Oggi è 21/02/2019

Cultura

Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone

Rinvenuti giavellotti e punte di frecce in metallo, testimonierebbero battaglie avvenute in un periodo imprecisato nella pianura a valle di Piano di Scala

Pubblicato il 22 settembre 2018

Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone
Corleone,"Tholos" bizantino (VI sec. d.C.)
Ingresso tholos bizantino (VI sec. d.C.)

Monreale, 22 settembre 2018 – Chi lo ha detto che Corleone è solo terra di mafia? A smontare questa vecchia nomea e a tirar fuori dal sottosuolo una storia rimasta seppellita per troppo tempo è stato un ricercatore archeologo corleonese che dal 1991 ha avviato una campagna di scavi e con metodo scientifico ha riportato alla luce elementi che parlano chiaro. “Corleone è una delle terre più ricche di storia del Mediterraneo – afferma il ricercatore Angelo Vintaloro – perlopiù inedita, sulla quale aleggia un vuoto di conoscenza”.

Età del Bronzo (1.800-1.400 a.C.) e Culto dell’acqua delle Ninfe con Demetra (IV sec.a.C.)

Giorni fa, nel sito archeologico di Montagna Vecchia, è stato ritrovato un tunnel sotterraneo dedito al culto delle Ninfe, riconducibili a Demetra, del IV sec. a.C.. La scoperta è stata portata alla luce da Angelo Vintaloro insieme a Mario Orlando, un esperto di ambiente e territorio che da un anno lo affianca in questa nobile impresa. Nei pressi sono state rinvenute anche alcune sepolture dell’Età del Bronzo (XVIII sec. a.C.) a testimonianza della sacralità dell’area fin dalle epoche più remoteDi rilievo i resti di un tempio ellenistico-romano (III sec.a.C.) sito nel quartiere del S.S. Salvatore, nel pieno centro abitato di Corleone, dedicato al culto di Demetra. 

Su Montagna Vecchia sorgeva una città di cui non si conosce il nome, definita dagli studiosi “una delle metropoli della Sicilia antica”. In età storica sembra aver avuto un ruolo preminente, per la sua posizione di centralità e di dominio. Un’area che ha subìto le influenze antropiche provenienti da tutta l’area del Mediterraneo ed è stata caratterizzata dall’influenza dell’importante asse viario che collegava le due coste nord-sud della Sicilia, già inserito intorno al 2.100 a.C. nella prima importante via commerciale del Mediterraneo con la Cultura del Campaniforme che fu la prima a coprire l’Europa intera. Quest’importante via di collegamento diventò poi la famosa Via Consolare Aureliana nel periodo romano e Via Francigena in epoca medievale. 

Venne definita dall’Università di Bologna un “Unicum nel Mediterraneo”. Della città che sorgeva su Montagna Vecchia gli scavi e le ricerche archeologiche, condotte nel 1992, 1994 e 2000 dall’Archeoclub e dal Comune di Corleone, raccontano di una cinta muraria interna ed esterna e di alcuni edifici pubblici. E ancora di alcune tombe della necropoli e dell’imponente castello medioevale che si pone tra i più grandi d’Europa, posto in un’altura da cui domina il territorio fino al mare.

A quello di Montagna Vecchia, si aggiungono altri importanti siti che fanno da corollario come Pizzo Spolentino, Cozzo Ciccotta e Contrada Sant’Elena. Sono stati individuati circa 90 insediamenti nel territorio dell’Alto e Medio Belice-Corleonese con una massima concentrazione nelle aree di Pizzo Pietralunga, Rocca Busambra ovest e Corleone. Uno dei più belli e che si conserva ancor oggi in maniera stupefacente è quello di Cozzo Bisagna, le cui strutture emergenti ci portano la testimonianza di un grande sito bizantino e medievale. Questa parte è oggetto di una attuale attenzione scientifica particolare in quanto in questi ultimi mesi è stata evidenziata una fortissima presenza bizantina. Nell’area ci sono ben 7 città fortificate in 12 km in linea d’aria dall’estremità occidentale di Rocca Busambra a Monte Castellazzo di Campofiorito, passando da Montagna Vecchia di Corleone.

