Oggi è 23/05/2019

Cronaca

Corleone, sequestrati 1,5 mln di beni alla famiglia Lo Bue

Il provvedimento colpisce anche alcuni fondi tra Corleone e Monreale, formalmente intestati a Nunzio Labruzzo

Pubblicato il 16 maggio 2019

Corleone, sequestrati 1,5 mln di beni alla famiglia Lo Bue
Foto archivio

Corleone, 16 maggio 2019 – I Carabinieri del R.O.S., unitamente ai militari della Compagnia Carabinieri di Corleone, hanno dato esecuzione a un Decreto di Sequestro beni emesso dal Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione – di Palermo su proposta della Procura della Repubblica di Palermo nei confronti di Calogero Giuseppe LO BUE e del suo nucleo familiare per un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro. 

Il proposto è il fratello del capo mandamento di Corleone Rosario LO BUE, condannato nel 2007 ad anni 8 di reclusione per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Corleone per conto della quale aveva curato la latitanza del boss Bernardo PROVENZANO, sino al suo arresto nel covo di Montagna dei Cavalli l’11 aprile 2006.

Le indagini patrimoniali condotte dal ROS con il supporto della Compagnia Carabinieri di Corleone costituiscono il completamento della più generale attività di contrasto condotta dai Carabinieri nei confronti del potente mandamento mafioso di Corleone, uscito depotenziato negli ultimi 5 anni dagli esiti delle indagini “Patria”, “All Stars” e “Grande Passo”, e dai sequestri beni a carico del defunto capo mafia Salvatore RIINA e del fratello Gaetano RIINA, attualmente detenuto per mafia. L’odierna attività ha consentito di individuare e colpire il patrimonio occulto riconducibile a Calogero Giuseppe LO BUE, alla moglie Lucia Maria DI GIORGIO e ai figli Giuseppe, Salvatore e Vincenza.

I beni sequestrati sono localizzati nella provincia di Palermo e sono costituiti da 1 impresa, 2 fabbricati, 21 terreni e 2 rapporti bancari.

Punto cruciale dell’indagine patrimoniale è rappresentato dalla evidente sperequazione tra i redditi dichiarati negli anni da LO BUE e dai propri congiunti, da cui è stato possibile ipotizzare l’utilizzo di mezzi e di risorse finanziarie illecite.

In tale quadro, è emersa la significativa e continuativa disponibilità ed impiego di denaro contante della famiglia a fronte di esigui redditi ufficiali: nel solo mese di ottobre 2009, la moglie del proposto risulta aver prelevato in contanti la somma di oltre 100.000 euro.

Il sequestro comprende, inoltre, l’abitazione familiare di Corleone, indicata negli atti giudiziari dell’arresto di PROVENZANO come “fermo posta” per l’inoltro della corrispondenza destinata a quest’ultimo. L’abitazione, per metà già confiscata a carico del fratello Rosario LO BUE, in passato era stata sottoposta a vincolo di confisca, poi revocata nel 2003 per assenza della pericolosità sociale attuale.

L’attività investigativa condotta dal ROS ha consentito di produrre elementi innovativi idonei a superare il precedente giudicato e a delineare un solido quadro indiziario di pericolosità sociale mafiosa.

Il provvedimento colpisce anche alcuni fondi tra Corleone e Monreale, formalmente intestati a Nunzio LABRUZZO, genero di Calogero Giuseppe LO BUE, acquistati, stando agli esiti delle indagini patrimoniali, con proventi di presunta derivazione illecita, documentata dalla forte sperequazione tra investimenti e redditi dichiarati al Fisco, ammontante ad oltre 390 mila euro.

L’analisi bancaria eseguita a carico del proposto e del LABRUZZO ha infatti portato alla luce significative immissioni sui conti di denaro contante e pagamenti eseguiti a loro favore per oltre mezzo milione di euro da parte dei fratelli SFRAGA Antonio e Massimo, imprenditori di riferimento di Gaetano RIINA: tali rapporti commerciali, come accertato, sono stati interrotti a seguito del sequestro beni a carico dei fratelli SFRAGA.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Giorno del ricordo di Falcone, Salvini: “Chi si divide sulla lotta alla mafia sbaglia”

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2019 - "Chi si divide sulla lotta alla mafia, chi usa una giornata di memoria e di futuro per fare la sua piccola battaglia politica sbaglia e fa un torto a Falcone, a Borsellino, alla memoria di tutti gli altri martiri e al Paese intero",

    Continua a Leggere

  • Digitale e analogico, due facce della stessa medaglia

    Cronaca

    Si è svolto a Torino, presso l'Istituto Maria Consolatrice, il convegno “Innovare la didattica con il digitale: istruzioni per l'uso”. Gli interventi del dott. Leonetti, docente e tutor di Master presso LTE- Laboratorio Tecnologie dell'Educazione, e della dott.ssa Volpi, Psicologa e Specia..


  • Falcone, il sindaco di Monreale in aula bunker a fianco delle scuole

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2019 - “Ho voluto condividere questo importante momento con gli studenti, i dirigenti scolastici e i docenti presenti oggi alla cerimonia istituzionale, in memoria delle stragi in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e gli agenti ..

    Continua a Leggere

  • “The Shock”, il monrealese Gaetano La Corte sfida il campione italiano di K-1

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2019 – “In questo periodo ci siamo allenati tanto e ce la metteremo tutta per farcela”. Gaetano La Corte, è scaramantico, non si sbilancia, preferisce dir poco sulla sfida che lo attende sabato 25 maggio al Conca D’Oro di Palermo. “The Shock”, al centro comm..

