Oggi è 17/10/2018

Cronaca
Operazione «Nuovo Papa» a Monreale. LE FOTO DEGLI ARRESTATI

Operazione “Nuovo Papa”. La scalata di Sergio Damiani, in carcere designato capo della famiglia di Monreale (VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA)

La famiglia di Monreale tra le più importanti del mandamento di San Giuseppe Jato

Pubblicato il 11 giugno 2018

Operazione “Nuovo Papa”. La scalata di Sergio Damiani, in carcere designato capo della famiglia di Monreale (VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA)

Palermo, 11 giugno 2019 – “Nonostante la continua azione di contrasto operata dalle forze dell’ordine e dalla magistratura, Cosa Nostra rimane una realtà complessa e strutturata, capace di incidere sul tessuto sociale ed economico della provincia”. È l’amaro incipit del colonnello Antonio Di Stasio, Comandante provinciale dei carabinieri di Palermo, che questa mattina ha preso parte alla conferenza stampa presso la Caserma “Carini” dei carabinieri sull’operazione “Nuovo Papa”.

Le attività investigative hanno individuato i vertici e il nuovo assetto della famiglia mafiosa di Monreale, all’interno del mandamento di San Giuseppe Jato. Una delle famiglie più importanti, per i rapporti più stretti tenuti, anche per motivi geografici, con le principali famiglie mafiose palermitane.

L’operazione “Nuovo Papa” scatta nel 2016 al termine della “Montereale 4.0”, con la quale erano stati disarticolati i vertici della famiglia monrealese. Dall’attività di indagine, e dalle numerose intercettazioni telefoniche, emergeva come il mandamento di San Giuseppe volesse garantire continuità all’interno della famiglia di Monreale, portandone al vertice Sergio, figlio di Salvatore Damiani e nipote di Settimo Damiani, precedenti capi della famiglia. Ma data l’impossibilità momentanea di assegnare l’incarico a Sergio perché in carcere, era stato nominato Salvatore Lupo quale reggente pro tempore. Sergio Damiani gli sarebbe succeduto appena uscito dal carcere.

A Damiani viene contestata l’associazione mafiosa con funzioni direttive. Nel 2014, in seguito alla sentenza di primo grado nell’operazione Nuovo Mandamento, era uscito dal carcere. Rimarrà fuori fino alla sentenza d’appello del novembre 2016, quando per lui si erano riaperti i cancelli del penitenziario. 

In un primo momento non sembrava interessato ad accettare l’incarico di capomafia. Salvatore Lupo aveva cercato inutilmente di convincerlo, gli riconosceva il carisma che lui non possedeva. Damiani accetterà quando la proposta gli arriverà direttamente da Antonino Alamia, che lo incontra sotto casa. Siamo tra fine 2015 e gennaio 2016.

Da allora il nuovo “Papa” mantiene una posizione defilata, e spinge gli altri sodali a mantenere questo comportamento.

Con Lupo si incontrava ad orari sempre diversi, spesso dinanzi ad un negozio di corso Calatafimi con la spesa in mano, in modo apparentemente casuale. Prima di discutere, Lupo veniva invitato a lasciarsi dietro tutti gli oggetti elettronici.

Dall’indagine emerge un capomafia interessato a mantenere l’attività estorsiva, ma anche alle problematiche del territorio. Emblematico è il caso di quando gli viene sottoposto il caso singolare di una serie di furti operati a Monreale da un soggetto non affiliato all’organizzazione. Ordina a Lupo di fare recapitare dei proiettili al ladro. Da allora i furti si ridurranno.

Dall’inchiesta emerge un quadro chiaro sui componenti della famiglia monrealese, dove avviene la nuova affiliazione di Antonino Sciortino, monrealese, su proposta di Salvatore Lupo e con l’avallo di Girolamo Spina e Antonino Alamia del mandamento di San Giuseppe Jato.

