Oggi è 14/12/2017

Cronaca

Incendi in Sicilia: un esposto del Si.F.U.S. chiama in causa gli assessori Cracolici e Croce

Un atto d’accusa contro il Governo dove, tra le altre cose, si parla – sembra incredibile – di operai della Forestale mandati a spegnere gli incendi senza i “necessari dispositivi di sicurezza”  

Pubblicato il 9 agosto 2017

s Incendi in Sicilia: un esposto del Si.F.U.S. chiama in causa gli assessori Cracolici e Croce

Chi sono i responsabili degli incendi che hanno ridotto in cenere tantissime aree verdi della Sicilia? Il SI.F.U.S., sigla che sta per Sindacato Forestali Uniti per la Stabilizzazione passa al contrattacco e presenta un esposto alle Procure di tutt’e nove i capoluoghi di provincia dell’Isola. Un atto d’accusa contro il Governo dove, tra le altre cose, si parla – sembra incredibile – di operai della Forestale mandati a spegnere gli incendi senza i “necessari dispositivi di sicurezza”  

Palermo, 9 agosto 2017 – E’ un atto d’accusa pesante, quello presentato dal segretario generale delSi.F.U.S. (Sindacato Forestali Uniti per la StabilizzazioneMaurizio Grosso. Tema: gli incendi che in questi giorni hanno incenerito tante aree verdi della Sicilia. In un esposto presentato ai Tribunali di tutti i capoluoghi dell’Isola (alle Procure della Repubblica presso il Tribunale di Catania, Palermo,
Messina, Agrigento, Enna, Caltanissetta, Trapani, Ragusa, Siracusa), i vertici di tale organizzazione sindacale chiamano in causa il Governo della Regione e, in particolare, l’assessore all’Agricoltura,Antonello Cracolici, e l’assessore al Territorio e Ambiente, Maurizio Croce.

Premesso, si legge nell’esposto:

– che il Legislatore ha istituito il comparto agroforestale in Sicilia perché si occupasse sia dei lavori di manutenzione ordinaria del patrimonio boschivo e forestale, sia della sua difesa contro gli incendi;

– che affinché questa attività possa raggiungere le finalità e gli obiettivi sopra menzionati, è necessario che il Governo regionale e, specificatamente, l’Assessorato all’Agricoltura e Foreste, attivi una seria programmazione degli interventi che, in ogni caso, devono tenere conto del rispetto del ciclo biologico della natura;

– che qualora ciò non si registrasse, per ovvie ragioni (assenza di interventi di manutenzione del sottobosco e soprattutto, assenza della pulizia dei viali parafuoco), comprometterebbe la ‘campagna antincendio’ che deve essere attivata dall’Assessorato Territorio ed Ambiente, al massimo, entro il 15 giugno di ogni anno, e realizzata dagli addetti allo spegnimento incendi”.

A questo arrivano le verità che il Governo regionale ha fino ad oggi tenuto nascoste.

L’assessorato all’Agricoltura “da parecchi anni non esegue i lavori di manutenzione ordinaria secondo un piano di programmazione degli interventi legato alle esigenze dei boschi, ma interviene secondo le disponibilità di cassa”. Cosa, questa, che “ha determinato, nel 2014, un incremento degli incendi del 700% rispetto al 2013; nel 2015, il primato di Regione più incendiata d’Italia e nel 2016, il secondo posto nella classifica degli incendi secondo i dati ministeriali”.

Un passaggio che lascia di stucco riguarda la “registrazione dei lavori della Commissione Territorio ed Ambiente dell’Ars, del 28 giugno scorso”. Si parla “della Dirigente del Settore Sviluppo e Territorio, Ing. Di Trapani”, che avrebbe sminuito “la necessità delle opere di manutenzione preventiva legate alla pulizia dei viali parafuoco”; lavori “che pertanto, per l’anno in corso, al massimo, potranno raggiungere il 40% di essi”.

Nell’esposto si legge che “la campagna antincendio, pur iniziando il 15 giugno in alcune province, è diventata attiva, sostanzialmente, in tutte le province, verso il 20-23 giugno, ma con parecchie squadre di pronto intervento incomplete, tant’è che in data odierna si sta facendo ancora ricognizione per rimpinguarle con i 78isti riservisti provenienti dal settore manutenzione”.

Questo passaggio merita una breve digressione. Quest’anno la Regione, a metà giugno, ha disposto l’avvio al lavoro di circa 10 mila operai presi dai 151isti (operai che svolgono 151 giornate lavorative all’anno) e 101isti (operai che svolgono 101 giornate lavorative all’anno). sono stati sacrificati i 78isti (operai che svolgono 78 giornate lavorative all’anno), avviati al lavoro in numero molto esiguo.

Visto quello che è successo la Regione ha deciso di far lavorare una parte dei 78isti. Ci volevano gli incendi?

Altra accusa pesante, perché riguarda la funzionalità del Servizio antincendio e, soprattutto, la sicurezza nel lavoro:

I mezzi utilizzati dagli addetti antincendio, almeno per il 30%, necessitano di manutenzione ordinaria e spesso sono rimasti senza assicurazione e senza carburante. I lavoratori, dal canto loro, indossano tute vetuste e, spesso e volentieri, sono sprovvisti dei necessari dispositivi di sicurezza”.

