Oggi è 20/09/2019

In Evidenza

Salvino Caputo il sindaco lo sa (ancora) fare? In un’intervista a 360° l’ex sindaco prova a spiegarcelo (VIDEO)

Inchieste giudiziarie, dissesto finanziario, competenze amministrative, alleanze, dissidi interni a Forza Italia, gestione Capizzi, progetti futuri. La posizione di Salvino Caputo

Pubblicato il 17 marzo 2019

Salvino Caputo il sindaco lo sa (ancora) fare? In un’intervista a 360° l’ex sindaco prova a spiegarcelo (VIDEO)

Monreale, 17 marzo 2019 – Inchieste giudiziarie, dissesto finanziario, competenze amministrative, alleanze, dissidi interni a Forza Italia, gestione Capizzi. Tanti i temi affrontati nel corso della “passeggiata” con Salvino Caputo, candidato sindaco alle amministrative 2019 nel comune di Monreale. 

61 anni, sposato, due figli, avvocato, ex sindaco di Monreale ed ex deputato regionale, Caputo nasce politicamente con Alleanza Nazionale, per poi passare attraverso il Popolo delle Libertà, fino ad approdare, seppur per poco tempo, alla Lega di Matteo Salvini. Oggi svolge l’attività politica con un suo movimento, “Orgoglio Siciliano”. In questi giorni la sua fotografia è apparsa su tutti i giornali dell’isola in seguito alla conclusione dell’indagine della Procura di Termini Imerese relativa ad una maxi inchiesta che lo vede coinvolto (assieme ad altri 95 soggetti) per presunti favori fatti in cambio di voti. Il riferimento sono le elezioni regionali e le amministrative di Termini Imerese del 2017.

“L’intervista – chiediamo a Caputo – non può che cominciare da questo tema attuale, chiedendole una riflessione sull’opportunità della sua candidatura, tenendo conto anche di una vecchia condanna per abuso d’ufficio, già scontata, che Le comportò una temporanea interdizione dai pubblici uffici”.

R: “Un’interdizione durata un anno, poi estinta con riabilitazione, per avere dimostrato nel corso dei 5 anni di avere avuto una condotta regolare. 

Invece l’indagine della Procura di Termini Imerese comportò un provvedimento restrittivo poi annullato dal Tribunale del Riesame di Palermo. Anche il successivo ricorso venne annullato da due sezioni della Corte di Cassazione. Il Tribunale della Libertà ha accertato che non c’erano gravi indizi di colpevolezza. C’è una dinamica processuale ed è giusto che vada avanti. Guardiamo al processo con grande fiducia. Ho reso un interrogatorio per dimostrare la mia piena estraneità ai fatti. C’è una richiesta di conclusione delle indagini. Chiederemo di essere interrogati per chiarire una vicenda che comunque non ha attinenza con le elezioni comunali di Monreale. Mi sorprende il fatto che un’indagine nata due anni fa, che aveva una proiezione temporale lunga, se consideriamo che era stata chiesta recentemente (a febbraio, ndr) una proroga delle indagini di altri 6 mesi, improvvisamente si riaccende con una coincidenza temporale con la mia candidatura. Grande fiducia nella magistratura, ma i tempi sono molto singolari”.

D: Cosa ha da offrire Salvino Caputo a Monreale?

R: La mia grande esperienza. Nel ’94, quando sono stato eletto sindaco, gli autobus non arrivavano a Monreale, i dipendenti comunali non prendevano gli stipendi, alcuni mobili preziosi della stanza del sindaco erano stati pignorati. La ditta non forniva il cloro per l’acqua potabile. Anche in quegli anni l’assessorato agli Enti Locali aveva avviato un’indagine per il dissesto, che poi abbiamo dimostrato che si poteva superare. Neanche allora Monreale era un comune florido, c’era una situazione delicata, ma siamo riusciti a non fare dichiarare il dissesto finanziario dell’ente.

D: Ed invece il comune di Monreale oggi è stato dichiarato in dissesto finanziario. Tra le cause principali c’è la voragine economica creata dall’ATO, un ente nato durante la sua sindacatura. Non sente di avere precise responsabilità sul dissesto della città?

