermo. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa succederà nelle giornate di sabato e domenica. SABATO ..

    Continua a Leggere