Monreale, lavori non risolutivi, come gettare soldi pubblici alle ortiche

3.000 euro per ripulire un terreno. Ma le opere di bonifica vanno fatte con oculatezza e competenza

0
tusa big

Monreale, 1 febbraio 2017 – “Gettare soldi pubblici alle “ortiche” sta diventando una costante”. Ed uno dei tanti casi è davanti gli occhi di tutti.

Basta percorrere la Via Gravina, la strada che scende verso la Via B. Giordano, per rendersi conto che i lavori di bonifica dell’appezzamento di terreno di proprietà del Comune, che si estende per circa 3500mq., si sono rivelati un intervento momentaneo. Dopo i lavori effettuati dalla ditta Moviter chiamata dagli uffici competenti, la rigogliosa vegetazione di rovi e canneti che ricopriva l’area sta pian piano cominciando a “rifiorire” e tra non molto riuscirà a ricoprire le erbacce estirpate nel mese di Giugno, e lasciate, da allora, sul posto. Tale intervento è costato alle casse comunali 3.000,00 euro, soldi pubblici, che come sottolineato, sono stati spesi male visto i risultati. Determinate opere di bonifica vanno fatte con oculatezza e competenza, non basta far intervenire una pala meccanica per ripulire un’area verde abbandonata, ma bisogna far sì che talune specie di vegetazione infestante vengano estirpate definitivamente, scendendo alle radici e usando, con le dovute precauzioni, diserbanti che garantiscano la non ricrescita di ciò che si è estirpato.

Invece, per come il lavoro è stato realizzato, quello che di buono si è fatto non ha valore perché ben presto ci ritroveremo ad avere un ammasso di rovi e canne che ricopriranno nuovamente quello che prima era stato ripulito.

E’ pur vero che siamo ancora in inverno ma le stagioni passano velocemente ed è risaputo che durante l’estate è facile che si possano sviluppare incendi soprattutto nelle aree incolte o abbandonate, infestate da sterpi ed arbusti, i quali possono risultare di facile esca o strumento di propagazione del fuoco, con suscettibilità ad estendersi in attigue aree nonché in eventuali strutture ed infrastrutture poste in prossimità delle predette aree. In questi casi non bastano le cure momentanee, è importante prevenire ed “eliminare il male alla radice” in modo da non buttare i NOSTRI SOLDI alle ortiche.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Acquapark Monreale