Oggi è 26/04/2018

Cronaca

Intimidazioni e pestaggi: ecco la mappa del pizzo della famiglia mafiosa di Monreale

La famiglia monrealese, nonostante le ultime operazioni antimafia, sembra essere ancora viva, cova sotto la sua stessa cenere;

Pubblicato il 7 marzo 2017

Intimidazioni e pestaggi: ecco la mappa del pizzo della famiglia mafiosa di Monreale

Monreale, 6 marzo 2017 – Risalgono a qualche giorno fa le dichiarazioni del nuovo pentito di Cosa Nostra Giovanni Vitale detto il Panda. Nel corso della sua deposizione, davanti al PM Vitale, ha tracciato una nuova mappa del racket del suo ex clan, lo storico Resuttana, ha fatto nomi e cognomi rivelando nuovi intrecci e nuove storie di pizzo. Il Panda ha anche parlato di una “messa a posto” di un cantiere edile che operava ad Aquino, area che dovrebbe rappresentare il regno delle famiglie monrealesi. È un segnale che quest’ultime stanno perdendo terreno in seguito all’incessante lavoro dei carabinieri che continuano a scovare boss e gregari ritenuti membri dell’organizzazione mafiosa locale?
La famiglia monrealese però sembra essere ancora viva, cova sotto la sua stessa cenere; ne sono testimonianza i recenti atti intimidatori, i diversi incendi ad automobili o il ritrovamento di attack nella saracinesca di una edicola di Aquino.

Come detto, durissimi sono stati i recenti colpi inflitti al mandamento di San Giuseppe Jato e alla famiglia mafiosa di Monreale. Tra le ultime operazioni che hanno messo alle strette la famiglia monrealese vi sono l’operazione Brasca messa in atto dai carabinieri nel marzo 2016 e l’operazione Montereale dell’ottobre 2016. In seguito a quest’ultima decisa azione dei militari, in cui sono state fermate 16 persone ritenute esponenti di Cosa Nostra, il comune di Monreale si è anche costituito parte civile nel processo.

Numerosi sono stati gli episodi di richieste estorsive o di messe a posto portate alla luce dagli investigatori ed emerse dalle intercettazioni. Tra queste la tentata estorsione eseguita materialmente da Onofrio Buzzetta e Giuseppe Giorlando, ai danni della ditta di Lupo Domenico, che sarebbe stato poi arrestato nell’operazione Montereale. La ditta era stata “invitata” a versare una imprecisata somma di denaro quale “messa a posto” per un cantiere che si trovava a Monreale. Altro episodio è la tentata estorsione della quale devono rispondere Giovan Battista Ciulla, Onofrio Buzzetta, Isidoro Buongusto e Antonino Serio. I quattro sono accusati di aver invitato il gestore della ditta edile di Pioppo a versare una somma di denaro quale “messa a posto” per la risoluzione di una controversia inerente un credito.

Tra gli episodi di richieste di pizzo accertati dagli inquirenti vi è poi quella della richiesta di “messa a posto” di 100 euro alle bancarelle ubicate a Monreale nel periodo della “festa del Crocifisso”. L’episodio venne fuori grazie alla intercettazione di una telefonata tra Lupo Salvatore, in seguito arrestato, e la sua fidanzata: “…Un discorso che… ha raccolto i soldi a quella munnizza che c’era e glieli ha portati, “1…Quelli delle giostre pigliavano cento euro…” “…a fine, tipo, festa e glieli davano al comitato eeeh…e il comitato li prendeva e li portava per la festa. Quel testa di minchia di tuo cugino ci sono andati allora Giovà (Ciulla Giovan Battista) e NO’ (Onofrio Buzzetta) e gli hanno detto, dice, raccogli qualche cento euro l’uno dalle giostre, dice… dice e me le fai avere a me, e quel testa di minchia di tuo cugino ha preso i soldi e glieli ha portati a …hai capito?“.