A testimonianza di qualche battaglia avvenuta in un periodo imprecisato nella pianura a valle di Piano di Scala, che costeggia il fiume a monte dell’abitato di Corleone, sono stati rinvenuti giavellotti e punte di frecce in metallo. Quindi sembra proprio di essere in un centro di snodo tra il Palermitano, il Trapanese e l’Agrigentino, dove insistevano i grandi insediamenti dell’entroterra siciliano. Infatti poco distante da lì si possono trovare gli insediamenti di Entella (Contessa Entellina), Makella (Marineo), Hippana o Hipana (Prizzi), Iaitai (San Giuseppe Jato) e quelli posizionati su Montagna Vecchia di Corleone, Pizzo Nicolosi sull’estremità occidentale di Rocca Busambra, Pizzo di Case sul versante orientale di Rocca Busambra.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Scelta di un reggiseno per taglie forti con Biba Intimo

    Cultura

    21 febbraio 2019 - In questo articolo vi spiego come scegliere un reggiseno per taglie forti, come quelli di Anita Reggiseni. Un modello simile vi permette di modificare il vostro aspetto, valorizzandolo. Lo ..

    Continua a Leggere

  • Si è spenta Suor Severina Ricca, per 17 anni si è presa cura di diversi monrealesi

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Si è spenta oggi alle ore 18, all'età di 91 anni, Suor Severina Ricca, un tempo superiora del Boccone del Povero di Monreale. Per circa 17 anni è stata un punto di riferimento per molti monrealesi. I funerali si terranno venerdì 22 febbraio alle 10 nella Casa..

    Continua a Leggere

  • Incidente sul lavoro a Camporeale. Ferito un anziano agricoltore

    Cultura

    Camporeale, 20 febbraio 2019 - Nuovo incidente sul lavoro in provincia di Palermo. A Camporeale Michele Vinci, 63 anni, bracciante agricolo, è rimasto impigliato con la sciarpa alla macchina seminatrice. L’uomo soccorso dai sanitari del 118 è stato trasferito all’ospedale Civico. I medic..

    Continua a Leggere

  • Alessandra Zerbo della “Vanity Models Management” di Francesco Pampa, approda al “Volkswagen International Fashion Week” di Milano

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Per la prima volta una delle modelle della Vanity Models Management, presieduta dal monrealese Francesco Pampa, parteciperà a un evento di così grande respiro nazionale come il “Volkswagen International Fashion Week Autocogliati Milano”. Sarà la giovanissima Al..

    Continua a Leggere

  • In Sicilia 5 mln a fondo perduto per ripristinare i teatri. Gambino (Mosaico): “Non sprechiamo questa opportunità”

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Sono arrivo in Sicilia grossi finanziamenti a fondo perduto per la riqualificazione di teatri e sedi per lo spettacolo, e Roberto Gambino non perde tempo a proporre Monreale come potenziale destinataria di una parte di questi fondi. Lo scorso 17 gennaio è stato emess..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato. Incidente stradale. Un uomo perde la vita

    Cultura

    San Giuseppe Jato 20, febbraio 2019 - Si è verificato un gravissimo incidente stradale sulla Strada Provinciale 2, tra San Giuseppe Jato e Camporeale in contrada Cammuca, a pochi chilometri dal Lago Poma. Una Smart è cappottata e un uomo è stato sbalzato fuori dall'abitacolo. L’allarme è st..

    Continua a Leggere

  • Chiro è sparito da circa un mese, 1000 euro a chi lo ritrova

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Era fine gennaio quando Chiro si è allontanato da casa, zona Strazzasiti a Monre..

    Continua a Leggere

  • Apertura serale delle attività commerciali, ancora una proposta da Lo Biondo (#OLTRE): “Ripartiamo dalle potenzialità turistiche”

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Ancora una proposta arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato sindaco di #OLTRE, rivolta in questo caso alle attività commerciali di Monreale. L'idea di #OLTRE è infatti quella di incentivare l'apertura serale delle attività commerciali. "Al calar della sera Monr..

