Oggi è 20/09/2019

Cultura

Palermo Pride, oggi il corteo Favoloso. Luigi Carollo: “Lottiamo contro il rigurgito di violenza, misoginia e omofobia”

Il corteo partirà alle 18 da via Roma/piazza G. Cesare e si concluderà presso i Cantieri Culturali

Pubblicato il 28 giugno 2019

Palermo Pride, oggi il corteo Favoloso. Luigi Carollo: “Lottiamo contro il rigurgito di violenza, misoginia e omofobia”

PALERMO – Partirà oggi pomeriggio alle 18, da via Roma/piazza G. Cesare, il corteo del Palermo Pride, la manifestazione tanto attesa che è stata anticipata da una settimana di importanti eventi e dibattiti. A 50 anni esatti dai moti di Stonewall, che videro susseguirsi violenti scontri tra le forze dell’ordine di New York e la comunità omosessuale della città, oggi si celebrano quelle persone che si sono battute per il riconoscimento dei diritti del movimento Lgbt.

Ma il Palermo Pride non celebra solo loro: tutti i movimenti che lottano per i diritti sono protagonisti della giornata di oggi, che si colora di sfumature politiche a partire proprio dal nome dell’evento: Favolosamente antifascista.

Luigi Carollo

“Il Pride di Palermo è un Pride che è nato politico – dichiara ai nostri microfoni Luigi Carollo, attivista gay che ha partecipato all’organizzazione dell’evento -, ogni anno viene dedicato a delle espressioni che non sono mai legate solo alla comunità Lgbt. Quest’anno il partner è Mediterranea. Tra le istanze rientrano quelle di tutti i lavoratori, del movimento femminista, della lotta alle mafie; non è una manifestazione esclusiva, ma inclusiva. E proprio il titolo vuole includere due elementi: sia il primo movimento nato con Stonewall 50 anni fa, nella parola Favolosamente, sia la lotta a questo rigurgito di violenza, misoginia e omofobia che purtroppo caratterizzano una parte del nostro paese e che non sono solo da collegare all’avanzata della destra”.

“Non è un’accusa diretta al governo – prosegue Carollo -, si percepisce che c’è qualcosa di più diffuso al livello umano: è un’ondata di violenza tangibile. Sicuramente c’è stato un indietreggiare sui diritti rispetto all’anno scorso, basti pensare che hanno tolto la possibilità di inserire nella carta di identità dei bambini la dicitura genitore 1 e genitore 2 per reinserire madre e padre, e in qualche modo c’entra il vertice che abbiamo adesso, ma è sufficiente vedere i commenti che invocano all’abbattimento della Sea Watch per comprendere che c’è anche qualcosa di più capillare. E ad accorgersene non sono solo gli esponenti dei partiti, ma anche persone senza ruoli politici”.

Si può dire che il filo conduttore del Pride di quest’anno è il cinquantennio del movimento di liberazione iniziato coi moti di Stonewall?

“Sì, e noi siamo l’unico Pride al mondo che si tiene esattamente il 28 giugno (giorno dell’inizio degli scontri, ndr). Anche il World Pride di New York si svolge di domenica, questo è l’unico al mondo. Dobbiamo moltissimo alle persone che, in situazione di netta minoranza, hanno dato vita al movimento di liberazione, ma è giusto celebrare anche quei movimenti che intorno a loro hanno fatto da apripista: i movimenti studenteschi e quelli dei lavoratori. Il movimento Lgbt non si è mai mosso in autonomia, tutti vanno letti come una costellazione compatta”.

E oggi il Pride riesce a convogliare tutti quei movimenti che lottano per i diritti?

“Sicuramente vuole farlo: diritti dei migranti, dei lavoratori, movimento femminista, studentesco, lotta alle mafie. Se ci riesce lo direte voi, ma l’intenzione di Palermo Pride è quella di coinvolgere e abbracciare le istanze degli altri. Da soli non si fa nulla, insieme si può fare tutto”.

Il corteo di oggi è stato anticipato da una settimana di eventi e dibattiti. Come sono stati i giorni pre-Pride?

