Oggi è 19/11/2019

Cronaca

Prorogate le indagini preliminari per i fratelli Caputo. Si allarga l’inchiesta. Coinvolti l’assessore regionale Totò Cordaro e il capogruppo all’ARS di “Diventerà Bellissima” Alessandro Aricò

37 gli indagati. L’inchiesta riguarda le elezioni regionali del novembre 2017 e le comunali di Termini Imerese per voto di scambio. Tra gli indagati il sindaco termitano e l’ex assessore

Pubblicato il 19 febbraio 2019

Prorogate le indagini preliminari per i fratelli Caputo. Si allarga l’inchiesta. Coinvolti l’assessore regionale Totò Cordaro e il capogruppo all’ARS di “Diventerà Bellissima” Alessandro Aricò
Salvino Caputo e Mario Caputo

Salvino Caputo e Mario Caputo

Termini Imerese, 19 febbraio 2019 – È stata notifica la proroga delle indagini preliminari ai fratelli Salvino e Mario Caputo, in relazione all’inchiesta che li ha investiti in seguito alle consultazioni regionali del novembre 2017. Ad Aprile 2018 ai fratelli Caputo era stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari per il reato di attentato ai diritti politici dei cittadini. In pratica secondo l’accusa avrebbero ingannato gli elettori presentando Mario Caputo con la postilla «detto Salvino», facendo credere che il candidato non fosse Mario, bensì Salvino, più noto in quanto ex sindaco di Monreale ed ex parlamentare regionale. Gli arresti domiciliari applicati ai due fratelli, motivati dal «concreto ed attuale rischio che si attivino – grazie alle numerose ed influenti conoscenze che vantano a livello politico – per ostacolare l’andamento delle indagini in corso», erano poi stati revocati dal Tribunale del Riesame il 20 Aprile 2018. Il Tribun­ale per il Riesame aveva annullato il pr­ovvedimento del Trib­unale di Termini Ime­rese sia per la asso­luta mancanza dei gr­avi indizi di colpev­olezza che per il co­mportamento tenuto in campagna elettorale dai fratelli Capu­to e in particolare di Salvino che aveva da subito agito per ricercare i consensi per il fratello Ma­rio con manifestazio­ni pubbliche, comizi e riunioni in diver­si comuni della prov­incia. 

All’annullamento, la Procura di Termini si era appellata dinanzi alla Corte di Cassazione. Ma anche la Suprema Corte, a dicembre, aveva respinto il ricorso condividendo le richieste form­ulate dai difensori dei fratelli Caputo, gli Avvocati Raffae­le Bonsignore, Franc­esca Fucaloro e Nico­la Nocera. 

L’inchiesta aveva anche coinvolto gli ex coordinatori della Lega in Sicilia Alessandro Pagano e Angelo Attaguile, sollevati successivamente dai loro incarichi dai vertici del Carroccio.

Ma l’inchiesta, avviata dalla Procura di Termini Imerese, aveva riguardato anche tanti altri personaggi, che erano stati indagati per presunti scambi di favori in cambio di voti in occasione delle elezioni comunali di Termini Imerese. Si parla di posti di lavoro in aziende, in supermercati, aiuti per superare esami universitari o l’ammissione alla selezione per la facoltà di Scienze Infermieristiche.

L’inchiesta in questi mesi si è allargata fino a coinvolgere trentasette soggetti, tra i quali il sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta, l’ex assessore comunale di Termini Maria Loredana Bellavia, Benito Vercio, procacciatore di voti, finito ai domiciliari con i Caputo e poi rimesso in libertà. Ma a spiccare tra tutti oggi sono i nomi di due nuovi indagati eccellenti: l’assessore regionale al Territorio Totò Cordaro (Popolari e autonomisti) e il capogruppo all’ARS di “Diventerà Bellissima” (il Movimento del Presidente Nuccio Musumeci) Alessandro Aricò. L’iscrizione nel registro degli indagati sarebbe supportata, secondo i magistrati, da intercettazioni dei Carabinieri. Entrambi i politici dichiarano di non essere venuti a conoscenza della nuova indagine a loro carico.

Il GIP ha chiesto ulteriori sei mesi per acquisire altri elementi sui nuovi indagati, allungando quindi i termini di conclusione delle indagini per tutti gli indagati.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale: al via Art in Fashion, moda, arte, cultura e spettacolo

    Cronaca

    MONREALE - Si aprirà domenica 24 novembre alle ore ore 17,30

    Continua a Leggere

  • Palermo, sgominata la famiglia mafiosa di Roccella, Sperone e Corso dei Mille

    Cronaca

    [gallery ids="124625,124626,124627,124628,124629,124630,124631,124632,124633"] È stato inferto un duro colpo al mandamento mafioso di Brancaccio questa notte, con l’arresto di 9 soggetti, tutti uomini, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, associazione per delinquere fin..

    Continua a Leggere

  • Alberto Arcidiacono eletto nel consiglio Regionale di Anci Sicilia

    Cronaca

    Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono è stato inserito nel coordinamento regionale dell’Anci, l’associazione che unisce i comuni italiani. Il neoeletto avrà anche il compito di attuare un dialogo con le parti sociali per portare alla risoluzione di problematiche centrali come i rifiu..

    Continua a Leggere

  • Smantellato il mandamento mafioso di Brancaccio, arrestati esponenti delle famiglie mafiose di Corso dei Mille e Roccella (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="124604,124605,124606,124607,124608,124609"] [video width="640" height="480" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/11/operazione-antimafia-Brancaccio.mp4"][/video] Rapine, spaccio di droga, truffe assicurative. Questi i reati al centro dell’operazione a..

