Oggi è 23/07/2019

Editoriali

Alberto Arcidiacono, il sindaco eletto (solo) dal 22% dei cittadini monrealesi

4 elettori su 5 non gli hanno dato fiducia. A Monreale vince lo scetticismo

Pubblicato il 13 maggio 2019

Alberto Arcidiacono, il sindaco eletto (solo) dal 22% dei cittadini monrealesi

Monreale, 13 maggio 2019 – Alberto Arcidiacono è stato incoronato nuovo sindaco di Monreale. Con il 55,73% delle preferenze ha scavalcato di circa 11,5 punti percentuali Piero Capizzi, il sindaco uscente, fermatosi al 44,27%.

Alla fine di un processo democratico, qual è quello elettorale, è stata certificata una vittoria chiara, netta, per Arcidiacono, che meritatamente avrà l’onore di guidare il paese nell’arco dei prossimi cinque anni, ma soprattutto l’onere di dare risposte alle innumerevoli criticità della città e corrispondere adeguatamente alla fiducia in lui riposta dai cittadini.

Una fiducia, è bene chiarirlo, che in realtà gli è stata attribuita da una minoranza degli elettori monrealesi. I 7.449 voti conseguiti dimostrano che solo il 22% di loro si è realmente espresso per Alberto Arcidiacono. Gli altri, o hanno votato per Capizzi (5.918, 18%), o, e si tratta della stragrande maggioranza, non hanno votato per nessuno dei due candidati.

Solo un elettore su 5 in pratica ha dato fiducia al nuovo sindaco, con convinzione, imprimendo una croce sul suo nome. Per il 60% dei cittadini, 3 su 5, Arcidiacono deve ancora guadagnarsi questa fiducia.

I festeggiamenti, le bottiglie di champagne, il bagno di folla registrato questa notte non devono ingannare. La maggioranza dei cittadini monrealesi non avrà provato nessuna emozione dal risultato elettorale. Anzi, l’avrà accolto con indifferenza. Molti non avranno neanche atteso svegli l’esito dello scrutinio, ma l’avranno appreso solamente questa mattina accendendo lo smartphone, magari con un laconico commento. 

Perché più che la fiducia su Arcidiacono, è la sfiducia dei cittadini sulla politica il vero dato che emerge (anche) a Monreale da quest’ultima consultazione elettorale. Un dato più che comprensibile in un paese schiacciato dal dissesto finanziario, dalla crisi economica, dal degrado sociale, da mille problemi quotidiani, che affondano le proprie radici in tempi più o meno lontani, ma con responsabilità di matrice certamente politica. In un contesto del genere l’apatia nei confronti della politica, lo scetticismo dinanzi alle promesse dei candidati, è una risposta quasi naturale, prevedibile.

Compito del nuovo primo cittadino sarà quello di riavvicinare i cittadini alla politica, di abbattere le distanze, di dare credibilità ad una istituzione che sta alla base dei processi democratici di una società. Un’incombenza onerosa, complessa, forse improba, soprattutto per le incrostazioni culturali da rimuovere, che non potrà che passare dai risultati che il nuovo primo cittadino dovrà necessariamente portare, assieme alla sua vasta squadra di governo, ai movimenti civici Il Mosaico e Monreale Bene Comune, che lo accompagnano in questa grande sfida.

Ricevi tutte le news

Lillo Sanfratello

Condivido in pieno la sua analisi questo paese ormai è scettico sulla politica locale .forse perché gli attori che da anni fanno il bello è il cattivo tempo ormai non sono più credibili .Se poi ci mettiamo pure QYALCUMO dice che non c’è pi differenza tra destra e sinistra si arriva a questa amministrazione che non si capisce cosa rappresenta .l’unico a quanto pare che è contento è il candidato sindaco del Mosaico .Chissà cosa ci aspetta nei prossimi anni ma sicuramente noi cittadini delusi ci saremo e faremo di tutto per farci ascoltare .

13 maggio 2019 | 16:19 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Blitz dei carabinieri, bloccato il fiume di cocaina dei clan mafiosi: 12 arresti (VIDEO)

    Editoriali

    La Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo ha delegato il Comando Provinciale dei Carabinieri di Palermo all’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del locale Tribunale, nei confronti di 12 indagati (10 in carcere e 2 ai domiciliari), ritenuti a vario titolo responsa..

    Continua a Leggere

  • Il recupero e il moderno nelle scale di casa

    Editoriali

    Se stai arredando casa, se hai appena intrapreso un progetto di ristrutturazione di un bel loft da soppalcare, ti consigliamo di sfruttare la più moderna tecnologia digitale e dare una prima occhiata in rete, per identificare


  • Capizzi: “La vicenda del dissesto ha visto come protagonista l’attuale assessore Sandro Russo, mio ex assessore al bilancio per due anni”

    Editoriali

    MONREALE - “Credo che le alte temperature di questi giorni alimentino la voglia di qualcuno (e nello specifico mi riferisco al sig. Silvio Russo) di presentarsi come protagonista della politica Monrealese, con il consapevole rammarico d..


  • Giuseppe Morello, dolore al funerale del giovane monrealese (FOTO)

    Editoriali

    [gallery ids="111514,111515,111516,111517,111518,111519"] MONREALE - Una chiesa gremita ha accolto questo pomeriggio il feretro di Giuseppe Morello. Il giovane monrealese morto nel corso della notte del 20 luglio a Macari, frazione di San Vito lo Capo dopo essere caduto da un’altezza di 10 metr..