Spina, disoccupato, è una figura di vertice di San Giuseppe, a lui viene contestata la tentata estorsione aggravata con il metodo mafioso ai danni di imprenditori edili. Secondo gli investigatori è proprio lui il mandante. Viene tenuto al corrente dai suoi complici prima di commettere l’estorsione e successivamente sull’esito. Nelle intercettazioni si sentono i mafiosi complimentarsi sulla loro capacità dissuasiva, portata avanti con le giuste parole, senza l’utilizzo di metodi eccessivamente violenti. Alla tentata estorsione in pratica seguiva un briefing su come si fosse svolta.

Assume un ruolo di rilievo anche il parrucchiere di San Giuseppe Alamia, che dell’organizzazione era il tesoriere. Alamia gestiva una cassa dove confluiva regolarmente parte degli introiti riconducibili alle estorsioni.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Aquino. 16 appartamenti, viabilità, sistemazione spazi a verde pubblico. Affidati i lavori di completamento

    Cronaca

    Monreale, 17 ottobre 2019 - Riprenderanno a breve gli interventi di completamento, nella frazione di Aquino, per la realizzazione di 16 appartamenti, per la riqualificazione della viabilità comunale, la sistemazione di spazi a verde pubblico, e per la razionalizzazione della rete di smaltimento del..

    Continua a Leggere

  • Romanotto (Credici Monreale): “Differenziata al 32%? I conti non tornano. Mancano all’appello 460 tonnellate di rifiuti urbani”

    Cronaca

    Monreale, 17 ottobre 2019 - Il consigliere comunale Giuseppe Romanotto (Credici Monreale), in una nota che integralmente pubblichiamo, solleva una serie di dubbi sui dati riportati dall’assessore Cangemi sui livelli di raccolta differenziata raggiunti dal comune di Monreale, e chi..

    Continua a Leggere

  • “Artigianato e gusto d’autunno”. Sabato 20 e Domenica 21 a Villa Savoia in scena creazioni artigianali e prelibatezze tipiche autunnali

    Cronaca

    Monreale, 17 ottobre 2019 - Dopo la splendida organizzazione della Via Crucis, la Pro Loco di Monreale propone un’altra iniziativa alla città di Monreale, con l’intento, soprattutto, di attrarre visitatori e turisti. Adesso è la volta di una mostra mercato sulle creazioni artigianali e sull..

    Continua a Leggere

  • Erbe infestanti, arbusti fino al secondo piano. I condomini chiedono interventi

    Cronaca

    [gallery ids="79515,79516,79517,79518,79519,79520,79521,79522"] Monreale, 16 ottobre 2018 - Non hanno più luce nel soggiorno per colpa degli arbusti che giungono quasi fino al secondo piano. “È impossibile respirare e affacciarsi al balcone” riferiscono alcuni condomini dell’immobile d..

    Continua a Leggere

  • Solange lascia il Comando di Polizia Municipale: ha trovato una famiglia

    Cronaca

    Monreale, 16 ottobre 2018 - Stamattina bella e pimpante Solange - così è stata battezzata dal comando della Polizia..

    Continua a Leggere

  • Gli effetti della Manovra sul settore del gioco d’azzardo per il 2018

    Cronaca

    Nuovo colpo ai danni del settore dei giochi da parte del Governo: all’interno della Manovra già approvata, ci sono delle modifiche poste a ottenere mag..

    Continua a Leggere

  • Olio d’oliva. Quest’anno il prezzo non scende sotto gli 8 €. Ma attenzione alle contraffazioni

    Cronaca

    [gallery ids="79485,79484,79483,79482"] Monreale, 16 ottobre 2018 - I più fortunati riusciranno a comprarlo ad 8 € al litro o a 8,5 € al chilo. Quasi il doppio di quanto hanno speso l’anno scorso. Parliamo dell’olio extravergine di oliva fresco di frantoio. Se a Monreale il prezzo si ..

    Continua a Leggere

  • Faldoni inzuppati d’acqua, pagine incollate, acqua che cola sui pavimenti. È l’archivio dell’ufficio tecnico di Monreale (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="79407,79408,79409,79410,79411,79412,79413,79414,79415,79416,79417,79418,79419,79420,79421,79422,79423,79424,79425,79426,79427,79428"] Monreale, 16 ottobre 2018 - Decine di faldoni accatastati l’uno sull’altro sul pavimento del piano interrato, zuppi d’acqua, fradici, c..


