Oggi è 17/01/2018

Cronaca

L’area incendiata era stata concessa al comune. La documentazione lo attesta

Per il sindaco e per il segretario comunale il preliminare di consegna non sarebbe stato ratificato. Un documento da noi trovato prova il contrario

Pubblicato il 17 luglio 2016

L’area incendiata era stata concessa al comune. La documentazione lo attesta

Monreale, 16 luglio 2016 – In queste settimane, una delle questioni più spinose, e al centro di un approfondito studio per l’amministrazione monrealese, è quella della individuazione dei responsabili della bonifica e della pulizia dell’area a valle della Circonvallazione di Monreale, che è stata, come è tristemente noto, teatro di un vasto incendio la mattina del 16 giugno. La responsabilità grava sul comune di Monreale o sulla regione siciliana? Una domanda che sembra non avere trovato una risposta condivisa dalle parti in causa. L’articolo apparso su questa testata, a mia firma, il 19 giugno (VEDI LINK), voleva fugare qualsiasi dubbio su un fatto: l’avvenuta acquisizione della disponibilità dell’area, da parte del Comune di Monreale, per la tutela e la salvaguardia del bene. E il verbale firmato il 2/12/1998 tra Comune e Regione ne era la prova.

Dopo una ventina di giorni, il sindaco Capizzi affida alle pagine del quotidiano www.monrealenews.it la sua replica, supportata dalle dichiarazioni del segretario comunale, la dott.ssa Donatella Ficano, e del dirigente dell’Area Patrimonio, l’ing. Maurizio Busacca. Nella nota di stampa si asserisce che il documento del 2/12/1998 costituirebbe un mero atto preliminare alla stipula di un altro verbale che, si sostiene, non sarebbe mai più stato perfezionato. Da questo presupposto deriva la tesi, sostenuta dal sindaco, che il bene sia sempre appartenuto alla regione siciliana e non sia mai stato acquisito nella disponibilità e sotto la tutela e la salvaguardia del comune di Monreale. Tesi sostenuta anche dal segretario comunale, la dott.ssa Ficano, la quale, nell’avvalorarla, spiega come sul preliminare non sia stata apposta la ratifica tanto attesa da parte dell’assessore, né, tantomeno, ci siano stati atti successivi tra i due enti, ad ulteriore conferma che il preliminare di accordo non avrebbe avuto un seguito e non sarebbe mai stato RATIFICATO. Ed è proprio questo il punto nodale della questione, la ratifica del preliminare. “Negli uffici comunali non ho trovato altro”, spiega la dott. Ficano, da noi interpellata.

Ma i documenti in nostro possesso sembrano dire il contrario.

Da una nostra approfondita ricerca, risulta esserci una copiosa documentazione successiva alla data del preliminare, il 2/12/1998, che confermerebbe la ratifica del preliminare. Ma è uno, in particolare, il documento che dirime la questione:

Data: 16/12/1998, prot. n. 11091, Presidenza della Regione, Direzione del Personale e dei Servizi Generali. Oggetto: Comune di Monreale – Area ex Mercato Ortofrutticolo. Il documento, indirizzato al Ministero delle Finanze, venne inviato, si legge in calce, anche al sindaco di Monreale e all’Ufficio Tecnico del Comune di Monreale.

13716000_10207916207198047_4681458791896197574_n

In questo documento, firmato dall’assessore regionale Vladimiro Crisafulli, viene spiegato come nella riunione del 2/12/1998, era emerso che “per la formale iscrizione del bene nei registri di consistenza della Regione Siciliana, occorre definire l’esatta superficie di alcune particelle a suo tempo espropriate, per le quali, tuttavia, non è stato predisposto il relativo frazionamento. Di converso, (…), è stata individuata la parte di compendio la cui proprietà è interamente regionale, demandando agli uffici interessati, (…), le successive operazioni di esatta individuazione e regolarizzazione delle restanti parti attraverso il relativo frazionamento, (…). 13680552_10207916189077594_1510416451717348630_nPertanto, per l’immediato, preso atto della indifferibile necessità del Comune di trasferire gli operatori del mercato ortofrutticolo di Monreale nell’area regionale, da tempo appositamente predisposta a tale uso, nonché, stante l’urgenza di pervenire alla tutela e salvaguardia della proprietà regionale, attesa l’avvenuta individuazione della porzione di area immediatamente disponibile, si è convenuto di procedere, in sede di riunione, alla consegna di detta area all’Ente Territoriale predetto con tutti gli oneri derivanti dall’uso. Per quanto sopra, si trasmette, RATIFICATO, copia conforme all’originale del verbale del 2/12/1998″.

