Monreale, tassa di soggiorno e lotta alle strutture fantasma, Pupella: “Verifichiamo se i b&b sono in regola”

Il comune incontra gli albergatori. L’incasso della tassa utile per finanziare interventi in materia di turismo, manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali

MONREALE – Si torna a parlare di tassa di soggiorno ma questa volta l’argomento sembrerebbe andare oltre le parole.

La questione è approdata nuovamente in aula consiliare. I consiglieri Mimmo Vittorino e Giuseppe Di Verde (Monreale Popolare) hanno chiesto di verificare se tutte le strutture alberghiere effettivamente versino la tassa “perché diversamente si sta perdendo un sostanzioso gruzzoletto utile per migliorare l’attrazione turistica”.

Con un’interrogazione quindi chiedono più controlli e meno concorrenza sleale. E l’amministrazione sembrerebbe procedere verso questa direzione. Infatti a rassicurare i consiglieri di opposizione è l’assessore al Turismo Geppino Pupella. “Abbiamo incontrato a fine agosto gli esercenti. Su 76 strutture ricettive presenti nei siti di prenotazione di hotel e b&b solo 21 titolari si sono presentati all’incontro. Abbiamo spiegato che non versare la tassa al comune è un reato punibile. Fra qualche giorno – precisa l’assessore – partirà un’iniziativa per verificare, attraverso gli uffici comunali, chi è in regola e chi non lo è”.

La richiesta della tassa di soggiorno non è stata introdotta ultimamente ma a stabilirlo era stato il regolamento comunale del 2012, messo in atto il 6 aprile del 2018.

“Istituito nel 2017 un capitolo in bilancio. Nel 2018 risultano incassati 25 mila euro mentre fino ad agosto di quest’anno sono 23 mila euro”. Ha dichiarato l’assessore. 

Per le casse comunali la riscossione della tassa di soggiorno rappresenta una boccata d’ossigeno, basti pensare a come si potrebbero reinvestire gli introiti derivanti. L’incasso, come spiegato nella legge nazionale, deve “essere destinato a finanziare interventi in materia di turismo, manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali e ambientali locali e dei relativi servizi pubblici locali”. 

“Dall’incontro con gli albergatori – dichiara Pupella – sono venute fuori delle richieste, alcune già le stiamo mettendo in pratica”. Infatti, in funzione una circolare che dal parcheggio accompagna i turisti nei B&b. 

“In programma un miglioramento della segnaletica che da Palermo porta verso Monreale, prevista anche una maggiore manutenzione del verde urbano. In più in previsione la partecipazione alla Borsa internazionale del Turismo di Milano”. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.