Palermo, caso sospetto di coronavirus, al Cervello scappano tutti i pazienti

L'uomo è stato trasferito al reparto di Malattie Infettive con un'ambulanza di contenimento del 118

Il paziente è stato trattenuto in isolamento all’interno di una stanza in attesa dell’arrivo del risultato dei tamponi

Presunto caso di coronavirus all’ospedale Cervello di Palermo. Questa mattina si è presentato un uomo al reparto Malattie infettive senza passare dall’area di emergenza denunciando i sintomi del raffreddore. Tosse, febbre e arrossamento agli occhi.

L’uomo ha detto di essere stato a cena con alcuni turisti cinesi un mese fa. Dal momento che è già trascorso il periodo di quarantena stimato in circa due settimane, i medici hanno ritenuto che non fosse un paziente a rischio e lo hanno inviato al pronto soccorso per una valutazione generale delle condizioni di salute.

Al pronto soccorso è stato sottoposto al tampone per la ricerca del coronavirus. L’uomo è stato trasferito al reparto di Malattie Infettive con un’ambulanza di contenimento del 118 come da protocollo disposto dall’assessorato regionale alla Salute, in applicazione della direttiva ministeriale.

Una volta che  l’uomo è arrivato in ospedale è scattato il fuggi fuggi generale. Tutti i pazienti in attesa del triage sono fuggiti. Il paziente è stato trattenuto in isolamento all’interno di una stanza.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.