Si spedisce il personale per spegnere gli incendi senza i “necessari dispositivi di sicurezza”?

A questo punto il ‘siluro’:

“Sono stati realizzati pochissimi lavori nel sottobosco (zappettatura, pulizia del sottobosco, dei sentieri, delle cunette, spalcatura, diradamento, muretti a secco, recinzioni). Dopo questi avviamenti, i successivi interventi di manutenzione, attraverso i 151isti e i 101isti, sono avvenuti intorno al 20 giugno. Ciò dimostra, se ce ne fosse di bisogno, come nei nostri boschi ad oggi, la pulizia dei viali parafuoco sia ancora allo stato embrionale”.

In pratica, quest’anno le opere di prevenzione degli incendi sono “ancora allo stato embrionale”: ce ne sono poche: e i risultati si sono visti.

“Con l’innalzarsi delle temperature – si legge nell’esposto – la presenza ingombrante di erbacce nei boschi sta determinando un vero e proprio disastro ambientale come dimostrano gli incendi che hanno investito il nostro patrimonio boschivo nel Ragusano (pineta di Chiaramonte in primis), nel Catanese (sull’Etna e nel Calatino), nel Messinese (attorno Messina e nella zona di Patti), nel Siracusano (Pantalica, Cava Grande, ecc), nell’Agrigentino, nel Palermitano, nel Nisseno, nel Trapanese, nell’Ennese”.

Insomma, fuoco e danni in tutta la Sicilia.

“Tutto ciò premesso – scrive Maurizio Grosso – il sottoscritto chiede che l’intestata Procura della Repubblica Voglia accertare e valutare se nei fatti, atti e comportamenti sopra riportati siano rinvenibili fattispecie penalmente rilevanti nei confronti dell’Assessore all’Agricoltura e Foreste pro tempore, On. Antonello Cracolici e dell’Assessore al Territorio ed Ambiente, pro tempore, Dott. Maurizio Croce. Con espressa riserva di costituirsi parte civile nell’eventuale successivo procedimento penale”.

Il segretario generale del Sindacato Forestali Uniti per la Stabilizzazione “chiede inoltre, ai sensi dell’art.406, comma 3 c.p.p, di essere informato dell’eventuale richiesta di proroga delle indagini preliminari, nonché ai sensi dell’art. 408, comma 2 c.p.p, circa la eventuale richiesta di archiviazione. Chiede infine, ai sensi dell’art 355 c.p.p. che vengano comunicati le iscrizioni previste dai primi due commi del medesimo articolo”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, incendio in un appartamento del centro. Un giovane interviene, rimane lievemente intossicato

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Si è concluso con un ragazzo lievemente intossicato il bilancio di un incendio sviluppatosi in un appartamento di via Agrigento, a Monreale, intorno alle 19,00 di oggi.  [gallery ids="45106,45105,45104,45103,45102,45101"] Dalle prime dichiarazioni, ma è anco..

    Continua a Leggere

  • Monreale, intitolata al puparo Enzo Rossi via M19 A

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Via Enzo Rossi, puparo. È stata intitolata martedì all'artigiano puparo della famiglia monrealese Rossi via M19 A, la strada che si trova nei pressi di via. Dopo il nulla osta della Prefettura si provvederà all'inserimento nello stradario e all'affissione della t..

    Continua a Leggere

  • Monreale, 4 assistenti sociali cercasi. Altri 8 negli altri comuni del Distretto Socio Sanitario 42

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Si cercano 12 assistenti sociali, di cui 4 al comune di Monreale, gli altri 8 per gli altri comuni del Distretto Socio Sanitario 42,

    Continua a Leggere

  • Sabato a San Giuseppe Jato «Benessere Sociale». Prevenzione e promozione dell’educazione alla salute

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 14 dicembre 2017 - Un seminario sull'educazione alla salute, sul'alimentazione e sull'importaznza dello sport. Si terrà Sabato 16 Dicembre alle ore 09.30, presso l’aula multimediale Pio La Torre, sita nella Casa del Fanciullo, in via Vittorio Emanuele III n.262, il convegno

    Continua a Leggere

  • Monreale, 30 km/h in via Esterna Spartiviolo. Il via ad interventi di manutenzione

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Arriva il limite di velocità massima di 30 km/h in via Esterna Spartiviolo. Il limite temporaneo è stato deciso per il pericolo derivante dalla pericolosa situazione di dissesto in cui versa la carreggiata.  «Il comune - si legge in una nota del comune di Monr..

    Continua a Leggere

  • La grave perdita di un familiare. Domani un incontro con la «Comunità Figli in Cielo»

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Un incontro con tutti coloro che cercano un sostegno e un riparo psicologico in seguito alla perdita di un familiare. Figli in cielo è una comunità di famiglie che hanno vissuto la perdita di un figlio o di un proprio caro e offrono sostegno a..

