Oggi è 14/12/2019

In Evidenza
Pioppo vuole staccarsi da Monreale. Un nuovo progetto per diventare Comune

Pioppo comune Autonomo? Caputo: “Spetta a chi vive in un territorio la scelta di autodeterminarsi”

“Non si può prescindere dalla scelta di concordare qualunque iniziativa con chi vi risiede”

Pubblicato il 25 gennaio 2019

Pioppo comune Autonomo? Caputo: “Spetta a chi vive in un territorio la scelta di autodeterminarsi”
Salvino Caputo

Monreale, 25 gennaio 2019 – A Pioppo il Comitato “Pioppo comune Autonomo” rilancia. E dopo 10 anni gli attivisti del comitato dichiarano la ferma intenzione di staccarsi dal comune di Monreale per crearne uno proprio. Un desiderio di autonomia motivato dalla rivendicazione di una specifica identità storica, geografica, culturale, produttiva, che ne segnerebbe le distanze da Monreale. Ma anche dalla convinzione di essere trattati negli anni come monrealesi di serie B. Sull’argomento abbiamo chiesto il punto di vista dei vari candidati alla poltrona di sindaco e dei rappresentanti dei gruppi che si stanno proponendo in questi mesi sul panorama politico monrealese.

Tra questi vi è Salvino Caputo. L’ex sindaco di Monreale, ha lanciato la sua ricandidatura alla guida della città.

D: Avvocato Caputo, Lei si propone di guidare il comune di Monreale nei prossimi 5 anni. Qual è la Sua posizione su questo argomento?

R: Credo di comprendere più di tanti altri esponenti politici locali la forte aspirazione della stragrande comunità di residenti a Pioppo di ergersi a comune autonomo. Chi ha memoria ricorderà che da giovane consigliere comunale, unitamente a tante persone residenti nella frazione, abbiamo avviato una petizione popolare per fare dichiarare Pioppo comune autonomo. Addirittura con un notaio che autenticava le firme dei residenti. È stato anche predisposto lo studio geografico del territorio e una relazione storico-culturale della frazione. Fu presentato anche un disegno di legge in Assemblea regionale siciliana e una delegazione di residenti venne “sentita” dalla competente commissione parlamentare. In quanto nello stesso periodo erano state presentate altrettante proposte di legge per far erigere a Comune diverse frazioni siciliane. Poi intervenne la legge che elevò da tre a cinque mila il numero di abitanti minimo per potere diventare Comune e quindi l’iniziativa divenne impossibile.

D: Lei è stato in passato sindaco del comune di Monreale, nonché vicesindaco all’inizio della legislatura Di Matteo (2009-2014). Come ha vissuto allora la sfida del comitato di creare il comune di Pioppo? Da che parte si era schierato?

R: Durante la mia vicesindacatura al fianco dell’allora Sindaco Avv. Filippo Di Matteo abbiamo guardato con interesse il processo avviato per tentare nuovamente di far diventare Pioppo Comune autonomo, nella consapevolezza che spetta a chi vive in un territorio la scelta di autodeterminarsi, in particolar modo su temi di grande rilevanza politica e sociale. Abbiamo seguito la partecipazione popolare, poi conclusasi con la maggioranza dei votanti che hanno manifestato l’intendimento di restare legati al Comune di Monreale. E conseguentemente ho preso atto, come tutti, della volontà espressa dai monrealesi residenti a Pioppo. Così come avrei accettato e sostenuto, da amministratore e da politico impegnato, l’esito popolare diverso.

D: L’autonomia di Pioppo è un tema già inserito nel suo programma?

R: L’esperienza vissuta in questi decenni di impegno politico nel territorio siciliano e anche le vicende legate al federalismo e alle richieste rivolte allo Stato da molte Regioni che hanno rivendicato maggiori poteri rispetto al Governo centrale, mi hanno convinto che un territorio può raggiungere un sistema di autogoverno soltanto se dispone di risorse economiche tali da garantirne la libera determinazione amministrativa. Ma è evidente che da anni vi è la volontà di accentrare più comuni, piuttosto che consentire, tranne casi eccezionali, la nascita di nuovi Enti locali. Ciò per intuibili motivi di carattere economico.

D: Ha avviato un tavolo di confronto con gli attivisti del Comitato Pioppo Comune Autonomo? 

R: Non ho ancora incontrato il Comitato Pioppo Comune Autonomo. Ma certamente è mia intenzione, così come sto facendo con altre realtà politiche, sociali e imprenditoriali delle altre frazioni. Anche se ho il dovere di registrare che da anni Pioppo ha manifestato un fermento culturale e politico che avrebbe dovuto ricevere una grande e competente attenzione.

