Monreale. Si aggira armato di un coltello in pieno giorno tra le lapidi. Il racconto delle testimoni VIDEO

Shock e sconcerto in cimitero: donne si imbattono in un faccia a faccia con l'uomo delle tombe

Shock e sconcerto in cimitero: donne si imbattono in un faccia a faccia con l’uomo delle tombe

Monreale, 5 febbraio- Momenti di shock e paura per due giovani donne che giovedì mattina, mentre facevano visita al nonno defunto al cimitero, si sono trovate davanti l’uomo che aveva distrutto le foto della cappella di famiglia. Un individuo che, in piena mattina, si aggirava tra le lapidi del camposanto di Monreale.

Oltre le tracce di un gesto ignobile, quanto inquietante, che sta disturbando la tranquillità del luogo, c’è anche la presenza dell’uomo che si aggira indisturbato armato di coltello, in pieno giorno nel cimitero cittadino. Le due donne stavano andando via, quando si sono ritrovate davanti l’artefice degli atti, ad indicarlo sono stati altri cittadini che si trovavano sul posto, così coraggiosamente una delle due gli è andata incontro. Una volta avutolo davanti ha chiesto spiegazioni, ma l’uomo delle tombe, con voce tremante, le ha risposto che le avrebbe pagato i danni e frettolosamente si è messo in auto ed è scappato, investendola quasi.

Gesti che al momento non trovano nessun perché, ma che lasciano il vuoto e la tristezza di un’azione priva di qualsiasi valore etico oltre che morale. L’uomo, secondo le testimonianze raccolte, è stato visto spesso nel cimitero.

Diversi sono i familiari che una volta giunti sul luogo dove riposano i propri cari, nelle ultime settimane, hanno dovuto fare i conti con lo squallore della scena che si sono trovati davanti. Già in passato, un uomo, forse lo stesso, aveva minacciato con un coltello un’altra donna chinata sulla tomba dei propri cari, ma era stato messo in fuga dall’arrivo del marito.

A gran voce la gente chiede maggiori controlli.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.