Oggi è 17/12/2018

Politica

Acconti Tari, l’opposizione insorge: “Il Comune ha bisogno di liquidità?”

Cangemi: “Per andare incontro alle esigenze dei cittadini si è resa possibile una maggiore dilazione dei pagamenti con due rate in acconto e saldo suddiviso in più rate”

Pubblicato il 23 marzo 2018

Acconti Tari, l’opposizione insorge: “Il Comune ha bisogno di liquidità?”

Monreale, 23 marzo 2018 – “Apprendiamo che a seguito della delibera del 20 Marzo la Giunta ha autonomamente deciso di anticipare i pagamenti TARI causa, parrebbe, la necessità di reperire liquidità“. Così commentano la decisione di variazione del pagamento dell’acconto Tari i consiglieri di Forza Italia.

Risale a qualche giorno fa la decisione presa dall’amministrazone comunale, che con una delibera ha modificato la suddivisione delle scadenze del pagamento degli acconti del tributo TARI. Il primo acconto del 25% si dovrà saldare entro il 31 maggio, il secondo acconto del 25% entro il 31 luglio. Per i cittadini la notizia è apparsa come un’ulteriore stangata. Diverse le critiche apparse sui social. L’ultimo versamento ha visto coinvolti i contribuenti nel mese di febbraio.

Per i consiglieri Guzzo, Giuliano e Venturella (Forza Italia) “se il Comune ha problemi di liquidità dovrebbe ricercare tali somme nei tanti sprechi non attenzionati negli anni, come i canoni arretrati di locazione del CPI non riscossi”. Secondo gli esponenti di Forza Italia non si può chiedere ai cittadini che hanno finito appena lo scorso mese di pagare le ultime rate, di versare nuovamente a Maggio le anticipazioni per il 2018.

“Occorre – affermano – andare a ricercare le somme contrastando in modo serio gli evasori. Si sceglie, invece, ancora una volta la via più breve e cioè la infinita vessazione dei cittadini virtuosi con addirittura un’anticipazione dei tempi per il pagamento della TARI. Intanto teniamo a precisare – proseguono – che i termini di scadenza per il pagamento della TARI sono esplicitati nell’art 49 comma 3 del regolamento IUC e, pertanto, una modifica alle stesse equivale a modifica formale e sostanziale del regolamento, decisione soggetta dunque al vaglio dell’organo consiliare. Riteniamo, infatti, che si stia, ancora una volta, prevaricando sulle attribuzioni di competenza del consiglio comunale per di più agendo con la delicatezza di una clava sulle tasche dei contribuenti e questo non lo possiamo più permettere. Stiamo veramente oltrepassando il limite del buon senso e del rispetto verso i cittadini, il tutto, cosa a nostro avviso di gravità inaudita, senza interpellare l’organo di diretta rappresentanza civica, cioè il consiglio comunale. Riteniamo che la misura sia oltremodo colma, per tale motivo noi consiglieri del gruppo Forza Italia Guzzo, Giuliano e Venturella, inoltreremo una nota agli organi competenti affinché si pronuncino a riguardo. È giunto il momento che si metta un po’ di ordine a questo modo quasi anarchico e fuori da ogni logica di buona azione istituzionale di questa amministrazione che, asservita alla logica del far cassa, se ne infischia dei bisogni e dei problemi dei cittadini”.

Anche per Credici Monreale la decisione sarebbe dettata da una necessità di liquidità.  “Vorrei ricordare al Sindaco – afferma il consigliere Giuseppe Romanotto – che i soldi riscossi dalla Tassa sui Rifiuti (TARI) devono servire esclusivamente a coprire integralmente i costi del servizio. La TARI non è stata istituita per far fronte alle esigenze di liquidità dei Comuni e i contribuenti non possono essere utilizzati come fonte di finanziamento per coprire le inefficienze amministrative dell’Ente. Come mai non è diminuita la TARI a seguito della raccolta differenziata porta a porta? Forse per esigenze di liquidità?”.