Non finiscono certo qui gli episodi di richieste di pizzo e di favori eseguiti dalla famiglia di Monreale. Altro episodio è quello dell’imposizione dell’installazione di alcune macchinette da gioco all’interno di un bar monrealese o le richieste di pizzo a un’agenzia di pompe funebri di Monreale e ad una ditta che stava eseguendo dei lavori lungo la Circonvallazione di Monreale e sulla scorrimento veloce Palermo-Sciacca: “Siete andati pure da quello delle casse da morto a Monreale?”.

Ennesimo episodio è una richiesta estorsiva messa in atto da Balsano Francesco e Lupo Salvatore. I due dovranno rispondere di tentata estorsione ai danni di una ditta di riciclaggio di metalli semipreziosi e di pestaggio per risolvere una questione di affari derivante dalla compravendita di alcuni camion.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Il Cristo pantocratore domina con il suo sguardo”. Mons. Pennisi accoglie il Cardinale Parolin per il 750° anniversario della Cattedrale

    Cronaca

    [gallery ids="60181,60182,60183,60184,60185,60186,60187,60188,60189,60190,60191,60192,60193,60194,60195,60196,60197,60199,60200,60201,60202,60203,60204,60205,60206"] Monreale, 26 aprile 2018 - "Come 57° arcivescovo di Monreale ho l’onore di porgerle un cordiale benve..

    Continua a Leggere

  • Lo Zecchino d’Oro il 22 maggio sbarca a Monreale

    Cronaca

    Monreale, 26 aprile 2018 – Il 61° Zecchino d’Oro sbarca a Monreale. Nella sede dell’I.C.S. Antonio Veneziano, ..

    Continua a Leggere

  • Sit-in dei forestali a Monreale. L’avviamento si farà nel centro normanno

    Cronaca

    Monreale, 26 aprile 2018 - I forestali del comprensorio monrealese potranno procedere all'avviamento a Monreale. Stamattina una delegazione di lavoratori forestali di Pioppo e Monreale è salita al Palazzo di città per essere ricevuta dall’amministrazione comunale. Al Municipio si sono concentrat..

    Continua a Leggere

  • Ascesa e declino di Fancesco Balsano, capo mafia di Monreale per soli 10 giorni

    Cronaca

    Monreale, 26 aprile 2018 - Francesco Balsano, nato a Palermo il 23/12/1976, è stato condannato dal Gup Ferdinando Sestito alla pena di 12 anni e 6 mesi di reclusione.


  • La monrealese Dajana Roncione new entry de “La mafia uccide solo d’estate”. Stasera su Rai Uno

    Cronaca

    Monreale, 26 aprile 2018 - Stasera su Raiuno andrà in onda la seconda stagione de "La mafia uccide solo d'estate". Fra le new entry della serie televisiva ci sarà la monrealese Dajana Roncione. L'attrice interpreta una cantante sexy che fa perdere la testa all’alter ego di Francesco Scianna..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, ritrovato morto l’anziano scomparso tre giorni fa

    Cronaca

    San Cipirello, 25 aprile 2018 - Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato morto il 76enne scomparso. I carabinieri hanno rivenuto il cadavere di G.D.L. impiccato a un albero nelle campagne di San Cipirello. L'uomo si era allontanato da casa sua per raggiungere Piana degli Albanesi, fare una ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, per la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2018 - Si terrà domani pomeriggio, alle ore 17,00, la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale. Il 25 aprile 1267, primo lunedì dopo l’ottava di pasqua, la cattedrale fu consacrata alla Madonna dal Car..


  • Monreale, dalla periferia alla città: erba alta e incuria

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - Erba non tagliata, erbacce alte fino a un metro e mezzo, vegetazione incolta e degrado diffuso. Questa è la situazione che si presenta sia alle porte di Monreale che nei quartieri del centro storico. Manutenzione dei marciapiedi, delle strade e sfalcio d'erba as..


