Suor Maria Cira Destro. In un libro la storia della suora corleonese

A 200 anni dalla morte in fama di santità, una biografia ne ricostruisce la vita e l’esperienza mistica, attraverso una ricerca attenta e minuziosa delle fonti

 

Corleone, 11 luglio 2018 – “Suor Maria Cira Destro. Storia di una mistica corleonese”, è il titolo della biografia sulla storia di Suor Maria Cira Destro, clarissa corleonese.  A 200 anni dalla morte in fama di santità (1818-2018), Bernardo Briganti, Vincenzo Campo e Francesco Marsalisi ne scrivono la biografia, ricostruendone la vita e l’esperienza mistica, attraverso una ricerca attenta e minuziosa delle fonti.

Il libro è edito dalla Biblioteca “Ludovico II De Torres” del Seminario Arcivescovile di Monreale, e accolto nella Collana Scripta.

Suor Maria Cira Destro, nata a Corleone nel 1782, era entrata a far parte dell’Ordine di Santa Chiara. Nella sua vita, caratterizzata dalla sofferenza e dall’amore appassionato per Cristo Crocifisso, si erano verificati fatti straordinari.

Le inedite lettere che il confessore, decano Benedetto Canzoneri, scrive a mons. Gabriele M. Gravina, vicario capitolare di Monreale, descrivono minuziosamente le sue intense esperienze mistiche e le manifestazioni di doni particolari: stimmate, effusioni di sangue, estasi, capacità di predire il futuro e di leggere nel cuore degli altri, visioni, levitazione, guarigioni, obbedienza ai comandi mentali dei Superiori, prevista espulsione di calcoli renali, dominio sugli animali.

La giovane clarissa, vissuta nel monastero della SS. Annunziata di Corleone, aveva sperimentato anche pesanti vessazioni diaboliche, calunnie e opposizioni da parte delle consorelle e di alcuni membri del clero.

Costretta ad uscire dalla clausura, con Breve Apostolico della Santa Sede, per motivi di salute ma soprattutto a causa dei vari tentativi fatti in monastero per avvelenarla, era morta dopo pochi mesi nella casa paterna, in fama di santità, il venerdì 24 luglio 1818 all’età di trentasei anni.

Dopo il seppellimento nel monastero, si erano verificati vari eventi prodigiosi riportati nelle testimonianze raccolte per l’apertura del processo di beatificazione. Dal 1894 il suo corpo riposa nella Chiesa Madre di Corleone. Nel 2005 viene inserita dall’arcivescovo mons. Cataldo Naro nella litania delle figure di santità della Chiesa di Monreale.

La presentazione della biografia si terrà nella Chiesa Madre di Corleone il 24 luglio 2018 alle ore 17.00.

Introdurrà e modererà l’incontro Don Danilo Priori, Responsabile équipe Arte Floreale per la Liturgia. Dopo i saluti di Mons. Antonino Dolce, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Monreale e di Don Vincenzo Pizzitola, Arciprete Decano di Corleone, ci saranno gli interventi di Don Giuseppe Ruggirello, Rettore del Seminario Arcivescovile di Monreale e curatore della collana Scripta manent, di Vincenzo Campo, don Bernardo Briganti, Francesco Marsalisi, Gianluca Cascio, Ettore Piccione, Giuseppe Terrusa.

Alle ore 19,00, presso la Chiesa madre di Corleone, si terrà la celebrazione Eucaristica e l’omaggio floreale al sepolcro di suor Maria Cira Destro.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.