Oggi è 19/12/2018

Cultura

Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone

Rinvenuti giavellotti e punte di frecce in metallo, testimonierebbero battaglie avvenute in un periodo imprecisato nella pianura a valle di Piano di Scala

Pubblicato il 22 settembre 2018

Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone
Corleone,"Tholos" bizantino (VI sec. d.C.)
Ingresso tholos bizantino (VI sec. d.C.)

Monreale, 22 settembre 2018 – Chi lo ha detto che Corleone è solo terra di mafia? A smontare questa vecchia nomea e a tirar fuori dal sottosuolo una storia rimasta seppellita per troppo tempo è stato un ricercatore archeologo corleonese che dal 1991 ha avviato una campagna di scavi e con metodo scientifico ha riportato alla luce elementi che parlano chiaro. “Corleone è una delle terre più ricche di storia del Mediterraneo – afferma il ricercatore Angelo Vintaloro – perlopiù inedita, sulla quale aleggia un vuoto di conoscenza”.

Età del Bronzo (1.800-1.400 a.C.) e Culto dell’acqua delle Ninfe con Demetra (IV sec.a.C.)

Giorni fa, nel sito archeologico di Montagna Vecchia, è stato ritrovato un tunnel sotterraneo dedito al culto delle Ninfe, riconducibili a Demetra, del IV sec. a.C.. La scoperta è stata portata alla luce da Angelo Vintaloro insieme a Mario Orlando, un esperto di ambiente e territorio che da un anno lo affianca in questa nobile impresa. Nei pressi sono state rinvenute anche alcune sepolture dell’Età del Bronzo (XVIII sec. a.C.) a testimonianza della sacralità dell’area fin dalle epoche più remoteDi rilievo i resti di un tempio ellenistico-romano (III sec.a.C.) sito nel quartiere del S.S. Salvatore, nel pieno centro abitato di Corleone, dedicato al culto di Demetra. 

Su Montagna Vecchia sorgeva una città di cui non si conosce il nome, definita dagli studiosi “una delle metropoli della Sicilia antica”. In età storica sembra aver avuto un ruolo preminente, per la sua posizione di centralità e di dominio. Un’area che ha subìto le influenze antropiche provenienti da tutta l’area del Mediterraneo ed è stata caratterizzata dall’influenza dell’importante asse viario che collegava le due coste nord-sud della Sicilia, già inserito intorno al 2.100 a.C. nella prima importante via commerciale del Mediterraneo con la Cultura del Campaniforme che fu la prima a coprire l’Europa intera. Quest’importante via di collegamento diventò poi la famosa Via Consolare Aureliana nel periodo romano e Via Francigena in epoca medievale. 

Venne definita dall’Università di Bologna un “Unicum nel Mediterraneo”. Della città che sorgeva su Montagna Vecchia gli scavi e le ricerche archeologiche, condotte nel 1992, 1994 e 2000 dall’Archeoclub e dal Comune di Corleone, raccontano di una cinta muraria interna ed esterna e di alcuni edifici pubblici. E ancora di alcune tombe della necropoli e dell’imponente castello medioevale che si pone tra i più grandi d’Europa, posto in un’altura da cui domina il territorio fino al mare.

A quello di Montagna Vecchia, si aggiungono altri importanti siti che fanno da corollario come Pizzo Spolentino, Cozzo Ciccotta e Contrada Sant’Elena. Sono stati individuati circa 90 insediamenti nel territorio dell’Alto e Medio Belice-Corleonese con una massima concentrazione nelle aree di Pizzo Pietralunga, Rocca Busambra ovest e Corleone. Uno dei più belli e che si conserva ancor oggi in maniera stupefacente è quello di Cozzo Bisagna, le cui strutture emergenti ci portano la testimonianza di un grande sito bizantino e medievale. Questa parte è oggetto di una attuale attenzione scientifica particolare in quanto in questi ultimi mesi è stata evidenziata una fortissima presenza bizantina. Nell’area ci sono ben 7 città fortificate in 12 km in linea d’aria dall’estremità occidentale di Rocca Busambra a Monte Castellazzo di Campofiorito, passando da Montagna Vecchia di Corleone.

A testimonianza di qualche battaglia avvenuta in un periodo imprecisato nella pianura a valle di Piano di Scala, che costeggia il fiume a monte dell’abitato di Corleone, sono stati rinvenuti giavellotti e punte di frecce in metallo. Quindi sembra proprio di essere in un centro di snodo tra il Palermitano, il Trapanese e l’Agrigentino, dove insistevano i grandi insediamenti dell’entroterra siciliano. Infatti poco distante da lì si possono trovare gli insediamenti di Entella (Contessa Entellina), Makella (Marineo), Hippana o Hipana (Prizzi), Iaitai (San Giuseppe Jato) e quelli posizionati su Montagna Vecchia di Corleone, Pizzo Nicolosi sull’estremità occidentale di Rocca Busambra, Pizzo di Case sul versante orientale di Rocca Busambra.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • SRR Palermo Ovest: eletto il nuovo CDA. Tubiolo da Commissario diventa Presidente

    Cultura

    Monreale, 19 dicembre 2018 - Natale Tubiolo da commissario straordinario è diventato presidente del Consiglio di Amministrazione dell’ente. È questa in estrema sintesi la conclusione a cui si è giunti ieri pomeriggio nel corso dell’assemblea dei soci della SRR Palermo Ovest. Ma è anche emers..

    Continua a Leggere

  • Il video di Natale dell’ospedale dei bambini dedicato al dottor Liotta

    Cultura

    [embed]https://youtu.be/m-YrYW38rS0[/embed] Palermo, 19 dicembre 2018 -Babbo Natale sta male, arriva al Pronto soccorso, presto fibrillatori in mano e i medici fanno il possibile per rianimarlo. Quando sembra non esserci più speranza però l'uomo si sveglia. Scoppia la festa nella sala di rianim..