E’ questo il documento che manca all’amministrazione monrealese ma che conferma l’avvenuta acquisizione, da parte del comune di Monreale, della disponibilità, per la tutela e la salvaguardia del bene, delle porzioni di aree precedentemente individuate.

13699966_10207916188557581_7368390544905816165_nLa ratifica da parte dell’assessore venne quindi posta, ed è  leggibile, in coda al documento del 2/12/1998, questo già in possesso degli uffici comunali.

Infine, che il terreno in questione, come asserisce Capizzi a sostegno della sua tesi, non appartenga al comune di Monreale ma alla Regione, è un dato di fatto, mai messo in discussione da nessuno, né dalla Regione né tantomeno da questa testata.

13700092_10207916188677584_6951053481573325049_nAppartiene tuttora alla Regione che, difatti, nella nota dell’Assessorato Regionale dell’Economia, Servizio Patrimonio, del 18/2/2012, inviata al comune di Monreale e all’ATO “Alto Belice Ambiente” Spa (da questi protocollata il 27/2/2012 al n. 748) che ne richiedeva la disponibilità, risponde: “(…) l’area suddetta, acquisita al demanio della Regione Siciliana per la realizzazione del Mercato Ortofrutticolo, risulta consegnata al Comune di Monreale per la salvaguardia e la custodia del bene già a far data dal 2/12/1998. Peraltro il Comune medesimo è già stato interessato e nuovamente richiesto, affinché fornisca una relazione sullo stato di utilizzo dell’area e sul pagamento del canone all’uopo dovuto”.

Alla richiesta di pagamento del canone il comune di Monreale non ha mai risposto, né ha tantomeno sollevato obiezioni sulla consegna del bene e quindi sulla conseguente competenza.

Le operazioni di bonifica, secondo diversi legali consultati, non spettano al proprietario dell’area ma all’Ente che ne ha avuto la disponibilità, per la tutela e la salvaguardia.

Non sarà difficile, per il comune di Monreale, recuperare questi documenti, per avere un quadro più completo ed esaustivo sulla questione.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, il Prof. Roberto Amato il nuovo consulente per l’Ambiente e Lavori Pubblici

    Cronaca

    Monreale, 16 Gennaio 2018 -Il Prof. Roberto Maria Amato è il nuovo consulente per l’Ambiente e Lavori Pubblici del Comune di Monreale, funzionario della Regione Siciliana con alle spalle una lunga esperienza lavorativa all'interno dell'ente. Nella Sala Rossa di città, alla presenza del sindaco P..

    Continua a Leggere

  • 750° anniversario dedicazione Cattedrale Monreale: il 27 gennaio una Giornata di Studi

    Cronaca

    Monreale, 16 Gennaio 2018 - In occasione del 750° anniversario della Dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale, sabato 27 gennaio si terrà una Giornata di Studi presso il palazzo Arcivescovile della cittadina normanna. All'incontro formativo prenderà parte l’a..

    Continua a Leggere

  • Istituto Guglielmo II, aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2018-2019

    Cronaca

    Monreale, 16 Gennaio 2018 - Prendono il via oggi le iscrizione per l'anno scolastico 2018-2019 nell'istituto comprensivo "Guglielmo II". Durante il periodo delle iscrizioni, che si conclude il 6 febbraio, sarà possibile visitare la struttura e chiedere chiarimenti ai docenti.  ..

    Continua a Leggere

  • Partinico, incidente mortale sulla SS 113. Perde la vita una donna di 95 anni

    Cronaca

    Partinico, 16 gennaio 2018 - Un'anziana di 95 anni è morta questa mattina in seguito ad un incidente stradale che si è verificato sulla SS113 nei pressi di Partinico.  Una Fiat Brava guidata da Filippo Bologna, 65 anni, uomo conosciuto del posto e che in passato è anche stato sindaco..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «No bomba ecologica nella discarica di Zabìa». Capizzi: «Lo confermano le analisi»

    Cronaca

    Monreale, 16 gennaio 2018 - «Le analisi e i rapporti di prova effettuati dall’ARPA Sicilia lo hanno pienamente confermato e certificato: l’ex discarica comunale sita in contrada Zabìa non contiene affatto rifiuti pericolosi e non è stata riscontrata nella zona alcuna presenza di materiali o s..

    Continua a Leggere

  • Caos-rifiuti, Musumeci incontra 50 sindaci. Capizzi: «Monreale porta meno rifiuti in discarica»

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Oggi a Palazzo D'Orleans erano presenti quasi tutti i 50 sindaci dei comuni che trasportano i rifiuti in provincia di Catania. Si va verso un'autorizzazione in deroga a tutte le leggi per consentire alla sesta vasca di Bellolampo, la discarica di Palermo, di ricevere rifi..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belìce: “Monreale non esiste più, è stata distrutta”. Le testimonianze dei monrealesi

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - "Monreale non esiste più, Monreale è stata distrutta". Era questa la notizia che si diffuse a Palermo in quel lontano 1968, quando nella notte fra il 14 e il 15 Gennaio avvenne uno dei più gravi terremoti italiani del Secondo dopoguerra che interessò la valle del Beli..