R: Assolutamente. Monreale non andava dissestato. Si tratta di debiti che risalgono a vari decenni fa. Ogni amministrazione ha ereditato debiti precedenti, e li ha affrontati senza per questo andare in dissesto. 

D: Il dissesto è quindi responsabilità dell’amministrazione Capizzi?

R: No. Ricade temporalmente nell’amministrazione Capizzi, ma, leggendo la relazione della Corte dei Conti, si può comprendere come c’erano gli elementi per non dichiarare il dissesto. C’è stata una cattiva interlocuzione tra la Corte dei Conti, l’amministrazione comunale e gli uffici finanziari, che rappresentavano alla Corte dei Conti una situazione diversa da quella nota ai magistrati contabili. 

D: Come giudica quindi l’operato del Segretario Generale del comune di Monreale, la dott.ssa Domenica Ficano?

R: Negativo. Se l’amministrazione, d’intesa con gli uffici finanziari e con la segreteria generale, avesse avuto un rapporto più corretto e preciso con la Corte dei Conti, avremmo evitato il dissesto.

D: Lei è stato per due anni vicesindaco dell’amministrazione di Matteo, che risultati ha portato allora?

R: Abbiamo risolto la questione AMAT, rafforzato i rapporti con i comuni, siamo intervenuti per migliorare il livello culturale della città. Monreale non ha mai avuto uno stato di degrado come oggi. C’è una grave crisi economico finanziaria, i negozi vanno chiudendo, i turisti diminuiscono.

D: Ma Esistono ancora oggi  emergenze che neanche allora Lei aveva risolto, come la situazione annosa dei tassisti.

R: Già allora avevamo avviato una interlocuzione con il Comune di Palermo, incontrando il vicesindaco di Palermo e i sindacati dei tassisti. C’è un problema atavico che attiene ad una presunta concorrenza con i tassisti monrealesi. Oggi abbiamo avviato le interlocuzioni con l’amministrazione regionale di centro destra. Ho già preso appuntamento con l’assessore ai trasporti e i tassisti monrealesi così da trovare una soluzione e garantire ai nostri tassisti gli stessi diritti di quelli palermitani.

D: Un tema da Lei toccato è la crisi del commercio. I commercianti di ortofrutta, ad esempio,  pagano la concorrenza spietata degli ambulanti che ambulanti non sono e del mercato contadino dove operano pochi contadini. Che soluzioni propone?

R: I commercianti pagano lo scotto di questa amministrazione che non ha saputo regolamentare lo sviluppo di Monreale. Manca un piano artigianale, un piano commerciale, un’area industriale, manca il piano regolatore. Si tratta di dotare il comune di un piano commerciale per regolamentare le aree per gli ambulanti e per i commercianti con posto fisso. Così da evitare questa concorrenza. 

D: Non si vince da soli. Con chi correrà?

R: Abbiamo due liste civiche e quella di Forza Italia che mi sostengono. Anche i dirigenti di Fratelli d’Italia stanno lavorando per un accordo politico.

D: L’appoggio di Forza Italia ha creato trambusti interni al gruppo consiliare. Il consigliere Angelo Venturella ha criticato la scelta del partito di accogliere il consigliere Giorgio Rincione che avrebbe partecipato a pochissime sedute in consiglio comunale, e solo per votare atti presentati dall’amministrazione Capizzi.

R: È una dialettica tutta interna al partito di Forza Italia dentro la quale non mi compete entrare. Forza Italia è un partito di centro destra, che non poteva sostenere altri che un esponente di quest’area. Venturella, da consigliere di FI, avrebbe dovuto aderire alle scelte del partito. Ricordo inoltre che Rincione è stato tra i fondatori di Forza Italia, e a Monreale è stato mio vicesindaco sempre in quota Forza Italia. 

D: Quindi non la imbarazza che abbia votato atti presentati dall’amministrazione Capizzi?

