Incendio San Martino, donazioni e raccolta fondi per la ricostruzione della casa

Aperto un iban per la raccolta di fondi da destinare alle famiglie coinvolte nel rogo

La Giunta Arcidiacono stamane ha approvato una delibera di giunta con la quale si concede il patrocinio del Comune alla ADRA Italia ONLUS- Agenzia umanitaria della Chiesa Avventista, per l’apertura di un iban per la raccolta di fondi da destinare alle famiglie coinvolte nell’incendio di venerdì scorso nella zona a monte di Monreale.

La proposta, presentata dall’ADRA associazione alla quale fanno parte alcune delle famiglie coinvolte che hanno avuto gravi danni alle loro abitazioni, ha voluto organizzare una campagna di raccolta fondi da destinare alle famiglie colpite dall’incendio e, in particolare, alla famiglia Gerardi-Macaluso. Proprietaria dell’abitazione totalmente distrutta dal rogo e per l’organizzazione ha chiesto il patrocinio comunale, al fine di rendere questa iniziativa più istituzionale.

Il Sindaco Alberto Arcidiacono così come aveva anticipato ieri, d’intesa con la giunta e con il presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia, ha concesso il patrocinio del Comune ed ha autorizzato gli organizzatori a potersi avvalere di tutti i canali istituzionali, per pubblicizzare la campagna di raccolta.

Per chi volesse contribuire la causale è “MONREALE”. Conto corrente bancario IBAN: IT 95 E 01030 03203 000000866909; Conto Corrente Postale n. 160 800 04 intestato a ADRA Italia Indirizzo: Lungotevere Michelangelo, 7 – 00192 Roma; PayPal intestato ad ADRA Italia.

“Ringrazio in particolare modo il segretario generale Francesco Fragale , l’assessore Geppino Pupella e i consiglieri comunali Fabrizio Lo Verso e Francesco La Barbera, oltre l’intera comunità della chiesa Avventista per il supporto che hanno dato all’amministrazione nella gestione di questa iniziativa e per la solidarietà che in questi giorni stiamo ricevendo da parte di tutti”. Ha dichiarato Alberto Arcidiacono. Il primo cittadino, inoltre, invita tutti coloro che vogliono dare il loro contributo ad utilizzare esclusivamente questo canale e a non fare donazioni su altri conti correnti privati.

Infine, nello stesso provvedimento è reso noto che dopo i 60 giorni l’ADRA Italia ONLUS dovrà presentare il rendiconto dei fondi raccolti per l’aiuto alle famiglie, al Comune di Monreale che lo renderà pubblico alla cittadinanza.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.