  • “Brezi poesie”, a Piana Degli Albanesi la presentazione del volume

    Cronaca

    Piana degli Albanesi, 16 ottobre 2018 -Nella chiesa dell'Odigitria il 27 ottobre, in piazza Vittorio Emanuele alle ore 18, avverrà la presentazione del volume "Brezi poesie" di Stefano Schirò. 

  • Con il centro per l’impiego anche lo sportello INPS e la sede di Riscossione Sicilia. Ma è tutto fermo per un cambio di destinazione d’uso

    Cronaca

    Monreale, 16 ottobre 2018 - “Oggi saranno consegnati i lavori all’impresa. Nel giro di due settimane il centro per l’impiego potrà riaprire”.


  • La VENDEMMIA alla Badiella

    Cronaca

    [gallery ids="79386,79387,79388,79389,79390,79391,79392,79393,79394,79395"] Monreale, 15 ottobre 2018 - Riceviamo e pubblichiamo Tutti sanno che l’uva è uno dei frutti più dolci e gustosi della stagione autunnale. Il giorno 9 ottobre 2018 al plesso della Badiella della Guglielm..


  • La morte di Pupetto è servita a qualcosa. Recuperata cucciola di pastore tedesco

    Cronaca

    [gallery ids="79356,79357,79355,79354,79353,79352"] Monreale, 15 ottobre 2018 - Il rischio di essere investita era alto, così come era elevato il rischio di possibili incidenti su una strada abbastanza pericolosa e trafficata come la Statale 186. Da questa mattina una cucciola di pastore tedesco..


  • Ousman Keita è arrivato con il barcone. Gli studenti lo intervistano e scoprono esempi virtuosi di integrazione

    Cronaca

    [gallery ids="79312,79313,79314,79315,79316,79317,79318,79319,79320,79321,79322,79323,79324,79325,79326,79327,79328,79329,79330,79331,79332"] Monreale, 15 ottobre 2018 - Momanke Luntanti - Nessuno è straniero. Questa frase, scritta in lingua mandinka e in italiano


  • A Monreale si parla di Mafia e dei suoi rapporti con le istituzioni

    Cronaca

    Monreale, 15 ottobre 2019 - A Monreale per parlare di mafia, ed in particolare modo dei rapporti tra mafia e istituzioni. Il libro scritto da Fabio Giallombardo, dal titolo “Cosa Vostra - Mafia e istituzioni in Italia”, editrice “Autodafé”, è un’antologi..


  • Tutti i nomi del “Mosaico”. Ma è presto per parlare di candidature e di alleanze

    Cronaca

    [gallery ids="79261,79260,79259,79258,79257,79256,79255,79254,79253,79252,79251,79250,79185"] Monreale, 14 ottobre 2018 - Urbanistica, rifiuti, disabilità, associazionismo, progettazione turistica, gestione delle risorse umane del comune. Ed ancora gestione dell’ufficio legale, rapporti istitu..


  • Droga all’interno della carta per le caramelle

    Cronaca

    Palermo, 14 ottobre 2018 - Ancora droga allo ZEN 2. Ma stavolta avvolta all’interno di carta di caramelle. Era questo l’escamotage adottato dai pusher per distogliere l’attenzione degli inquirenti. Una trovata geniale, ma che non è servita a Dario Piazza, trentenne residente allo ZEN 2, pe..


  • Monreale, madre e figlia arrestate per spaccio di droga

    Cronaca

    Monreale, 14 ottobre 2018 - Sono finite agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di due donne monrealesi, una cinquantenne, L. M., e la figlia, N. L. di venti anni. Son stati i Carabinieri della Compagnia di Monreale a trarle in arresto dopo u..


  • “Il Mosaico”: Chi sono, quanti sono, chi li sostiene, quali idee, e le alleanze? Le risposte domani alla presentazione ufficiale del Movimento

    Cronaca

    Monreale, 13 ottobre 2018 - C‘è molta curiosità intorno alla presentazione ufficiale del Movimento “Il Mosaico” che avverrà domani pomeriggio presso i locali di Villa Savoia alle ore 17,00. Chi sono i veri attori di questa nuova realtà politica? Quanti sono, chi..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com