Oggi è 24/10/2019

Politica

Antonella Giuliano sulla questione parco eolico di Grisì: “Polemiche acide”

“Non esiste nessun ordine del giorno o mozione né proposta deliberativa portata all’attenzione del consiglio comunale”

Pubblicato il 22 dicembre 2016

Antonella Giuliano sulla questione parco eolico di Grisì: “Polemiche acide”

Riceviamo e pubblichiamo

Monreale, 22 dicembre – Antonella Giuliano, consigliere comunale del gruppo Cambiamo Monreale, replica alle recenti dichiarazioni di Rossella Pica, consigliere del PD.

“Alla luce delle recenti dichiarazioni della Pica secondo la quale “la politica sarebbe una scienza esatta” mi sovviene un vecchio aforisma secondo il quale “il politico di carriera ha sempre puntato sulla memoria corta dei cittadini” ed è di fatto questo quello che sta facendo la Pica oggi.

Da due anni assistiamo ad una miriade di comunicati stampa vuoti, intrisi di populismo e non supportati da alcun atto ufficiale e visto che, anche se qualche perplessità ci nasce, la politica dovrebbe essere una scienza esatta, credo che il fondamento scientifico dovrebbe essere avvalorato perlomeno da fatti, atti e progettualità che, ad oggi, non ci sono stati né da parte della Pica né dà parte dell’amministrazione comunale.

È probabilmente proprio il fatto di aver sottolineato l’inerzia nell’uso degli strumenti istituzionali (non esiste infatti nessun ordine del giorno o mozione né proposta deliberativa portata all’attenzione del consiglio comunale), che tuttavia non era rivolto nello specifico alla collega Pica, a far scaturire nella stessa un atteggiamento tanto piccato. Non si spiegherebbe altrimenti questo suo atteggiamento carico di acredine e teso a rivendicare un’esclusività nell’azione relativa alle richieste avanzate sulla questione del parco eolico (questione a dire il vero formalmente inesistente nell’ambito dell’amministrazione comunale, e questo senza timore di smentita, fino alla presentazione di un nostro ordine del giorno)”.

Proprio il confidare sulla “memoria corta dei cittadini “ fa della consigliera Pica un fenomeno politico ormai purtroppo conosciuto tanto in ambito locale quanto in quello nazionale di chi dice tutto e il contrario di tutto. Un esempio è dato dal fatto che dimentica, o più semplicemente omette volontariamente di dire, che ha votato favorevolmente le delibere sullo storno dei fondi del sisma del Belice per opere pubbliche che nulla avevano a che fare con la ricostruzione post terremoto ( tra cui le opere di completamento del depuratore – ancora fermo con le quattro frecce – per il quale sono stati impegnati oltre 220mila euro e lo storno dei fondi per la costruzione dei loculi del cimitero di Grisi, opera per la quale, a nemmeno un anno di distanza, assume a fondamento dell’ordine del giorno sui costi dei loculi medesimi, una presunta “ingiustizia sociale” della delibera che lei stessa ha a suo tempo approvato). Ancora una volta tira il sasso, nasconde la mano e con l’altra saluta, il trionfo dell’incoerenza.

Riguardo l’approvazione del bilancio, riteniamo sia quasi inutile ribadire il fatto che noi intendiamo il nostro ruolo nel senso che esso comporta che il bene primario da tutelare sia l’interesse della cittadinanza , mentre la collega Pica ritiene che vada svolta alternativamente, a secondo delle circostanze e dei piccoli giochi di potere, assumendo alternativamente il ruolo di alza paletta, o andando in forzatura per cambiare equilibri politici con giochetti che riteniamo decisamente discutibili.