    Continua a Leggere

  • Ryanair rivoluziona le regole per il bagaglio a mano

    Cronaca

    Scatta la rivoluzione dei bagagli a mano su Ryanair, si chiude l’era del doppio bagaglio a mano: una volta all’imbarco il più ingombrante dovrà essere lasciato agli addetti per essere caricato in stiva senza costi aggiuntivi. Siamo lieti di lanciar..

    Continua a Leggere

  • Al via l’Open week nella scuola Morvillo: organizzati laboratori, mostre e attività didattiche

    Cronaca

    Monreale, 15 Gennaio 2018 - Si è aperto oggi e si concluderà venerdì 19 Gennaio l’open week che, come ormai da t..

    Continua a Leggere

  • Una cena per 700 poveri del centro di Biagio Conte. Tra gli chef il monrealese Nicola Venturella

    Cronaca

    Palermo, 15 gennail 2018 - Una cena la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. A organizzarla è lo chef e pasticcere di Partinico Massimo Giambelluca che ha chiamato a ..

    Continua a Leggere

  • «Cacciatori di storie bellissime». A Monreale i Percorsi Virtuosi di So.Svi.Le. e Maghweb

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - All’interno di Villa Savoia le testimonianze di chi ha puntato sulla bellezza, molto spesso nascosta, del territorio siciliano. Dai Sicani, fino alla Via Francigena che collega Palermo ad Agrigento, la Sicilia può offrire ancora innumerevoli spunti per convincere i rag..

    Continua a Leggere

  • Monreale a sostegno di Biagio Conte. Padre Elisée incontra il frate laico

    Cronaca

    Palermo, 15 gennaio 2018 - Tanta è ancora la gente che vive per strada che non ha un tetto, un lavoro, una dignità e sopravvive ai margini della società. Sono gli invisibili, non solo clochard,  costretti a dormire nelle auto o per le vie di Palermo sono anche le famiglie sfrattate, i padri ..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belice, il racconto di Biagio Cigno: «A Camporeale c’era un silenzio surreale».

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Nella memoria di un diciottenne, dopo cinquantanni, le date magari non si ricordano ma sensazioni, umori, odori, suoni, a volte a fronte di avvenimenti epocali, restano impressi come fossero accaduti ieri. A quel tempo abitavo a Palermo e di notte fui svegliato dalla..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit. La giunta jatina attiva per il riordino: «Serve fronte comune»

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 15 gennaio 2017 - I monrealesi che vogliono diventare cittadini di San Giuseppe Jato sono circa 160, tutti residenti nelle borgate di Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. Pagano le tasse alla città normanna ma usufruiscono dei servizi della città a Valle dello Jato


  • Romanotto (Credici Monreale): “Debiti azzerati? Solo a dicembre deliberato ricorso a Fondo di Riserva per 50.000 €”

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Azzeramento dei debiti del comune. Un’operazione di risanamento dei conti dell’ente portata come fiore all’occhiello della sua gestione amministrativa dal sindaco di Monreale, Piero Capizzi, e da lui sbandierato in tutti i consessi ..


  • Discipline in lingua straniera, laboratori, buone prassi innovative. É l’Open Day del Pietro Novelli

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Anche quest'anno la D.D. "P. Novelli" apre le sue porte alle famiglie, ai bambini, al territorio per far conoscere i dettagli della sua organizzazione didattica: attività laboratoriali curriculari, buone prassi innovative, sperimentazioni inclusive.


  • Monreale. Sfratto al Circolo Italia. Burgio: “Posizione del Sindaco denigratoria e offensiva”

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Claudio Burgio è il commissario pro tempore dell’associazione culturale “Circolo Italia”, che ha ricevuto dal comune l’ordinanza di sfratto dai locali di Piazza Vittorio Emanuele 2,4 e 6. Al circolo culturale viene richiesto anche il pagamento di €24.734,35 pi..


  • Quadrante: “Il PD responsabile, abbiamo consentito l’approvazione del “Salva Napoli”. Gestione del Sindaco approssimativa”

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Sull'adesione alla procedura di salvataggio dal dissesto finanziario (cosiddetto "Salva Napoli") da parte del comune di Monreale, portata in aula venerdì scorso, il PD si è astenuto, con la sola eccezione del consigliere Ignazio Davì che, divergendo dalla posizione del..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale