Totò Riina. I funerali verranno svolti in maniera privata. L’ha stabilito l’Arcivescovo di Monreale

Mons. Michele Pennisi: "Ove i familiari lo chiedessero si valuterà di fare una preghiera privata al cimitero"

Mons. Michele Pennisi: “Ove i familiari lo chiedessero si valuterà di fare una preghiera privata al cimitero”

Corleone, 17 novembre 2017 – La morte di Totò Riina, il “Capo dei Capi”, avvenuta questa notte, ha fatto il giro di tutto il mondo. Tutti i principali giornali ne ricostruiscono la storia criminale.

Ancora si attendono le modalità di trasferimento della salma al cimitero di Corleone. A decidere sarà il questore di Palermo. 

Trattandosi di un pubblico peccatore non si potranno fare funerali pubblici

I funerali, questo è certo, si svolgeranno in maniera privata. A stabilirlo l’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi: “Trattandosi di un pubblico peccatore non si potranno fare funerali pubblici”. Pennisi apre invece sulla possibilità di fare una preghiera privata al cimitero. “Si valuterà nel caso in cui i familiari lo chiedessero”.

Preghiera privata al cimitero. “Si valuterà nel caso in cui i familiari lo chiedessero”.

L’Arcivescovo è in visita a San Cipirello, dove sta ricevendo la cittadinanza onoraria: “Con la morte di Totò Riina – dichiara – è finito il delirio di onnipotenza del capo dei capi di cosa nostra, ma la mafia non è stata sconfitta e quindi non bisogna abbassare la guardia.

Il compito della Chiesa è quello di educare le coscienze alla giustizia e alla legalità e di contrastare la mentalità mafiosa”.

1 Commento
  1. Anonimo scrive

    adesso fino a quando ce la menano con sta notizia? lo capisce un bambino che i giornalisti valgono

    nulla . solo cose belle vogliamo sapere !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.