Festa del SS. Crocifisso, quest’anno artisti d’eccezione: Eugenio Bennato e Mario Incudine, ed è subito folk

Festa low cost, ma con artisti di livello

Monreale, 23 aprile 2019 – Quest’anno, in occasione della Festa del Santissimo Crocifisso, si esibiranno a Monreale artisti di rinomata fama: stiamo parlando di Eugenio Bennato e Mario Incudine, musicisti d’eccezione che hanno alle spalle una lunga carriera di successi.

Una scelta decisamente felice quella fatta dagli organizzatori della 393° edizione dell’evento religioso più sentito a Monreale, che quest’anno, anche grazie agli ospiti che si esibiranno, potrebbe attirare più visitatori del solito.

Eugenio Bennato, napoletano classe ’48, a causa del suo genere musicale più di nicchia è stato negli anni meno in vista del fratello Edoardo – che tutti ricordiamo per la canzone, solo per citare la più famosa, L’isola che non c’è -, ma questo non gli ha impedito di divenire un nome tra i più importanti nel complesso scenario della musica popolare.

Fondatore di due dei gruppi di musica folk italiana più apprezzati – la Nuova Compagnia di Canto Popolare e i Musicanova -, Eugenio Bennato si è reso famoso per aver fondato il movimento Taranta Power, finalizzato alla diffusione e alla valorizzazione della pizzica attraverso musica e teatro, con cui ha condotto, nel ’99, l’omonimo tour internazionale.

Ospite nel 2013 alla Notte della Taranta, Bennato è senza dubbio una delle figure che più hanno contribuito alla rinascita della musica popolare del sud Italia, essendo riuscito per altro a conciliare le sue capacità musicali con un interesse squisitamente politico: nel 2011 esce il suo album dal titolo Questione Meridionale, tematica a lui molto cara nonché attualissima.

Mario Incudine, dal canto suo, non ha niente da invidiare al collega con cui dividerà il palco: cantante, attore e polistrumentista, nasce ad Enna nel 1981 e fin da giovanissimo si dedica alla musica e al teatro, partecipando anche a trasmissioni televisive sui canali Rai e Mediaset.

Nel 2003 realizza un progetto solista dal titolo Terra (Radici nel futuro), prodotto dalla Regione Sicilia; vince, nel 2009, la 10° edizione del Festival della nuova canzone siciliana e partecipa, nel 2015, alla rappresentazione teatrale de Le Supplici di Eschilo, tenutasi nel teatro greco di Siracusa.

Una delle sue collaborazioni più importanti dal punto di vista musicale è senza dubbio quella portata avanti col gruppo di Milazzo Taberna Mylaensis, pilastro del movimento di recupero dei canti tradizionali siciliani, con i quali ha suonato in tour a Istanbul e a Milano.

Insomma, gli amanti della musica tradizionale non avranno nulla di cui lamentarsi a questa edizione della Festa del Santissimo Crocifisso, che sul palco vedrà anche il comico e attore teatrale Sasà Salvaggio a rallegrare gli animi degli spettatori.

Il cabaret di Sasà Salvaggio sarà la sera del 1 maggio alle 21.30, mentre i concerti di Mario Incudine ed Eugenio Bennato si terranno giovedì 2 maggio sempre alle 21.30.

1 Commento
  1. […]           Festa del SS Crocifisso. Quest’anno artisti d’eccezione: Eugenio Bennato … […]

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.