    Continua a Leggere

  • Trova la fidanzata con uno sconosciuto e lo pesta selvaggiamente. Arrestato il 30enne Antonio Cannata

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2019 - Il 30enne palermitano Antonio Cannata è stata tratto in arresto questa mattina dai carabinieri del nucleo investigativo di Palermo. Il giovane è stato identificato come l'autore dell'aggressione ai danni dell'imprenditore Giovanni Caruso, gestore del ristorante Dorian, av..

    Continua a Leggere

  • Orlando diserta l’aula bunker: “Trasformata in piazza per comizi”

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2019 -Oltre il presidente della Regione, Nello Musumeci, e Claudio Fava anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha deciso di disertare la cerimonia di commemorazione per le vittime della strage di Capaci nell'aula Bunker. Orlando è andato vi..


  • Sotto Monreale centinaia di metri di gallerie. Presente anche un corso d’acqua, ma è presto per parlare di fruibilità

    Cronaca

    [gallery ids="104216,104217,104218,104215,104271,104270,104272"]

    Monreale, 23 maggio 2019 - Questa mattina un gruppo di speleologi è sceso nella grotta sotterranea situata al di sotto di piazza Vittorio Emanuele, accedendovi dalla piramide a vetri. La grotta potrebbe..


  • Palermo ricorda le vittime della mafia: iniziative e piazze piene oggi. Ma la polemica è dietro l’angolo

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2019 - Sono appena sbarcati i centinaia di studenti proveniente da tutta Italia per commemorare, nella data di oggi, la strage di Capaci, in cui furono brutalmente uccisi il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dici..


  • Assicurazione auto Genialloyd: ecco perchè tutti la scelgono!

    Cronaca

    La Compagnia assicurativa del gruppo Allianz, Genialloyd, nasce a Milano nel 1996. Solo due anni dopo lancia il canale online ed è tra le prime ad offrire la comodità e la convenienza di questa modalità di servizio. Nel mondo delle polizze auto è certamente una delle più scelte, grazie ai tanti..


  • Incendio sul Monte Caputo, domato da un canadair

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - Nel primo pomeriggio di oggi si è sviluppato un incendio boschivo su monte Caputo.  Le fiamme si sono sviluppate in una zona impervia, quindi è necessario l'intervento di un canadair proveniente da Lamezia. L'intervento è durato dalle 15 alle 16:30.  ..


  • Come le piattaforme di scommesse invogliano i giocatori a scommettere

    Cronaca

    “La concorrenza è l’anima del commercio” è un mantra per chi decide di immettere il proprio prodotto sul mercato e, di sicuro, non fanno eccezione le piattaforme di betting online, che puntano ad invogliare potenzi..


  • Una Monreale sotterranea potrebbe tornare fruibile. Domani sopralluogo della Pro Loco

    Cronaca

    Monreale potrebbe diventare un'attrazione turistica, oltre per la Cattedrale, anche per le bellezze che esistono sottosuolo. Domani, a partire dalle 9, la Pro Loco Monreale scenderà nella grotta situata sotto la piramide di vetro in piazza Vittorio Emanuele. L'obiettivo degli organizzatori è ..


  • H&M costruzioni alla ricerca di diverse figure professionali

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - In campo da oltre 15 anni, H&M costruzioni s.r.l. offre opportunità di lavoro nel campo edile. Diverse sono le figure professionali ricercate dall'azienda, da inserire all'interno del team.

    In questi mesi sono numerose le commesse prese in carico da H&am..


  • La Monreale che vuole cambiare: due volontari ripuliscono l’edicola votiva in via Venero

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - La voglia di cambiamento si vede da tante cose: da un cambio di politica, sicuramente, ma anche e soprattutto dagli atteggiamenti dei cittadini. E oggi diamo risalto ad due volenterosi cittadini che si sono rimboccati le maniche per fare qualcosa per la propria città. ..


  • Un talento monrealese in TV. Sabato prossimo nel programma “A sua immagine” l’intervista al maestro ceramista Giuliano

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - Ieri, presso la fabbrica di ceramiche Nicolò Giuliano, sita in via Circonvallazione 55, sono state girate le riprese per la trasmissione "A sua immagine", noto programma televisivo in onda su Rai 1. Durante le riprese è stato intervistato il maestro Giuliano ed è sta..


  • Bonifica dell’Oreto e del Sant’Elia: questa mattina Arcidiacono a Villa Niscemi per l’incontro del Fai

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - Si è tenuto questa mattina a Villa Niscemi l'incontro promosso dal Fai per la salva..


  • Rivoluzione tecnologica al Duomo: in arrivo la nuova app che soddisferà tutte le curiosità dei visitatori

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - Sarà presentata il prossimo 31 maggio, alle 11.30, presso la cappella di San Benedetto all'interno della Basilica di Monreale, la prima app del Duomo di Monreale. Uno strumento semplice e intuitivo, essenziale e veloce che consentirà a chiunque di varcare la porta della ..


  • Osa e Pasticcere. Al via percorsi di formazione professionale per adulti presso l’associazione Ted

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2019 - Al via i percorsi di formazione professionale per adulti. L’Associazione Ted formazione professionale annuncia l’avvio di ulteriori percorsi formativi destinati a disoccupati e non. ..