    Continua a Leggere

  • Palermo. Sit in a sostegno di Marco Cappato

    Cronaca

    Palermo, 14 dicembre 2017 - Stamani davanti al Palazzo di Giustizia di Palermo, come in altre parti d’Italia, organizzata dal COMITATO ESISTONO I DIRITTI, presieduto da Gaetano D’Amico, si è tenuta una manifestazione in concomitanza dello svolgimento del processo che si st..

    Continua a Leggere

  • Al Santuario SS. Crocifisso alla Collegiata: il Coro internazionale della pace

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Della diversità ne hanno fatto una risorsa raccogliendo persone di diversa est..

    Continua a Leggere

  • Open day al Liceo Basile, visita degli spazi e presentazione offerta formativa

    Cronaca

    Monreale, 14 dicembre 2017 - Venerdì 15 e sabato 16 Dicembre sarà presentato dal corpo docente e dagli alunni il Piano dell’Offerta Formativa del Liceo Emanuele Basile. I genitori e gli alunni delle classi terze della scuola media, saranno accolti nella struttura.  Porte aperte per la vi..

    Continua a Leggere

  • Open day al Liceo artistico D’Aleo. Sabato 16 dicembre verrà presentata l’offerta formativa

    Cronaca

    Monreale, 13 dicembre 2017 - Sabato 16 Dicembre sarà presentato dalla Dirigente Scolastica Concetta Giannino e dal corpo docente il Piano dell'Offerta Formativa. I genitori e gli alunni delle classi terze della scuola media, saranno accolti nell'Aula Magna "Benedetto Messina" del Liceo Artistico. ..

    Continua a Leggere

  • Santa Lucia, l’arancina più buona a Monreale?

    Cronaca

    Monreale, 13 dicembre 2017 - Nel giorno di Santa Lucia, la tradizione dice di astenersi da farinacei, pane e pasta ma in compenso avviene una vera e propria scorpacciata di arancine. È la giornata dell'odore di fritto nell'aria, già dalle prime ore dell'alba. Il profumo arriva fuori dalle rosticce..

    Continua a Leggere

  • Altofonte, vasto incendio boschivo a Valle Pozzillo

    Cronaca

    Altofonte, 13 dicembre 2017 - Un vasto incendio sta interessando Valle Pozzillo, in territorio di Altofonte. Le fiamme sono alimentate dalle forti raffiche di vento.  Sul posto sta operando il distaccamento Forestale di Villagrazia - Palermo, congiuntamente ai Vigili del Fuoco del distaccame..

    Continua a Leggere

  • Capizzi: “I quattro consiglieri passati al centro destra mi hanno sempre sostenuto in consiglio comunale. Lo stesso non si può dire del PD”

    Cronaca

    Monreale, 13 dicembre 2017 - Previsto per domani pomeriggio l’incontro chiarificatore chiesto dal PD monrealese al primo cittadino, Piero Capizzi, sul percorso da intraprendere alla luce del passaggio di un componente della giunta al centro destra di Saverio Romano. Abbiamo cercat..

    Continua a Leggere

  • Ciaramella, a Casa Cultura si esibiranno gli artisti di Monreale

    Cronaca

    Monreale, 13 dic..

    Continua a Leggere

  • “Sono le 17,56 minuti e 48 secondi e la Croma di Falcone è al chilometro 4,733 dell’autostrada all’altezza di Capaci”

    Cronaca

    “Capaci”. Nel quarto capitolo del suo libro “1992 sulle strade di Falcone e Borsellino”, Alex Corlazzoli parte dalla strage di Capaci per illustrare il contesto politico nel quale operava Giovanni Falcone e per raccontare i risultati conseguiti negli ultimi anni di vita del magistrato. ..

    Continua a Leggere

  • Il 14 dicembre “Piovono merendine” a Casa Cultura Santa Caterina

    Cronaca

    Monreale, 13 dicembre 2017 -Domani a Casa Cultura ancora festa e animazione per i più piccini con la manifestazione Piovono Merendine, un evento sul cibo curato da due professionisti dell'alimentazione come Nino Li Causi e Francesca Bacile facenti parte di Abi Professional Sezione Sicilia “Palerm..

    Continua a Leggere

  • Dieci persone sotto le macerie del Collegio di Maria, Altofonte ricorda dopo 60 anni

    Cronaca

    Altofonte, 13 dicembre 2017 - Un crollo che ha lasciato il segno nella comunità di Altofonte, che non può e non deve essere cancellato dalla memoria. Era il 13 dicembre 1957, era mattina, i bambini entravano a scuola accompagnati dai genitori. Dopo pochi minuti lo scricchiolio del tetto, il crollo..

    Continua a Leggere

  • Castrense Ganci continuerà a ricoprire l’incarico di Comandante della Polizia Municipale al Comune di Castellammare. Arriva la proroga

    Cronaca

    Monreale, 13 dicembre 2017 - Prorogato il servizio del Commissario Capo Castrense Ganci al Comune di Castellammare del Golfo, dove continuerà a ricoprire l’incarico di Comandante della Polizia Municipale.

    Continua a Leggere

  • Acquapark Monreale