  • Belmonte Mezzagno. Reintegrati al comune due geometri sospesi in seguito all’operazione Perseo

    Cronaca

    Belmonte Mezzagno, 24 aprile 2018 - I giudici del Tar Lazio hanno accolto il ricorso presentato da due geometri del Comune di Belmonte Mezzagno che erano stati rimossi dopo le ispezioni prefettizie su possibili infiltrazioni mafiose degli organi elettivi. Nel 2008, nel corso dell’operazione dei..


  • Autismo, l’acqua può sviluppare la fiducia in sé stessi

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 -Nell’aula Sarina Ingrassia, le settimane scorse si sono svolti una serie di incontri tra ..


  • Mafia di San Giuseppe Jato e Monreale. Condanne per oltre 2 secoli di carcere I NOMI e FOTO

    Cronaca

    [gallery ids="59992,59993,59994,59995,59996,59997,59999,60000,60001,60002,60003,60004,60005,60006,60007,60008,60009,60010,60011,60012,60013,60014,60015,60016,60017,60018,60019,60020,60021"] Palermo, 24 aprile 2018 - Il giudice Ferdinando Sestito del Tribunale ordinario di Palermo – sezione del Gi..


  • Grisì, un uomo impatta con due autovetture. Arrestato dai Carabinieri

    Cronaca

    Grisì, 24 aprile 2018 - Nella serata di lunedì 23 aprile, i militari della Stazione di Grisì (PA) hanno tratto in arresto un uomo, colto in flagranza del reato di danneggiamento aggravato di autovetture. L’uomo, alla guida della propria autovettura, andava ad impattare contro due autove..


  • San Cipirello, 76enne esce per comprare il pane e scompare

    Cronaca

    San Cipirello, 24 aprile 2018 - Da domenica 22 aprile non si hanno più notizie del 76enne Giuseppe De Luca. Era uscito di casa, San Cipirello, per raggiungere Piana degli Albanesi. Lì avrebbe dovuto comprare il pane, fare una passeggiata per il paese e passare al circolo ricreativo, ma dell'anzian..


  • Monreale. La donna nel corso dei secoli, attraverso il ritratto di Rosalia Novelli, la Virdimura e Mariannina Coffa

    Cronaca

    “La donna e l’intelligenza: una sfida lungo i secoli”. È questo il tema dell’incontro che si terrà sabato 28 aprile, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Santa Maria La Nuova (sezione Fondo antico), nel complesso Guglielmo II. L’incontro sarà l’occasione per presentare il libro di Rit..


  • Villa comunale, un pool di esperti volontari per il ripristino dell’area in frana

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - Stamattina si è svolto un sopralluogo tecnico all'interno della Villa comunale di Monreale finalizzato alla sua riapertura integrale. Il Giardino delle delizie monrealese, dal marzo 2011, a seguito del crollo di una porzione di muro della balconata del Belvedere, era stat..


  • Colpo al clan mafioso di Monreale, sequestrati i beni a Vincenzo Madonia

    Cronaca

    Palermo, 24 aprile 2018 - La sezione Misure di Prevenzione della Procura di Palermo ha deciso il sequestro di alcuni beni riconducibili a Vincenzo Madonia, uomo d’onore monrealese, ex parrucchiere, arrestato nel 2008 e condannato nell’ambito dell’operazione antimafia Perseo, che bloccò il ten..


  • Monreale, sindaco senza maggioranza solida. Va sotto in consiglio comunale

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - La maggioranza non ha i numeri in consiglio comunale e non riesce ad approvare il regolamento per la gestione della galleria civica. Al momento della votazione una cospicua schiera di consiglieri di minoranza, nel corso della seduta di ieri, ha abbandonato l’aula non con..


  • Partirà con anticipo la campagna antincendio in Sicilia

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Quest’anno saranno 15 i mezzi aerei a disposizione in Sicilia per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva; nove sono messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, quattro dei quali finanziati dalla Regione siciliana in convenzione con for..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com