Oggi è 26/04/2018

In Evidenza

“Monreale non è terra di conquista”. L’amministrazione contraria alla cessione di territorio a San Giuseppe Jato”

I monrealesi residenti delle contrade di Dammusi, Signora, Bommarito e Ginestra chiedono di essere Jatini

Pubblicato il 16 aprile 2018

“Monreale non è terra di conquista”. L’amministrazione contraria alla cessione di territorio a San Giuseppe Jato”

Monreale, 16 aprile 2018 – Da una parte la richiesta dei cittadini al Consiglio comunale monrealese affinché approvi il progetto di riordino dei confini territoriali, che prevede la loro annessione al comune di San Giuseppe Jato, dall’altra il muro dell’amministrazione comunale di Monreale. “Un Comune non può permettersi di perdere patrimonio e il territorio è un patrimonio. Il consiglio comunale si pronunci come crede, ma non siamo disponibili a cedere territorio a nessuno. Monreale non è terra di conquista”, ha detto l’assessore al Patrimonio Santo D’Alcamo. 

La richiesta dei cittadini residenti e non delle contrade di Dammusi, Signora, Bommarito e Ginestra 
confinanti con San Giuseppe Jato nasce perché non vogliono pagare il dissesto finanziario del comune di Monreale. Inoltre, dopo aver ricevuto le cartelle esattoriali relative al tributo della Tari 2013/2017 non intendono pagare un’imposta sui rifiuti su un servizio non ricevuto. Così, il Comitato e i cittadini hanno deciso di intraprendere una contestazione formale ed unitaria contro le richieste di pagamento.

“Chi vive in questo territorio – ha risposto D’Alcamo – solo perché arrivano i tributi da pagare, non può sentirsi legittimato a farsi cancellare dal comune di Monreale, anche perché vanno pagati sia se risiedi a Monreale, sia se risiedi a San Giuseppe Jato. Un tributo come quello della Tari prevede un’autodenuncia e va pagato in misura ai metri quadrati, al numero degli abitanti nell’immobile, pertanto non credo che il comune di San Giuseppe Jato sia esentato dall’emettere cartelle per i rifiuti”. 

Per quanto riguarda il disagio per effettuare il pagamento dei tributi e per la raccolta dei rifiuti, D’Alcamo manifesta l’intenzione di venire incontro ai cittadini attivando delle convenzioni con il Comune di San Giuseppe Jato, così come avviene per Corleone e Ficuzza. “Si può stipulare una convenzione con gli uffici comunali per dare la possibilità di pagamento dei tributi ed accedere ad altri servizi nel comune vicino”. Per quanto riguarda l’effettivo servizio e il pagamento della Tari, va preso in esame per chi si trova in area extraurbana. “Laddove si possa dimostrare l’effettivo conferimento degli utenti presso il comune di San Giuseppe Jato si può avviare un ragionamento relativo alla compensazione e può essere oggetto di discussione tra i due comuni”.

Per D’Alcamo alla base della richiesta del passaggio da un comune all’altro si nasconde più una questione politica e non degli effettivi vantaggi per i cittadini monrealesi. “I benefici non ci sono. Tari e Imu vanno pagati comunque – spiega l’assessore al ramo -. Urbanizzazione dell’area? È un fatto molto relativo perché essendo una contrada agricola tra l’altro sita in posti dove sorgono sorgenti è vincolata, quindi non si può variare il territorio o modificarlo e non tutto può diventare area urbanistica”.

“Nelle contrade limitrofe al territorio jatino – spiega D’Alcamo – il comune di Monreale possiede delle risorse idriche che non siamo disposti a cedere. “Abbiamo già dato la possibilità di avere l’acqua agli abitanti ad una cifra nettamente inferiore rispetto a quanto pagherebbero con il comune verso cui chiedono il passaggio, ammesso che riuscirebbe ad erogarla. Quindi non trarrebbero un beneficio ma una difficoltà e un aumento della tariffa, perché San Giuseppe è servito da Amap, mentre noi abbiamo la nostra rete e non è cedibile”.

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Lo Zecchino d’Oro il 22 maggio sbarca a Monreale

    In Evidenza

    Monreale, 26 aprile 2018 – Il 61° Zecchino d’Oro sbarca a Monreale. Nella sede dell’I.C.S. Antonio Veneziano, ..

    Continua a Leggere

  • Sit-in dei forestali a Monreale. L’avviamento si farà nel centro normanno

    In Evidenza

    Monreale, 26 aprile 2018 - I forestali del comprensorio monrealese potranno procedere all'avviamento a Monreale. Stamattina una delegazione di lavoratori forestali di Pioppo e Monreale è salita al Palazzo di città per essere ricevuta dall’amministrazione comunale. Al Municipio si sono concentrat..

    Continua a Leggere

  • Ascesa e declino di Fancesco Balsano, capo mafia di Monreale per soli 10 giorni

    In Evidenza

    Monreale, 26 aprile 2018 - Francesco Balsano, nato a Palermo il 23/12/1976, è stato condannato dal Gup Ferdinando Sestito alla pena di 12 anni e 6 mesi di reclusione.