R: Il consigliere Rincione ha affermato di essere all’opposizione di Capizzi. Ha votato a favore di delibere ma perché erano nell’interesse della città, così come ha votato contro delibere che non erano nell’interesse della città.

D: Con quali forze politiche presenti in questa consultazione è disponibile ad aprire un dialogo?

R: Ho buoni rapporti personali con tutti i candidati. Non c’è una preclusione per nessuno. Parlare adesso di alleanze in fase di ballottaggio è prematuro. E comunque si tratta di alleanze che non potranno nascere soltanto sulla base di un mero calcolo elettorale, ma soltanto se ci sarà una condivisione di programmi. Il progetto politico presentato ai cittadini non può essere ribaltato. 

D: Aperto ad un dialogo eventuale anche con la Lega?

R: Le frizioni con la Lega sono state immediate, senza una profonda riflessione, dettate da una situazione di natura mediatica. Anche con alcuni vertici del partito ho mantenuto ottimi rapporti personali. Ma è chiaro che con la lega si è chiuso un capitolo.

D: Si candiderà anche come consigliere comunale?

R: L’ho sempre fatto in tutte le consultazioni, per una forma di rispetto nei confronti della lista che mi esprime.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Ratto in via Roma in pieno giorno, ucciso con una scopa. Panico fra i passanti

    In Evidenza

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/09/ratto1.mp4"][/video] MONREALE - Scompiglio questa mattina in via Roma, a ridosso dell'area pedonale, dove a partire già da ieri sera commercianti e passanti han..

    Continua a Leggere

  • Don Gino Bommarito, aperta a Terrasini la camera ardente

    In Evidenza

    TERRASINI - Aperta questa mattina la camera ardente presso la chiesa degli Agonizzanti di Terrasini per l’ultimo saluto a Mons. Luigi Bommarito. Per tutta la giornata previsto un lungo afflusso di gente. Di Mons. Bommarito in tanti, tra colo..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Vuoi diventare scrutatore o presidente di seggio elettorale? Aperti i termini per presentare la domanda

    In Evidenza

    MONREALE - Tutti gli elettori ed elettrici del Comune di Monreale, che desiderano l’iscrizione nell’albo unico comunale delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale, dovranno presentare domanda al Sindaco del Comune d..

    Continua a Leggere

  • Italia Viva? Silvio Russo: “No, appartengo e rimango nel Pd”. E a Monreale i democratici si riorganizzano

    In Evidenza

    MONREALE - C’è chi resta nel PD, c’è chi va via e chi invece è in attesa di capire se seguire Matteo Renzi nel suo nuovo partito Italia Viva. Sono in tutto 30 i deputati e i senatori necessari al rottamatore per formare due gruppi autonomi..

    Continua a Leggere

  • Acquedotto Consortile Biviere: il sindaco Arcidiacono nomina Maria Grazia D’Amico componente del CDA

    In Evidenza

    MONREALE - Avviato anche a Monreale lo Spoil System. Il sindaco, Alberto Arcidiacono, sta cominciando a mettere mano agli incarichi di sottogoverno. A partire da quelle dei CDA degli enti partecipati dal comune, saranno una qu..

    Continua a Leggere

  • A Monreale il Catasto degli incendi e il “Salotto”, OK del consiglio alle due proposte del M5S

    In Evidenza

    Catasto degli incendi e "Salotto monrealese", il Consiglio Comunale approva all'unanimità le due proposte presentate dal presidente della Commissione Bilancio, il consigliere del M5s Fabio Costantini.

    Ogni anno, il territori..

    Continua a Leggere

  • Ignazio Davì: “La mia un’appartenenza ormai “storica” al Partito Democratico, ma a Monreale impegnato con il Movimento Il Mosaico”

    In Evidenza

    Riceviamo e pubblichiamo: Gentilissimo Direttore, in riferimento al Suo articolo "Divorzio in casa Pd. Ma Davì, Giannetto e Russo restano fedeli ai dem" mi preme chiarire la mia posizione per onestà intellettuale e per evitare fraintendimenti in riferimento all'assenza di dichi..


