Monreale, da oggi istituita l’isola pedonale in centro

L’UNESCO spinge, ma alcuni commercianti non sono d’accordo: contrazione per i nostri guadagni

MONREALE – Una rivoluzione della viabilità nel centro storico di Monreale. La giunta comunale alla fine ha preso la decisione che da tempo era nell’aria. Il centro storico viene chiuso al traffico. Già da oggi. Una decisione fortemente voluta dall’amministrazione Arcidiacono, e da tempo sollecitata dal direttore della Fondazione UNESCO Sicilia, il prof. Aurelio Angelini, che ha sempre sottolineato la necessità che il traffico veicolare nell’area antistante il sito inserito nella Heritage List dell’UNESCO venisse vietato.

 Nel dettaglio, il nuovo piano traffico prevede che via Dante, la strada che collega via degli Agonizzanti a piazza Guglielmo II, viene chiusa definitivamente al traffico, e non più a determinati orari. In pratica la zona antistante il Duomo diventa un’isola pedonale.

Chi proviene da via degli Agonizzanti non potrà fare altro che continuare verso piazza Matteotti e quindi per via Antonio Veneziano.

Invece Piazza Vittorio Emanuele sarà isola pedonale solo nel weekend, a partire dalle ore 18,00 del venerdì e fino alle 24,00 della domenica. Chi proviene da Palermo (quindi da via Palermo), nelle ore serali del fine settimana potrà proseguire a destra per via Umberto I, per via San Cristoforo (verso il pozzillo), per ricongiungersi a via Veneziano, oppure a sinistra per via D’Acquisto. Da qui potrà continuare in direzione Palermo o girare a destra per via Cappuccini.

Una rivoluzione che, se in linea con quanto avviene in tutti i paesi con un centro storico a vocazione turistica, non va però a genio a tutti i commercianti della zona. Il timore è che l’istituzione dell’isola pedonale nel fine settimana possa comportare una forte contrazione dei loro guadagni.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.