    Continua a Leggere

  • Salta giunto del viadotto, chiuso tratto della Palermo-Catania

    Cronaca

    Salta un giunto di un viadotto sulla A19 Palermo-Catania. Il tutto è accaduto sul viadotto Fiumetorto all’altezza dello svincolo per Termini Imerese, dove il giunto si è improvvisamente staccato dal suo asse.  Il tratto di autostrada è stato momentaneamente chiuso e presidiato dalle For..

    Continua a Leggere

  • Strade da incubo, da Corleone l’appello: “Tavolo tecnico per soluzioni concrete”

    Cronaca

    Il Comune di Corleone si schiera con il gruppo di cittadini che si sono riuniti sotto il nome del comitato cittadino ‘Vogliamo la strada Corleone/Partinico per la viabilità delle strade del Corleonese. Così anche la giunta guidata..

    Continua a Leggere

  • Ritenuto vicino ai boss, confiscati beni per 1,1 milioni ad Antonino Vernengo

    Cronaca

    La Polizia di Stato ha confiscato un patrimonio di oltre un 1,1 milioni di euro riconducibile ad Antonino Vergengo, palermitano di 61 ritenuto vicino alle famiglie mafiose di Cruillas e della Noce.  Il provvedimento è stato disposto dalla sezione  Misure di Prevenzione del Tribuna..

    Continua a Leggere

  • Interi condomìni morosi? Pupella: “Il Comune non ha ancora ridotto la pressione dell’acqua, in corso le procedure di messa in mora dell’utenza”

    Cronaca

    MONREALE - Interi condomìni morosi nei confronti del comune di Monreale per non avere pagato il servizio idrico da anni. Debiti di decine di migliaia di euro. La situazione riguarda diversi condomìni monrealesi. In uno di qu..

    Continua a Leggere

  • La scuola e la società, i valori impartiti si scontrano contro la cupa realtà

    Cronaca

    La scuola pubblica è sicuramente il cuore pulsante della nostra società. Essa riflette, per chi la sa comprendere, l'immagine di ogni contesto sociale presente nella nostra realtà e nel nostro tempo. Una comunità in divenire che dovrebbe fondarsi su variegati aspetti, tutti prof..

    Continua a Leggere

  • Da domani torna lo Scirocco, maltempo in arrivo

    Cronaca

    Rispetto alla giornata precedente, oggi sulla città di Palermo è arrivato il “freddo” con venti moderati di Ponente. Come previsto sono arrivate a metà giornata anche le piogge, anche a carattere moderato. Da questa sera i venti soffieranno di Libeccio e, infine, deboli-moderati di Scirocc..

    Continua a Leggere

  • Volley Serie D, partita di esordio della Primula dal doppio volto

    Cronaca

    MONREALE - Nella gara di esordio della Serie D, giocata sabato pomeriggio al Veneziano, è successo proprio di tutto. Ci si aspettava una partita dall’esito incerto con le ragazze monrealesi che al loro primo impegno di campionato hanno fronteggiato la Caos Clan, nata dalla fusione di due club ..

    Continua a Leggere

  • Lo Scirocco sferza Palermo, domani ulteriore peggioramento (IMMAGINI)

    Cronaca

    https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/436873520343570/ PALERMO - I forti venti di Scirocco che hanno colpito la città di Palermo hanno causato non pochi problemi.  I mari molto agita..

    Continua a Leggere

  • Nasce il Teatrino Bastardo: uno spazio creativo per i giovani

    Cronaca

    Dal teatro bastardo è nato il "Teatrino Bastardo", ovvero uno spazio creativo e di ricerca rivolto ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 13 anni. Lo spazio aspira ad essere un laboratorio permanente di teatro dove i preadolescenti possono, attraverso il linguaggio performativo, sperimentare i lo..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Festival delle birre artigianali dal 29 novembre al 1 dicembre

    Cronaca

    MONREALE - Ci siamo è quasi tutto pronto per il Festival delle birre artigianali, dal 29 Novembre al 1 Dicembre in Corso Pietro Novelli a Monreale. La prima edizione del Festival delle birre artigianali racconterà la storia dei sette bi..

    Continua a Leggere

  • Tempo in lieve peggioramento per il fine settimana

    Cronaca

    Secondo le ultime proiezioni meteorologiche ci attende un fine settimana non buono, a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che porterà piogge e temporali su tutta la città di Palermo. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa succederà nelle giornate di sabato e domenica. SABATO ..

    Continua a Leggere

  • Colpo alla mafia di Monreale, condannati Salvatore Lupo, Antonino Sciortino e Sergio Damiani

    Cronaca

    [gallery ids="124194,124196,124195"] Colpo alla mafia di Monreale. Il giudice per l’udienza preliminare di Palermo ha condannato a 21 anni complessivi Salvatore Lupo, Antonino Sciortino e Sergio Damiani. La pena più pesante è andata a Sciortino al quale il gup ha inflitto 10 anni, 6 anni per ..

    Continua a Leggere

  • La “ricetta” per il randagismo accende lo scontro a Monreale tra Costantini e Taibi

    Cronaca

    MONREALE – La questione randagismo infiamma il freddo autunno monrealese. A vedersi contrapposti sono l’assessore comunale Nocola Taibi e il consigliere comunale Ciquestelle, Fabio Costantini in veste di presidente della II Commissione Bilancio. Una polemica che nasce da una ricetta, quella che ..

    Continua a Leggere

  • Palermo Pride suona 2019, due date simbolo dedicate ai diritti di tutti e alla comunità Lgbt

    Cronaca

    Due date simbolo aprono e chiudono una manifestazione dedicata ai diritti di tutti e alla comunità Lgbt: dal 20 novembre, Transgender Day of Remembrance, al primo dicembre, Giornata mondiale contro l'Aids, in diversi luoghi della città è organizzato il Palermo Pride Suona 2019. In collaborazio..

    Continua a Leggere