  • È morto monsignor Luigi Bommarito, aveva 93 anni

    In Evidenza

    TERRASINI - È morto monsignor Luigi Bommarito, ex Arcivescovo di Catania. Nato l’1 giugno 1926 a Terrasini in provincia di Palermo, aveva 93 anni. Come detto, è stato Arcivescovo di Catania dal 1° giugno 1988 al 7 giugno 2002 quando si ritirò per raggiunti limiti di età tornando nella sua cit..


  • Gli ex amministrativi ATO Pa2 devono essere assunti dalla Srr, la Regione accelera

    In Evidenza

    Una raffica di incontri con le Srr per verificare il rispetto della normativa in tema di personale, di gestione del servizio e di impianti. Ora la Regione vuole accelerare nel percorso per l’attivazione delle


  • In piazza Guglielmo lo spettacolo di ballo della scuola World Latin

    In Evidenza

    MONREALE - Stasera spettacolo in piazza Guglielmo, dalle 21 in poi gli allievi della scuola di ballo ASD World Latin dei maestri gemelli Mirko e Sharon Cardì, con la collaborazione del maestro di danza classica e moderna Fanara, si esibiranno a ..


  • Miss Social 2019 FiloDiretto Monreale, vota la tua preferita

    In Evidenza

    [gallery ids="117947,117948,117950,117949,117973,117951,117952,117953,117954,117955,117974,117956,117957,117959,117960,117961,117962,117963,117964,117965,117966,117967,117968,117969,117970,117971,117972"] MONREALE -


  • Divorzio in casa Pd. Ma Davì, Giannetto e Russo restano fedeli ai dem

    In Evidenza

    MONREALE - “Ho deciso di lasciare il Pd e di costruire insieme ad altri una Casa nuova per fare politica in modo diverso”. A poco meno di due settimana dal giuramento del governo, e quello di viceministri e sottosegretar..


  • MUSIC FOR PEACE, domenica lo spettacolo della Compagnia Teatrale “Tritone”

    In Evidenza

    Il 30 novembre 1981 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Internazionale della Pace che da allora viene celebrata ogni anno in tutto il mondo il 21 settembre. Questo giorno sarebbe diventato il giorno del cessate il fuoco. La risoluzione (55/282) approvata invita tut..


  • “I Love Monreale”: due serate di moda, glamour e spettacolo. Venerdì si parte con i “I 4 Giusti”

    In Evidenza

    MONREALE - Manca ormai pochissimo alla terza edizione di "I Love Monreale", l'evento di moda, musica e spettacolo che si terrà domani e dopodomani, 20 e 21 settembre, a Monreale. La novità di quest'anno è l'elezione di "Mister Monreale 2019".&..


  • Pirati della strada tra le vie di Monreale, incidenti troppo frequenti. I residenti chiedono dossi artificiali

    In Evidenza

    MONREALE -


  • Monreale, annullata a distanza di un mese la posizione organizzativa al dott. Campanella

    In Evidenza

    MONREALE - Soltanto il primo agosto il neo segretario comunale, il dott. Francesco Fragale, assegnava al dott. Girolamo Campanella la funzione di responsabile di posizione organizzativa della sezione Patrimonio e Tributi. A distanza di un ..


  • “Insegno perché amo insegnare”. L’intervista alla dott.ssa Maria Francesca Giammona, dirigente dell’istituto comprensivo Francesca Morvillo di Monreale

    In Evidenza

    MONREALE - “Insegno perché amo insegnare. Io non ho scelto di insegnare, è la professione che ha scelto me”. La dott.ssa Maria Francesca Giammona è da settembre dirigente dell’istituto comprensivo Francesca Morvillo di Monreale.<..


  • Omicidio a San Cipirello, c’è un indagato nel giallo di Nunzio Agnello

    In Evidenza

    C'è un primo nome iscritto nel registro degli indagati riguardo al caso del presunto omicidio di Nunzio Agnello, 41 anni, avvenuto a San Cipirello il 15 giugno scorso. La Procura di Palermo ha iscritto un uomo di 50 anni che risulta indagato per occultamento di cadavere. Dell'uomo non sono stat..