  • La monrealese Dajana Roncione new entry de “La mafia uccide solo d’estate”. Stasera su Rai Uno

    In Evidenza

    Monreale, 26 aprile 2018 - Stasera su Raiuno andrà in onda la seconda stagione de "La mafia uccide solo d'estate". Fra le new entry della serie televisiva ci sarà la monrealese Dajana Roncione. L'attrice interpreta una cantante sexy che fa perdere la testa all’alter ego di Francesco Scianna..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, ritrovato morto l’anziano scomparso tre giorni fa

    In Evidenza

    San Cipirello, 25 aprile 2018 - Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato morto il 76enne scomparso. I carabinieri hanno rivenuto il cadavere di G.D.L. impiccato a un albero nelle campagne di San Cipirello. L'uomo si era allontanato da casa sua per raggiungere Piana degli Albanesi, fare una ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, per la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale

    In Evidenza

    Monreale, 25 aprile 2018 - Si terrà domani pomeriggio, alle ore 17,00, la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale. Il 25 aprile 1267, primo lunedì dopo l’ottava di pasqua, la cattedrale fu consacrata alla Madonna dal Car..


  • Monreale, dalla periferia alla città: erba alta e incuria

    In Evidenza

    Monreale, 24 aprile 2018 - Erba non tagliata, erbacce alte fino a un metro e mezzo, vegetazione incolta e degrado diffuso. Questa è la situazione che si presenta sia alle porte di Monreale che nei quartieri del centro storico. Manutenzione dei marciapiedi, delle strade e sfalcio d'erba as..


  • Belmonte Mezzagno. Reintegrati al comune due geometri sospesi in seguito all’operazione Perseo

    In Evidenza

    Belmonte Mezzagno, 24 aprile 2018 - I giudici del Tar Lazio hanno accolto il ricorso presentato da due geometri del Comune di Belmonte Mezzagno che erano stati rimossi dopo le ispezioni prefettizie su possibili infiltrazioni mafiose degli organi elettivi. Nel 2008, nel corso dell’operazione dei..


  • Autismo, l’acqua può sviluppare la fiducia in sé stessi

    In Evidenza

    Monreale, 24 aprile 2018 -Nell’aula Sarina Ingrassia, le settimane scorse si sono svolti una serie di incontri tra ..


  • Mafia di San Giuseppe Jato e Monreale. Condanne per oltre 2 secoli di carcere I NOMI e FOTO

    In Evidenza

    [gallery ids="59992,59993,59994,59995,59996,59997,59999,60000,60001,60002,60003,60004,60005,60006,60007,60008,60009,60010,60011,60012,60013,60014,60015,60016,60017,60018,60019,60020,60021"] Palermo, 24 aprile 2018 - Il giudice Ferdinando Sestito del Tribunale ordinario di Palermo – sezione del Gi..


  • Grisì, un uomo impatta con due autovetture. Arrestato dai Carabinieri

    In Evidenza

    Grisì, 24 aprile 2018 - Nella serata di lunedì 23 aprile, i militari della Stazione di Grisì (PA) hanno tratto in arresto un uomo, colto in flagranza del reato di danneggiamento aggravato di autovetture. L’uomo, alla guida della propria autovettura, andava ad impattare contro due autove..


  • San Cipirello, 76enne esce per comprare il pane e scompare

    In Evidenza

    San Cipirello, 24 aprile 2018 - Da domenica 22 aprile non si hanno più notizie del 76enne Giuseppe De Luca. Era uscito di casa, San Cipirello, per raggiungere Piana degli Albanesi. Lì avrebbe dovuto comprare il pane, fare una passeggiata per il paese e passare al circolo ricreativo, ma dell'anzian..


  • Monreale. La donna nel corso dei secoli, attraverso il ritratto di Rosalia Novelli, la Virdimura e Mariannina Coffa

    In Evidenza

    “La donna e l’intelligenza: una sfida lungo i secoli”. È questo il tema dell’incontro che si terrà sabato 28 aprile, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Santa Maria La Nuova (sezione Fondo antico), nel complesso Guglielmo II. L’incontro sarà l’occasione per presentare il libro di Rit..


  • Villa comunale, un pool di esperti volontari per il ripristino dell’area in frana

    In Evidenza

    Monreale, 24 aprile 2018 - Stamattina si è svolto un sopralluogo tecnico all'interno della Villa comunale di Monreale finalizzato alla sua riapertura integrale. Il Giardino delle delizie monrealese, dal marzo 2011, a seguito del crollo di una porzione di muro della balconata del Belvedere, era stat..


  • Colpo al clan mafioso di Monreale, sequestrati i beni a Vincenzo Madonia

    In Evidenza

    Palermo, 24 aprile 2018 - La sezione Misure di Prevenzione della Procura di Palermo ha deciso il sequestro di alcuni beni riconducibili a Vincenzo Madonia, uomo d’onore monrealese, ex parrucchiere, arrestato nel 2008 e condannato nell’ambito dell’operazione antimafia Perseo, che bloccò il ten..


  • Monreale, sindaco senza maggioranza solida. Va sotto in consiglio comunale

    In Evidenza

    Monreale, 24 aprile 2018 - La maggioranza non ha i numeri in consiglio comunale e non riesce ad approvare il regolamento per la gestione della galleria civica. Al momento della votazione una cospicua schiera di consiglieri di minoranza, nel corso della seduta di ieri, ha abbandonato l’aula non con..


  • Partirà con anticipo la campagna antincendio in Sicilia

    In Evidenza

    Palermo, 23 aprile 2018 - Quest’anno saranno 15 i mezzi aerei a disposizione in Sicilia per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva; nove sono messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, quattro dei quali finanziati dalla Regione siciliana in convenzione con for..


  • Furto all’ospedale Cervello, rubati quattro computer per la ricerca (FOTO)

    In Evidenza

    Palermo, 23 aprile 2018 - Ancora furti all’ospedale Cervello. La scorsa notte sono stati presi di mira dai ladri quattro computer in uffici e laboratori, utili al funzionamento di importanti macchinari per la diagnosi e la ricerca contro le leucemie e i linfomi.&n..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com