D: Il frazionamento di un territorio in comuni più piccoli è una scelta lungimirante, o anacronistica? Non ritiene più utile, al contrario, l’aggregazione di più territori, così da ottenere economie di scala e ridurre i costi di gestione di un comune?

R: Personalmente ritengo, vista la nuova politica economica del Governo e le spinte federaliste, che sia più importante valorizzare le risorse esistenti in un territorio come quello di Pioppo, che da anni registra un aumento demografico notevole anche dal punto di vista residenziale, atteso che sono diverse decine i nuclei familiari provenienti da Palermo che hanno scelto il territorio circostante a Pioppo quale luogo di residenza. Chi si candida ad amministrare Monreale, non può non tenere conto, in sintonia con le realtà politiche e sociali residenti a Pioppo, che è necessario avviare politiche socio – economiche, di investimenti e di valorizzazione del territorio, tenuto conto anche del nuovo contesto commerciale ed imprenditoriale della frazione.

Da uomo politico cresciuto con una formazione liberale, sia dal punto di vista socio economico che culturale ritengo che, quando si parla di uno sviluppo del territorio, non si può prescindere dalla scelta di concordare qualunque iniziativa con chi vi risiede, dando voce ed ascolto a coloro che esprimono serie proposte di crescita e sviluppo di un territorio.

LEGGI L’INTERVISTA A ROBERTO GAMBINO

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Forte vento a Monreale, alberi sulla Circonvallazione e sulla Sp57

    In Evidenza

    Notte di intenso lavoro a Monreale a causa del forte vento di Maestrale che imperversa in tutta la provincia di Palermo. Un albero è stato sradicato dal forte vento ed è finito sulla circonvallazione di Monreale, rendendo difficoltosa la circolazione.

    Continua a Leggere

  • Paura a Palermo per il forte vento, gazebo divelti alberi sradicati: domani giardini e ville chiusi

    In Evidenza

    PALERMO - Paura tra i cittadini di tutta la provincia di Palermo per il forte vento che in queste ore sta colpendo la città. ”Le verande si muovono per le forti raffiche come se il vento le volesse portar via”. Come previsto il Maestrale sta colpendo in queste ore il palermitano e sopra..

    Continua a Leggere

  • Non fa più il parcheggiatore abusivo, adesso ha il reddito di cittadinanza

    In Evidenza

    Nell'ultimo periodo si è parlato spesso di denunce di lavoratori in nero, truffe e persone che, pur prendendo il reddito di cittadinanza, frodano lo Stato. Fortunatamente ci sono anche cittadini che, grazie al sussidio del Cinquestelle, hanno potuto riacquistare la propria dignità abbandonand..

    Continua a Leggere

  • Questione rifiuti, la Mirto disponibile al passaggio dei lavoratori alla New System Services

    In Evidenza

    La Mirto apre al passaggio dei lavoratori alla New System Services applicando quanto previsto dal Contratto Collettivo. E' quanto ha comunicato a Filodiretto.  "La Mirto ha riscontrato le richieste trasmesse da alcuni dipendenti (informando di ciò anche il Comune, i sindacati rappresentativ..

    Continua a Leggere

  • Forti venti freddi in arrivo, allerta gialla su Palermo fino a domani

    In Evidenza

    PALERMO - Il nuovo vortice depressionario, approdato sull’Italia questo pomeriggio, sta completando la sua formazione arrivando all’apice del suo sviluppo questa notte, quando si intensificheranno i venti di Maestrale che soffieranno su tutta l’Isola. Le raffi..

    Continua a Leggere

  • “Operazione Santa Claus”, il cortometraggio prodotto dalla Polizia di Stato

    In Evidenza

    A pochi giorni dalla pubblicazione, si é già aggiudicato il premio per l'idea più creativa nella 12esima edizione Festival "Corto Corto Mon Amour". Si tratta dell'"Operazione Santa Claus", il cortometraggio girato nei locali dell'XI Reparto Mobile nella caserma Lungaro a Palermo. Il corto..

    Continua a Leggere

  • In dono 32 alberi a Monreale per ridare “ossigeno al mondo”

    In Evidenza

    Si è svolto in questi giorni un convegno sulla figura di Don Luigi Sturzo a cento anni dall'appello ai liberi e forti. Un appello (forse più un monito) ancora vivo a non mollare e ad impegnarsi nel servizio che si è scelto di svolgere: ''Energie, che debbono comporsi a nuclei vitali che potranno ..

