Colazione con i pancakes si può (con i dovuti accorgimenti), i consigli della dietista

"Proverò a chiarire vari dubbi, sfatare falsi miti e suggerire qualche ricetta sana e gustosa"

Bisogna trovare un corretto equilibrio tra ciò che ci fa stare bene, che è sano e ciò che ci appaga e soddisfa le papille gustative

MONREALE – Con questo articolo inauguriamo la rubrica settimanale “FILO DIRETTO CON LA DIETISTA”, con la quale proverò a chiarire vari dubbi, sfatare falsi miti e suggerire qualche ricetta sana e gustosa.

Vorrei partire dall’etimologia della parola DIETA: dal greco δίαιτα (diaita) ovvero “abitudine, modo di vivere”. Essa viene spesso erroneamente associata a “restrizione, sacrificio” mentre dovremmo concentrarci su un altro concetto, quello della continuità. Quante volte avete intrapreso un piano alimentare ipocalorico? Quante volte avete raggiunto il vostro obiettivo? Quante volte, tornati al vecchio stile di vita, anche i chili persi con tanti sacrifici son tornati? 

DIETA: dal greco δίαιτα (diaita) ovvero “abitudine, modo di vivere”, spesso erroneamente associata a “restrizione, sacrificio”

Si finisce all’interno di un  circolo in cui si alternano periodi di fame a periodi di frustrazione per non esser stati capaci di portar avanti il piano alimentare. Insalata… carbonara… insalata… carbonara. 

La dieta, in realtà, sta in mezzo! Trovare un corretto equilibrio tra ciò che ci fa stare bene, che è sano e ciò che ci appaga e soddisfa le papille gustative.

Vi faccio un esempio: i pancakes. Un mito americano, una montagna di soffici frittelle inondate di sciroppo d’acero che, al solo pensiero, fa innalzare i valori della nostra glicemia. Sembra impossibile, ma una colazione simile, con gli opportuni aggiustamenti, può rientrare all’interno di un regime sano e bilanciato.

Nella versione “dietetica” gli ingredienti di base, uova e farina di castagne, renderanno i nostri pancakes indicati in presenza di celiachia o intolleranza al lattosio, saranno senza zuccheri aggiunti e quindi a basso indice glicemico.

i pancakes, con gli opportuni aggiustamenti, possono rientrare all’interno di una colazione sana e bilanciata

A ciò andremo ad aggiungere del cacao amaro, una delle sostanze naturali più ricche di polifenoli (sostanze antiossidanti) o della cannella che migliora il controllo della glicemia. Potremmo poi guarnire con una crema di frutta secca o addirittura del cioccolato fondente, i cosiddetti “grassi buoni” che conferiranno un duraturo senso di sazietà.

Ovviamente, il tutto va personalizzato soprattutto in presenza di eventuali intolleranze o patologie.

Con una colazione simile sarà sicuramente più semplice entrare nel mood “dieta”! Provate!

 

Loriana Caruso – dietista – https://www.facebook.com/loriana.dietista/

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.