  • Monreale, continuano gli interventi degli operai dell’ESA impegnati nella cura del territorio

    Editoriali

    [gallery ids="111495,111496,111497,111498,111499"] MONREALE - Continuano gli interventi sul territorio monrealese degli operai dell’ESA (Ente Sviluppo Agricolo). Dopo la pulizia dei bordi della circonvallazione invasi dalle canne, così come..


  • I monrealesi possono “fare pace” con il comune, via al ravvedimento delle tasse

    Editoriali

    MONREALE - Il Comune dà il via al Ravvedimento operoso. I cittadini morosi potranno mettersi in regola con le tasse Imu, Tasi, Tari, Cosap e Pubblicità.  Grazie al Regolamento per l’applicazione del ravvedimento operoso approvato dal ..


  • Dichiarazione dei redditi, entro domani possibile inviare il 730 precompilato

    Editoriali

    C'è tempo fino al 24 luglio per presentare la dichiarazione dei redditi 2019. Due giorni di tempo per completare la  precompilata ed inviarla al Fisco. Entro domani, infatti, sarà possibile accettare la dichiarazione dei redditi così come messa a punto dall’Agenzia delle Entrate o int..


  • Riqualificazione del quartiere Carrubella, il comune avvia la gara per la progettazione

    Editoriali

    MONREALE - Il Comune di Monreale avvia la procedura per affidare la fase numero 3 dei lavori di riqualificazione dello storco quartiere Carrubella. Nel 2016 la Regione Siciliana ha ammesso al finanziamento delle spese relative alla progettazione definita dei lavori di riqualificazione urbana dello s..


  • Giuseppe, il ragazzo dagli occhi di mare: domani l’ultimo saluto a Santa Teresa

    Editoriali

    MONREALE - Domani nella Chiesa di Santa Teresa alle 15.30 familiari, parenti e i tanti amici di Giuseppe si riuniranno per dare l'ultimo saluto al ragazzo dagli occhi del mare. Quello stesso mare che se lo è portato via. Giuseppe se ne è andato cadendo dalla scogliera di Macari, frazione di San Vi..


  • Partinico, maxi coltivazione di marijuana: arrestati padre e figlio con pollice verde

    Editoriali

    PARTINICO - Il padre e il figlio hanno costruito una serra di marijuana che avrebbe fruttato almeno 100mila euro. La scoperta è stata fatta dai carabinieri di Partinico in contrada Tammì. Erano 112 le piante coltivate nel terreno di famiglia. Come riporta il Giornale di Sicilia, a finire in man..


  • «Monrealexit», verso il referendum per dire addio al comune di Monreale

    Editoriali

    SAN GIUSEPPE JATO - Continua l’operazione «Monrealexit» delle contrade monrealesi vicine al comune di San Giuseppe Jato. Il progetto prevede che 180 cittadini monrealesi, ma solo nella carta, passino sotto l’egida del Comune di San Giuseppe..


  • Un murale per Danilo Dolci, il Gandhi di Sicilia guarda il mare di Trappeto

    Editoriali

    TRAPPETO - Il volto del Gandhi siciliano rivive a Trappeto in un grande murale realizzato davanti al mare del paese in provincia di Palermo. L’immagine di


  • Ha pagato il pizzo per diciassette anni. Libero grazie all’associazione Addiopizzo l’imprenditore di Altofonte Giovanni Sala

    Editoriali

    ALTOFONTE - La Corte d'Appello ha confermato ieri le condanne in primo grado con rito abbreviato ai tre presunti taglieggiatori che da diciassette anni costringevano Giovanni Sala, proprietario di una cava ad Altofonte, a pagare il pizzo: si tratta del boss Salvatore Raccuglia, condannato a 17 anni ..


  • La nuova rubrica «Leggi le Leggi», Decreto crescita 2019: novità fiscali, imprese e terzo settore

    Editoriali

    Leggi, decreti, sentenze, circolari e delibere. Com’è difficile districarsi nell’infinito mondo della burocrazia italiana! Da oggi Filodiretto apre una nuova rubrica, curata da Massimiliano Lo Biondo, che cercherà di spiegare e descrivere alcune delle più importanti leggi e dei più significa..


  • Riorganizzazione macchina comunale, Giacopelli: Situazione difficile, ma non bisogna “appagnarsi”

    Editoriali

    MONREALE - In questi giorni, uno dei temi su cui maggiormente si discute è senza dubbio quello che riguarda la riorganizzazione della cosiddetta “macchina amministrativa” del Comune. Sull’argomento interviene il segretario aziendale della Cisl-Funzi..


  • Dissesto finanziario, Russo: “La Ficano è complice insieme a Capizzi, lo dice la Corte dei Conti”

    Editoriali

    Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Segretario Aziendale Cgil Monreale, Silvio Russo. 

    In riferimento all’articolo dell’ex sindaco di Monreale Avv. Capizzi pubblicato ieri dalla testata giornal..


  • Contro “l’inverno dello spirito”. Riflessioni su Andrea Camilleri

    Editoriali

    Riflessioni su Andrea Camilleri Scrivere su Andrea Camilleri? Pallido tentativo, certamente banale, incompleto, riduttivo “riddiculu". Ci si può limitare a scrivere un aspetto della sua vita, uno dei tanti geniali pensieri, quello che magari più di tutti gli altri ha aiutato la vita di ciascu..


  • Monreale a lutto per Giuseppe Morello, aveva una vita davanti

    Editoriali

    MONREALE - Dolore e lacrime a Monreale per la morte di Giuseppe Morello. Un ragazzo che si trovava nel pieno della sua giovinezza. Aveva appena 20 anni Giuseppe e la comunità di Monreale è sotto choc per la sua scomparsa.

    Una giornata al mare con gli amici si è t..