Palermo, clochard dato alle fiamme. Gli inquirenti sulle tracce dell’assassino

Marcello Cimino, di 45 anni, stava dormendo sotto un portico della missione San Francesco, in Via Cipressi

Palermo, 11 marzo 2017 – Difficilmente Palermo ricorda negli anno recenti un gesto di tale barbarie. Nella notte, alcuni ignoti hanno dato fuoco ad un clochard, Marcello Cimino, di 45 anni.

Gli inquirenti non hanno più dubbi che si tratti di un omicidio, dopo avere visionato le telecamere di sorveglianza che ne hanno svelato la dinamica.

Dai nastri registrati si vede chiaramente un uomo cospargere di liquido infiammabile la vittima e il suo giaciglio di fortuna nel quale dormiva, dandogli poi fuoco.

L’omicidio si è verificato dopo la mezzanotte. Il senza tetto dormiva sotto un portico della missione San Francesco, in Via Cipressi. L’intervento dei vicini, allertati dalle urla dell’uomo, non ne hanno impedito la triste fine. L’intervento dei Vigili del Fuoco non ha potuto evitare il peggio. Cimino è morto ustionato.

Sulla vicenda indaga il pubblico ministero, la dottoressa Maria Forti, e la Polizia.

Già nella notte, i rilievi dei Vigili del Fuoco avevano spinto gli inquirenti a seguire la pista dell’omicidio: “I segni delle fiamme hanno annerito i muri fino al soffitto – commentava un vigile del fuoco – Questo è compatibile con la presenza di liquido infiammabile”.

Al momento gli agenti stanno cercando di ottenere informazioni dai commercianti della zona, che potrebbero avere visto Cimino litigare nel pomeriggio con un uomo.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.