L’opposizione si chiede quale sia la logica che ci stia dietro alla decisione assunta dall’amministrazione. L’assessore al ramo Giuseppe Cangemi chiarisce. “La deliberazione riguardante la trasmissione anticipata dell’acconto TARI rispetto agli anni precedenti non è assolutamente una decisione assunta autonomamente dall’amministrazione comunale né serve a far fronte ad alcuna esigenza di liquidità ma rispetta le indicazioni della nuova normativa contabile per gli enti locali che impone, come noto, ai Comuni la riscossione di tutti i tributi nell’anno di competenza degli stessi. Questo principio – continua Cangemi – vale in maniera ancora più rigorosa per la TARI che deve coprire così come da dettato normativo i costi del servizio già a partire dal primo giorno di ogni nuovo anno. Al contrario di quanto detto, invece, proprio per andare incontro alle esigenze dei cittadini si è resa possibile una maggiore dilazione dei pagamenti rispetto al passato con due rate in acconto e saldo suddiviso in più rate, quindi l’intero importo da distribuire nell’arco temporale di ben nove mesi. Invito pertanto ancora una volta tutti – conclude il vicesindaco – a non mistificare la realtà e a trattare le questioni per come esse realmente sono”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Pubblicato il “calendario delle manifestazioni di grande richiamo turistico”, ma Monreale non è in lista

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - È stato reso pubblico il decreto, rilasciato dall'Assessorato Regionale al Turismo, con cui vengono calendarizzati gli eventi "di grande richiamo turistico". Si tratta di eventi eccellenti che vanno dalle feste di carnevale fino alle rappresentazioni classiche. Le ma..

    Continua a Leggere

  • Famiglie bisognose, mercoledì la distribuzione delle derrate alimentari in contrada Grotte- Favara

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Nella sede dell’associazione “Asfa Sicilia” (Associazione di sostegno alla famiglia) nella villa confiscata alla mafia in contrada Grotte Favara verranno distribuite delle derrate alimentari a favore delle famiglie bisognose del territorio comunale.  L..

    Continua a Leggere

  • Il coro della scuola P. Novelli si esibisce per gli anziani della casa di riposo Benedetto Balsamo

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Questa mattina i bambini del coro della Direzione Didattica Pietro N..

    Continua a Leggere

  • Era conosciuto come Aldo il pittore. Accanto al corpo del clochard vegliava il suo gatto

    Politica

    Palermo, 17 dicembre 2018 - Aid Abdellah, conosciuto come Aldo, è il nome dell’uomo 56enne di origine musulmana che è stato freddato mentre dormiva sotto i portici di piazzale Ungheria. Il clochard è stato trovato agonizzante con una profonda ferita alla testa intorno alle 7,30. A lanciare l’..

    Continua a Leggere

  • Aquino, case popolari di nuovo senza acqua. Inutile l’intervento dei giorni scorsi

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Siamo di nuovo alle prese con le case popolari di via Santa Liberata..

    Continua a Leggere

  • Corsa contro il tempo. SOS cuccioli cercano casa

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Questa mattina tre cuccioli sono stati trovati all'interno di una sc..

    Continua a Leggere

  • La Parrocchia di San Giuseppe al Malpasso inaugura il suo presepe

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Tra i tanti presepi che in questo periodo abbelliscono chiese e luoghi..

    Continua a Leggere

  • “Un uomo perbene”. A Piazzale Ungheria trovato il corpo senza vita di un senza tetto

    Politica

    Palermo, 17 dicembre 2018 - È stato trovato questa mattina senza vita, all’interno di piazzale Ungheria, a Palermo. A pancia sotto. Dalle prime notizie sembra che abbia un foro sulla testa. Intorno un cordolo di Carabinieri, che non permette a nessuno di avvicinarsi.  [gallery ids="8..