“Gli eventi sono stati molto partecipati, fino all’altra sera presso la Casa del Popolo abbiamo avuto l’idea con i ragazzi di proiettare il film Pride, che racconta la storia vera dell’unione del movimento Lgbt con quello dei lavoratori. Siamo molto contenti di come si stanno svolgendo questi giorni, l’altro ieri c’è stato un evento dedicato ai bambini in collaborazione con Famiglia Arcobaleno e il circolo Arci Le Giuggiole, e sono eventi sempre più partecipati perché sempre più famiglie vogliono insegnare ai bambini la forza della non discriminazione e dell’accettazione del diverso come ricchezza. I bambini non hanno problemi a confrontarsi con due manne o due papà, se i bambini sono discriminanti è solo perché gli adulti insegnano loro a discriminare”.

Come si svolgerà la giornata di domani?

“Domani la concentrazione sarà nel primo tratto di via Roma intorno alle 16, il corteo partirà alle 18. Faremo un percorso un po’ più lungo che passerà dal cuore del centro di Palermo. Alle 19 ci sarà il tradizionale flash mob davanti al palazzo delle Poste, quello di questa edizione sarà molto particolare. Poi il corteo si sposterà ai Cantieri Culturali, dove la festa si aprirà con il momento politico. Parleranno Pamela Villoresi, direttrice del Teatro Biondo, Vanni Piccolo e la madrina artistica Romina Falconi, che ha fatto una canzone dal titolo Magari Muori insieme all’agenzia di pompe funebri Taffo, nota sui social per il suo black humor. Inoltre saranno presenti anche I Sansoni, con cui abbiamo girato un video dal titolo Uomofobia che sarà presentato domani. Ovviamente saranno presenti il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alle Culture Adham Darawsha. La festa proseguirà con musica e tanti dj set diversi per tutti i gusti”.

Ricevi tutte le news

Riccardo

Leoluca in prima fila

28 giugno 2019 | 18:05 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Scomparsa Mons. Bommarito, Arcidiacono: “Lascia un’eredità indelebile nella formazione umana delle generazioni degli anni ’60

    Cultura

    Molto cordoglio tra tanti monrealesi per la scomparsa di Mons. Luigi Bommarito, un uomo che ha contribuito alla loro formazione. Il Sindaco Arcidiacono a nome dell’amministrazione Comunale, del Consiglio Comunale e della cittadinanza esprime il proprio cordoglio alla famiglia Bommarito. "Apprez..

    Continua a Leggere

  • Ratto in via Roma in pieno giorno, ucciso con una scopa. Panico fra i passanti

    Cultura

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/09/ratto1.mp4"][/video] MONREALE - Scompiglio questa mattina in via Roma, a ridosso dell'area pedonale, dove a partire già da ieri sera commercianti e passanti han..

    Continua a Leggere

  • Don Gino Bommarito, aperta a Terrasini la camera ardente

    Cultura

    TERRASINI - Aperta questa mattina la camera ardente presso la chiesa degli Agonizzanti di Terrasini per l’ultimo saluto a Mons. Luigi Bommarito. Per tutta la giornata previsto un lungo afflusso di gente. Di Mons. Bommarito in tanti, tra colo..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Vuoi diventare scrutatore o presidente di seggio elettorale? Aperti i termini per presentare la domanda

    Cultura

    MONREALE - Tutti gli elettori ed elettrici del Comune di Monreale, che desiderano l’iscrizione nell’albo unico comunale delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale, dovranno presentare domanda al Sindaco del Comune d..

    Continua a Leggere

  • Italia Viva? Silvio Russo: “No, appartengo e rimango nel Pd”. E a Monreale i democratici si riorganizzano

    Cultura

    MONREALE - C’è chi resta nel PD, c’è chi va via e chi invece è in attesa di capire se seguire Matteo Renzi nel suo nuovo partito Italia Viva. Sono in tutto 30 i deputati e i senatori necessari al rottamatore per formare due gruppi autonomi..

    Continua a Leggere

  • Acquedotto Consortile Biviere: il sindaco Arcidiacono nomina Maria Grazia D’Amico componente del CDA

    Cultura

    MONREALE - Avviato anche a Monreale lo Spoil System. Il sindaco, Alberto Arcidiacono, sta cominciando a mettere mano agli incarichi di sottogoverno. A partire da quelle dei CDA degli enti partecipati dal comune, saranno una qu..

    Continua a Leggere

  • A Monreale il Catasto degli incendi e il “Salotto”, OK del consiglio alle due proposte del M5S

    Cultura

    Catasto degli incendi e "Salotto monrealese", il Consiglio Comunale approva all'unanimità le due proposte presentate dal presidente della Commissione Bilancio, il consigliere del M5s Fabio Costantini.

