Interdittiva antimafia alla «F. Mirto srl», il prefetto blocca la raccolta rifiuti a Monreale

Ora la F. Mirto srl non potrà più operare nei tre comuni in cui si era aggiudicata appalti milionari

La notizia era nell’aria ma ora arriva l’ufficialità: il Prefetto di Palermo Antonella De Miro ha emanato un’interdittiva antimafia nei confronti della F. Mirto srl. Si tratta della società che gestisce il servizio rifiuti a Monreale, San Giuseppe Jato e San Cipirello.

Un provvedimento che si attendeva da settimane tanto che già dal mese di marzo si attendeva l’aggiornamento della white list delle aziende che si occupano di trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti conto terzi stilato dalla Prefettura.

Ora la F. Mirto srl non potrà più operare nei tre comuni in cui si era aggiudicata appalti milionari. Il comune di Monreale con molta probabilità affiderà il servizio alla ditta che nella gara d’appalto terminata a maggio scorso si era piazzata seconda.

Un’interdittiva antimafia che pesa come un macigno e che arriva subito dopo lo scioglimento del comune di San Cipirello per infiltrazioni mafiose. Di recente la “Fl Mirto”, aveva affittato il ramo d’azienda della ditta “F. Mirto”. Le due ditte quasi omonime farebbero però riferimento allo stesso “dominus”. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.