    Continua a Leggere

  • Statue sacre al posto dei rifiuti. L’idea sembra funzionare

    Cultura

    Monreale, 19 dicembre 2018 - Nei giorni scorsi alcuni cittadini hanno posizionato al bivio Caculla una statua della Madonna fornita da padre Elisee, parroco della Chiesa di Fiumelato. Un cittadino ha anche donato un rosario che è stato aggiunto all'immagine sacra. Si è conclusa questa prima fase c..

    Continua a Leggere

  • Approvati dal consiglio comunale i cantieri di lavoro

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - A distanza di un mese, dopo quattro consigli comunali chiusi per assenza di numero legale, oggi è arrivata la ratifica del punto all'ordine del giorno che prevede l'avvio dei cantieri di lavoro. Previsti interventi per rendere più fruibile una strada comunale, via..

    Continua a Leggere

  • Numerose case svaligiate a Monreale. Presa di mira dai ladri via Regione Siciliana

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - Case di villeggiatura svaligiate, danneggiamenti, intrusioni notturne e talvolta anche alla luce del sole. E' allarme furti nelle periferie di Monreale. In questi giorni ad essere prese di mira da alcuni furfanti sono le villette che si trovano nelle contrade del mo..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Per 9 precari del comune dal primo gennaio contratto a tempo indeterminato

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - È stata approvata questa mattina la graduatoria che permetterà a 9 dipendenti del comune di Monreale, assunti a tempo determinato e parziale, di passare entro il 31 dicembre ad un contratto a tempo indeterminato e parziale. Sono state 27 le domande pervenite al comu..

    Continua a Leggere

  • Serena Potenza è il nuovo assessore. Si ricostituisce la giunta

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - È Serena Potenza, 40 anni, palermitana, il nuovo assessore comunale alla Pubblica Istruzione, ai Beni culturali, alla Trasparenza e alla Comunicazione. 

    Laureata in Scienze Politiche, indirizzo in Relazioni e Politiche Internaziona..

    Continua a Leggere

  • “Domus Dei et Ianua Coeli”, giovedì alle 10:30 la conferenza stampa presso la Sala Rossa

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - In vista del concerto che, come detto in un altro articolo, si terrà giovedì 20 dicembr..

    Continua a Leggere

  • Intervento sugli alloggi di Aquino. Caputo: “Le parole valgono zero. Servono atti concreti”. Monreale Bene Comune: “Cosa c’entra Salvino Caputo con questi lavori?”

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - Questa mattina sono già al lavoro gli operai inviati dallo Iacp di Palermo per risolvere il problema legato alla mancata erogazione idrica all'interno degli immobili. 

    Continua a Leggere

  • “Un dolce di solidarietà”, domenica vendita di beneficenza al Collegio di Maria

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - Domenica dalle 9 le Confraternite del SS. Crocifisso e di San Castrense, come ormai consuetudine, danno vita alla VIII edizione della fiera del dolce con il titolo..


  • Nell’ospedale Ingrassia “Ti curo leggendo”: un’iniziativa per pazienti e familiari

    Cultura

    Monreale, 18 dicembre 2018 - Dal 17 al 21 dicembre verrà allestita una piccola biblioteca in Ospedale attraverso la donazione di un libro. Un percorso di umanizzazione intrapreso dal Presidio Ospedaliero “Ingrassia” di Palermo, si chiama “Ti curo leggendo”. La consegna dei..

    Continua a Leggere

  • Pubblicato il “calendario delle manifestazioni di grande richiamo turistico”, ma Monreale non è in lista

    Cultura

    Monreale, 17 dicembre 2018 - È stato reso pubblico il decreto, rilasciato dall'Assessorato Regionale al Turismo, con cui vengono calendarizzati gli eventi "di grande richiamo turistico". Si tratta di eventi eccellenti che vanno dalle feste di carnevale fino alle rappresentazioni classiche. Le ma..

    Continua a Leggere

  • Famiglie bisognose, mercoledì la distribuzione delle derrate alimentari in contrada Grotte- Favara

    Cultura

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Nella sede dell’associazione “Asfa Sicilia” (Associazione di sostegno alla famiglia) nella villa confiscata alla mafia in contrada Grotte Favara verranno distribuite delle derrate alimentari a favore delle famiglie bisognose del territorio comunale.  L..

    Continua a Leggere

  • Il coro della scuola P. Novelli si esibisce per gli anziani della casa di riposo Benedetto Balsamo

    Cultura

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Questa mattina i bambini del coro della Direzione Didattica Pietro N..

    Continua a Leggere

  • Era conosciuto come Aldo il pittore. Accanto al corpo del clochard vegliava il suo gatto

    Cultura

    Palermo, 17 dicembre 2018 - Aid Abdellah, conosciuto come Aldo, è il nome dell’uomo 56enne di origine musulmana che è stato freddato mentre dormiva sotto i portici di piazzale Ungheria. Il clochard è stato trovato agonizzante con una profonda ferita alla testa intorno alle 7,30. A lanciare l’..

    Continua a Leggere

  • Aquino, case popolari di nuovo senza acqua. Inutile l’intervento dei giorni scorsi

    Cultura

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Siamo di nuovo alle prese con le case popolari di via Santa Liberata..

    Continua a Leggere

  • Corsa contro il tempo. SOS cuccioli cercano casa

    Cultura

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Questa mattina tre cuccioli sono stati trovati all'interno di una sc..

    Continua a Leggere

  • La Parrocchia di San Giuseppe al Malpasso inaugura il suo presepe

    Cultura

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Tra i tanti presepi che in questo periodo abbelliscono chiese e luoghi..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com