    Continua a Leggere

  • A Corleone il Premio Cultura 2019, domani la cerimonia nell’ex Monastero SS. Salvatore

    In Evidenza

    CORLEONE- Si svolgerà a Corleone la prima edizione del Premio Cultura 2019, organizzato dalle associazioni "Corleone antica" e "Archeoclub di Corleone", con la partecipazione di Rosanna Paternostro e Angelo Vintaloro e con il Patrocinio del Comu..

    Continua a Leggere

  • Monreale, stretta sulle sale gioco, il sindaco riduce gli orari di apertura, da ora distanti almeno 500 metri da scuole e luoghi di culto

    In Evidenza

    MONREALE - 19.695.000,68 € finiti nelle sale gioco nel 2018 nella sola città di Monreale. È questo il drammatico dato emerso nel rapporto annuale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli. Un dato che allarmante sul fenomeno della ludopatia, che ha spinto il sindaco di Monreale, Albe..

    Continua a Leggere

  • Monreale, padre e figlio parcheggiatori abusivi, condannati alla sorveglianza speciale per due anni

    In Evidenza

    MONREALE - Nonostante fossero stati sottoposti al cosiddetto “Daspo Urbano”, avevano continuato ad esercitare l'illecita attività di posteggiatori. Ed in più sono stati accusati di avere creato danni agli automobilisti con azioni moleste, a..

    Continua a Leggere

  • Negozio per animali abusivo in Corso Calatafimi, sequestrato

    In Evidenza

    I Carabinieri di Mezzo Monreale nell’ambito di un servizio di controllo del territorio con l’ausilio della Polizia Municipale di Palermo hanno deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria i titolari di due attività commerciali in corso Calatafimi. In particolare le due attività..

    Continua a Leggere

  • Prende il reddito di cittadinanza e vende sigarette di contrabbando, denunciato a Palermo

    In Evidenza

    Vende sigarette di contrabbando e percepisce il reddito di cittadinanza. Lo hanno scoperto i finanzieri che hanno segnalato ai monopoli P.C. di 40 anni palermitano che hanno bloccato l’uomo due volte a vendere le bionde in strada. Sono stati sequestrati un chilo e 600 grammi di sigarette. I bas..

    Continua a Leggere

  • Da Monreale a Mosca, l’arcivescovo Michele Pennisi in Russia per riavvicinare cattolici e ortodossi

    In Evidenza

    MOSCA - L’arcivescovo di Monreale, monsignor Michele Pennisi, e il parroco del duomo, don Nicola Gaglio, hanno accolto l’invito di monsignor Paolo Pezzi, amministratore apostolico della Russia europea dei latini, per una serie di incontri ecumenici e culturali.<..

    Continua a Leggere

  • Guendalina abbandonata con una corda al collo, oggi è felice con una nuova famiglia

    In Evidenza

    MONREALE - Questa è la storia di una dolce cagnetta, qualcuno si ricorderà di lei altri magari avranno già scordato di averla

    Continua a Leggere

  • Open day al Liceo Classico e Scientifico “Basile-D’Aleo”

    In Evidenza

    Venerdì 13 dicembre, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, e sabato 14 dicembre, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, il Liceo Classico e Scientifico “Basile-D’Aleo” apre le porte a genitori e alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado del territorio.

    Continua a Leggere

  • Altofonte, frana in via Vallefico. Questa mattina il sopralluogo

    In Evidenza

    Alcuni massi del costone roccioso che sovrasta il comune di Altofonte sono franati su una strada danneggiando anche una vecchia casa di campagna. Questa mattina una squadra di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano ha eseguito un sopralluogo nella zona di Vallefi..

    Continua a Leggere

  • Sciolto il Comune di Mezzojuso per infiltrazioni mafiose, esultano le sorelle Napoli

    In Evidenza

    Il Consiglio dei Ministri scioglie il comune di Mezzojuso per il “concreto rischio di infiltrazioni mafiose”. Il comune del Corleonese viene sciolto dopo le recenti vicende legate alla storia delle sorelle Napoli. Come conseguenza del decreto di scioglimento decade anche il sindaco Salvatore Gia..

    Continua a Leggere

  • «Ti faccio cadere i denti», «ma sei scemo?», «io veramente a qualcuno lo ammazzo», «la testa ti svito»: condannate le maestre dell’asilo di Borgetto

    In Evidenza

    BORGETTO - «Ti faccio cadere i denti», «ma sei scemo?», «io veramente a qualcuno lo ammazzo», «la testa ti svito». Le telecamere installate di nascosto dai Carabinieri hanno inchiodato le maestre della scuola materna di Borgetto di contrada San Carlo, regist..

    Continua a Leggere