Sospeso l’accorpamento Guglielmo II – Novelli. La Regione congela il dimensionamento della rete scolastica

Il processo aveva superato tutti i passaggi previsti. A giorni era attesa la pubblicazione del decreto assessoriale

Monreale, 26 gennaio 2018 – Per quest’anno verrà mantenuto l’assetto del Piano di dimensionamento della rete scolastica siciliana attualmente in vigore. Rimandata  la proposta d’intesa per il riassetto complessivo. A stabilirlo la Giunta Regionale, presieduta dall’on. Nello Musumeci.

Una notizia che riguarda da vicino anche Monreale, dove nei mesi scorsi era attesa la soppressione dell’istituto scolastico Guglielmo II e il suo accorpamento all’ICS Pietro Novelli, per quanto riguarda il plesso di Monreale, mentre il plesso di San Martino delle Scale sarebbe stato accorpato alla scuola Margherita di Navarra di Pioppo.  

Questa soluzione aveva acceso non poche discussioni nello scenario locale, sia a livello politico che scolastico. Da una parte c’era chi vi intravedeva un’opportunità di miglioramento per l’offerta formativa del Guglielmo II, che negli ultimi anni aveva registrato un calo degli alunni, senza per questo compromettere le iscrizioni al vicino istituto Antonio Veneziano, per il quale il Novelli sarebbe rimasto il vivaio preferenziale, sia per motivi logistici, sia per il corso musicale in programma nelle due scuole. 

Marco Intravaia

Dall’altra parte c’è chi sottolineava invece questo timore e ha accolto con favore la notizia del congelamento del piano di dimensionamento voluto da Musumeci. Tra questi il consigliere comunale Marco Intravaia, per il quale sarebbe giusta la “direzione intrapresa dal Governo regionale verso l’ascolto delle esigenze che provengono dal territorio”. Intravaia aveva anche presentato, qualche mese fa, un Odg al Consiglio comunale in cui prospettava come soluzione più valida per il territorio l’accorpamento fra le scuole Morvillo e Guglielmo II e, per consentire alla direzione didattica Pietro Novelli di assurgere ad istituto comprensivo, un’unione con la sezione di San Martino delle Scale. Una richiesta mai presa in considerazione dall’amministrazione guidata da Piero Capizzi. 

“La scelta del Governo regionale – ha detto Intravaia – recepisce i malumori provenienti dal territorio siciliano, come dimostra il caso Monreale, e si riserva di ridisegnare la rete scolastica con calma, tenendo conto di criteri oggettivi e trasparenti che non ledano l’interesse delle comunità, soprattutto le opportunità di studio e crescita culturale delle nuove generazioni, la vera ricchezza e speranza della Sicilia. Il caso Monreale è emblematico, l’amministrazione comunale si è completamente disinteressata delle istanze e i disagi che si sono levati dal territorio, lasciando che gli eventi seguissero il loro corso, a scapito della popolazione scolastica”.

In realtà la proposta di accorpamento a Monreale era uscita fuori dall’incontro tenutosi lo scorso 11 luglio in Sala Rossa alla presenza dei vari dirigenti scolastici, e tra questi il prof. Leto, dirigente del Guglielmo II, che aveva perorato proprio questa ipotesi. Successivamente, il 14 luglio, la proposta era stata avallata dall’Ufficio Scolastico Provinciale, e da questo trasmessa all’assessorato regionale alla Pubblica Istruzione, dove in questi giorni aveva anche ricevuto parere positivo. Pochi giorni fa la sospensiva di Musumeci che, probabilmente, è legata più ad altri contesti siciliani che a quello monrealese dove l’iter è stato lineare.

Intanto per l’anno scolastico in corso il Guglielmo II sta operando autonomamente, anche se ne è decaduta la dirigenza ed è passato sotto la reggenza della dirigente del Pietro Novelli, la Prof.ssa Chiara Di Prima.

2 Commenti
  1. […] Politica Sospeso l’accorpamento Guglielmo II – Novelli. La Regione congela il dimensionamento della rete … […]

  2. […] Cronaca Sospeso l’accorpamento Guglielmo II – Novelli. La Regione congela il dimensionamento della rete … […]

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.