    Continua a Leggere

  • Lotta al randagismo, i volontari impegnati nel controllo del territorio. Zingales: “Accolte tutte le domande pervenute dalle associazioni”

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 -L’assegnazione dell’ex Centro Civico Villaggio Montano alle associazioni volontarie di Guardie Ambientali, la..

    Continua a Leggere

  • SRR Palermo Ovest. Domani convocati sindaci per nominare il CDA

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Ennesimo tentativo di andare avanti, e si spera di non assistere più all’ennesima fumata nera. Si terrà domani, martedì 18, in seconda convocazione, la riunione dei soci della SRR Palermo Ovest, chiamati ad eleggere il CDA dell’Ente. Le varie sedute hanno ripropos..

    Continua a Leggere

  • La scuola Morvillo inaugurerà il presepe vivente, un viaggio nei cinque continenti

    Politica

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Mercoledì 19, alle ore 9, verrà inaugurato il presepe vivente dell..

    Continua a Leggere

  • 35 scuole, 800 studenti. Dagli studenti passa il contrasto al bullismo. La P. Novelli di Monreale capofila del progetto

    Politica

    [gallery ids="86312,86313,86314,86315,86316,86317,86318,86319,86320,86321,86322,86323,86324,86325,86326,86327,86328,86329,86330,86331,86332"] Castelvetrano, 16 dicembre 2018 - Ho giurato di non stare mai in silenzio, in qualunque luogo e in qualunque situazione in cui degli esseri umani siano..


  • Giuseppe Marfia, presunto boss di Altofonte, torna in libertà

    Politica

    Altofonte, 16 dicembre 2018 - È tornato in libertà Giuseppe Marfia, presunto boss mafioso di Altofonte condannato a 11 anni e 4 mesi di carcere, in seguito all'emissione di numerose condanne con capi d'accusa quali estorsione, detenzione di armi e droga, furto di bestiame, nonché un possibile ruo..


  • Palermo contro Livorno 1-1: una gara spigolosa

    Politica

    Palermo, 16 dicembre 2018 - Il Palermo nella sedicesima giornata fallisce la possibilità di allungare la marcia verso la promozione. Una gara spigolosa anche per il continuo cambio di modulo che questa volta non sortisce l’effetto sperato, nonostante il primato della classifica non v..


  • Incendio nel quartiere Pagliarelli. In fiamme i contenitori della spazzatura

    Politica

    [gallery ids="86278,86279,86280,86281,86282"] Palermo, 16 dicembre 2018 - Incendiati nelle prime ore di questa mattina un paio di contenitori presenti nel quartiere Pagliarelli. Le fiamme alimentate dalla spazzatura hanno preso forza facilmente. È ignota la natura del rogo.  Nel quartier..


  • Monreale. Consigli comunali disertati. Cantieri di lavoro a rischio

    Politica

    Monreale 16 dicembre 2018 - Rischiano di non venire avviati i cantieri di lavoro, che per alcuni mesi dovrebbero dare una boccata d’ossigeno ad una quarantina di disoccupati e alle loro famiglie. Ma che consentirebbero anche di rendere più fruibile una strada comunale, via SM22, e di sistemare i ..


  • Lo accoltella mentre dorme e poi chiama il 118. Omicidio nella notte a Falsomiele

    Politica

    Lo ha accoltellato più volte mentre dormiva. Salvatrice Spataro di 45 anni poco prima di chiamare il 118 aveva ucciso il marito Pietro Ferrera. I due litigavano spesso e il clima in casa non era dei migliori. Tanto che i figli piccoli dormivano in casa della nonna. Il delitto è stato commesso..


  • Ingrassia: un chirurgo in congedo, uno in pensione e chiude Ortopedia

    Politica

    Palermo, 15 dicembre 2018 - Da ieri l'ospedale Ingrassia ha visto chiudere il reparto di Ortopedia. Non sarà possibile effettuare ricoveri e interventi fino al mese di gennaio. La causa della decisione, presa dal direttore sanitario dell'ASP Salvatore Russo, è da ricercare nel pensionamento e n..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com