    Continua a Leggere

  • Indennità CDA Biviere. Romanotto: “L’imminente corsa alle urne del 28 Aprile ha posto le condizioni per una risposta mediatica così repentina”

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dai consiglieri comunali Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Corte (Lega), in relazione all'articolo pubblicato ieri sulla questione delle indennità del CDA dell'Acquedotto Consortile del Biviere. Apprezziamo la celerità de..


  • Monreale. Forza Italia verso l’opzione Caputo. “Diventerà Bellissima” spaccata tra Capizzi e Arcidiacono

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Forza Italia guarda ad una coalizione di centro destra, in cerca di un candidato, “Diventerà Bellissima” si spacca tra Capizzi e Arcidiacono con posizioni interne inconciliabili, Arcidiacono rischia di prendere il PD ma di tenere fuori l’area di centro destra. ..


  • Verde pubblico, dopo 60 anni Monreale affida una porzione di terreno a Santa Maria La Reale per la bonifica dello spazio

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Dopo 60 anni di diatribe sembra finalmente essere stata risolta la questione che vedeva coinvolti il Comune di Monreale, il Comune di Palermo e la Parrocchia di Santa Maria La Reale, sita poco sopra la Rocca, all’inizio della salita del c..


  • Moscarelli (Lega): Roccamena si sta spopolando, vanno via i giovani e il paese invecchia. Errori e inerzia dell’attuale amministrazione

    Cultura

    Roccamena, 20 febbraio 2019 - Nello scorso consiglio comunale a Roccamena si è costituito il gruppo consiliare della Lega, capogruppo Angelo Moscarelli. Il consigliere, durante i lavori d’aula, aveva lamentato di essere stato lasciato solo ad un certo punto dell’esperienza svolta dal 2014 nei b..


  • Pioggia di contributi regionali per l’illuminazione pubblica. Monreale è fuori. Caputo: “Interi quartieri al buio, San Martino senza luce, la circonvallazione più pericolosa della Sicilia”

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Montelepre, Giardinello, Marineo, Bolognetta, Terrasini, San Giuseppe Jato, Piana degli Albanesi, Caccamo, Belmonte Mezzagno, Roccamena, Corleone, Carini, Palermo. Sono questi comuni della provincia di Palermo che potrebbero ricevere un congruo finanziamento dalla Region..


  • Caso Salvini/Diciotti. Costantini (M5S): “Quello di Capizzi un becero tentativo di gettare nell’agone politico l’avversario politico più accreditato”

    Cultura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - “Ho espresso la mia opinione come libero cittadino e come iscritto ad un Movimento politico che, attraverso strumenti di democrazia diretta, consente a chiunque di poter esprimere il proprio pensiero, trasferendo ai portavoce eletti il compito di farlo proprio e rappre..


  • Capizzi: “La giustizia non va a peso o a misura. La considerazione di Costantini inaccettabile. Non è nessuno per dire se Salvini ha commesso o meno un reato”

    Cultura

    Monreale, 19 febbraio 2019 - “Mi permetto di dissentire dal punto di vista e dalla considerazione espressa dal consigliere Fabio Costantini. Non lo dico solo da sindaco o da cittadino, ma soprattutto da avvocato penalista. La giustizia non va a peso o a misura”. Il sindaco di Monreale, Piero ..


  • L’assessore regionale Roberto Lagalla incontra gli studenti al Basile-D’Aleo. “Disponibile per progetto pilota di valorizzazione del mosaico”

    Cultura

    Monreale, 19 febbraio 2019 - Si è tenuto questa mattina, presso l’Aula Magna dell’..


  • Giovanni Ferro (Presidente Biviere): “Tutto regolare. Massaro sta restituendo tutte le indennità ricevute, come deliberato nel 2016”

    Cultura

    [caption id="attachment_84475" align="alignleft" width="394"] I consiglieri della Lega, Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Co..


  • «Si i Murriali?». «No, sugnu Chiuppitanu». Ecco il comune di Pioppo. Storia e disservizi alla base del progetto

    Cultura

    - «Si i Murriali?» - «No, sugnu Chiuppitanu».  In una semplice domanda e dentro una semplice risposta risiedono le numerose ragioni che stanno spingendo una comunità, ormai da molti anni, a rivendicare la non appartenenza ad un territorio e la propria identifi..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com