    Ogni anno, il territori..

    Continua a Leggere

  • Ignazio Davì: “La mia un’appartenenza ormai “storica” al Partito Democratico, ma a Monreale impegnato con il Movimento Il Mosaico”

    Cultura

    Riceviamo e pubblichiamo: Gentilissimo Direttore, in riferimento al Suo articolo "Divorzio in casa Pd. Ma Davì, Giannetto e Russo restano fedeli ai dem" mi preme chiarire la mia posizione per onestà intellettuale e per evitare fraintendimenti in riferimento all'assenza di dichi..


  • È morto monsignor Luigi Bommarito, aveva 93 anni

    Cultura

    TERRASINI - È morto monsignor Luigi Bommarito, ex Arcivescovo di Catania. Nato l’1 giugno 1926 a Terrasini in provincia di Palermo, aveva 93 anni. Come detto, è stato Arcivescovo di Catania dal 1° giugno 1988 al 7 giugno 2002 quando si ritirò per raggiunti limiti di età tornando nella sua cit..


  • Gli ex amministrativi ATO Pa2 devono essere assunti dalla Srr, la Regione accelera

    Cultura

    Una raffica di incontri con le Srr per verificare il rispetto della normativa in tema di personale, di gestione del servizio e di impianti. Ora la Regione vuole accelerare nel percorso per l’attivazione delle


  • In piazza Guglielmo lo spettacolo di ballo della scuola World Latin

    Cultura

    MONREALE - Stasera spettacolo in piazza Guglielmo, dalle 21 in poi gli allievi della scuola di ballo ASD World Latin dei maestri gemelli Mirko e Sharon Cardì, con la collaborazione del maestro di danza classica e moderna Fanara, si esibiranno a ..


  • Miss Social 2019 FiloDiretto Monreale, vota la tua preferita

    Cultura

    [gallery ids="117947,117948,117950,117949,117973,117951,117952,117953,117954,117955,117974,117956,117957,117959,117960,117961,117962,117963,117964,117965,117966,117967,117968,117969,117970,117971,117972"] MONREALE -


  • Divorzio in casa Pd. Ma Davì, Giannetto e Russo restano fedeli ai dem

    Cultura

    MONREALE - “Ho deciso di lasciare il Pd e di costruire insieme ad altri una Casa nuova per fare politica in modo diverso”. A poco meno di due settimana dal giuramento del governo, e quello di viceministri e sottosegretar..


  • MUSIC FOR PEACE, domenica lo spettacolo della Compagnia Teatrale “Tritone”

    Cultura

    Il 30 novembre 1981 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Internazionale della Pace che da allora viene celebrata ogni anno in tutto il mondo il 21 settembre. Questo giorno sarebbe diventato il giorno del cessate il fuoco. La risoluzione (55/282) approvata invita tut..


  • “I Love Monreale”: due serate di moda, glamour e spettacolo. Venerdì si parte con i “I 4 Giusti”

    Cultura

    MONREALE - Manca ormai pochissimo alla terza edizione di "I Love Monreale", l'evento di moda, musica e spettacolo che si terrà il 20 e 21 settembre, a Monreale. La novità di quest'anno è l'elezione di "Mister Monreale 2019".  Grazie an..


  • Pirati della strada tra le vie di Monreale, incidenti troppo frequenti. I residenti chiedono dossi artificiali

    Cultura

    MONREALE -


  • Monreale, annullata a distanza di un mese la posizione organizzativa al dott. Campanella

    Cultura

    MONREALE - Soltanto il primo agosto il neo segretario comunale, il dott. Francesco Fragale, assegnava al dott. Girolamo Campanella la funzione di responsabile di posizione organizzativa della sezione Patrimonio e Tributi. A distanza di un ..


  • “Insegno perché amo insegnare”. L’intervista alla dott.ssa Maria Francesca Giammona, dirigente dell’istituto comprensivo Francesca Morvillo di Monreale

    Cultura

    MONREALE - “Insegno perché amo insegnare. Io non ho scelto di insegnare, è la professione che ha scelto me”. La dott.ssa Maria Francesca Giammona è da settembre dirigente dell’istituto comprensivo Francesca Morvillo di Monreale.<..