Il dubbio però è che la Pica debba ancora prendere coscienza che ricoprire il ruolo che i cittadini ci hanno onorato di rivestire, comporta non solo onori ma anche oneri e, forse, sarebbe anche giunta l’ora di adempiere a qualcuno di questi oneri ad esempio impiegando il proprio tempo e le proprie energie nella redazione di qualche atto consiliare (a proposito, basta chiedere all’ufficio di Presidenza per scoprire che non vi è traccia nè di ordini del giorno nè dell’interrogazione che la consigliera millanta di aver depositato e all’uopo si coglie l’occasione per chiedere formale smentita da parte del presidente del consiglio) invece che perdersi in polemiche sterili, acide e inutili di cui, sinceramente, tutti faremmo volentieri a meno e che, di certo, non arricchiscono né la stessa e benché meno i cittadini”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Reddito di cittadinanza, oltre i furbetti ci sono i volontari: ripulita via Palmerino

    Politica

    [gallery ids="121628,121627,121626,121625,121624,121623,121622,121621"] PALERMO - Ci sono i furbetti del reddito di cittadinanza ma ci sono anche i volenterosi. Per ripulire le aiuole e le strade dalla sporcizia e togliere l’erba alta, si so..

    Continua a Leggere

  • Monreale, stasera temporaneo stop al conferimento dell’umido

    Politica

    MONREALE - È stato emesso il divieto di conferimento dei rifiuti organici per questa sera, in seguito alla chiusura dell’impianto di compostaggio RACO srl di Belpasso. Già da due giorni,  per pr..

    Continua a Leggere

  • Salviamo L’Oreto, ammesso il progetto: circa 7 milioni di euro per la realizzazione del parco

    Politica

    MONREALE - È stato definito dal comitato Salviamo L’Oreto “un giorno epocale nella storia del martoriato Oreto”. In effetti lo è. Il progetto del ZSC ITA020012 “Valle del Fiume Oreto – Sentiero Natura ed interventi manutentivi” è s..

    Continua a Leggere

  • Forte maltempo in arrivo, piogge e temporali colpiranno la Sicilia

    Politica

    MONREALE - Forte maltempo in arrivo a partire dalla notte tra giovedì e venerdì. Stamattina le emissioni dai centri di calcolo evidenziano probabili criticità per la Sicilia, ad iniziare dalla parte occidentale. La perturbazione porter..

    Continua a Leggere

  • Monreale, la Corte d’Appello dà ragione all’ing. Busacca: il comune dovrà pagargli circa 130.000 €

    Politica

    MONREALE - La Corte d’Appello di Palermo ha accolto le ragioni dell’ing. Maurizio Busacca, dirigente comunale a capo dell’Ufficio Tecnico, nella vicenda che ormai da anni lo vedeva contrapposto al


  • Monreale, auto in contromano in via Roma di notte. Una nuova tendenza?

    Politica

    [gallery ids="121611,121612,121613"] MONREALE - Chi vive Monreale sa bene che spesso auto in doppia fila bloccano il traffico cittadino fino a quando il proprietario del mezzo decide di venire a liberare tutti. Fin qui niente di nuovo, “norm..


  • Il Ficus Magnolie del Belvedere Comunale, colpito da una grave infezione, ma presenta ancora segni vitali

    Politica

    MONREALE Uno dei Ficus Magnolie del belvedere comunale è in pericolo. La pianta è stata attaccata all’interno del tronco e nell’apparato radicale da conformazioni fungine che da un paio di mesi stann..


  • Vitalizi, Marano e Foti (M5s): “In Sicilia tagli inferiori alle altre regioni”

    Politica

    PALERMO - Non è stata presa ancora alcuna decisione sui provvedimenti in merito ai vitalizi degli ex deputati, con il rischio che lo Stato decida di prendere provvedimenti nei confronti della Sicilia con un mancato trasferimento di fondi. Sul ta..


  • Spaccio di hashish tra i condomìni dello ZEN 2: le foto degli arrestati

    Politica

    [gallery ids="121594,121593,121592,121591,121590,121589,121588,121587,121586,121585"] PALERMO - Sono 10 gli uomini arrestati nella notte dalla compagnia dei Carabinieri di Palermo San Lorenzo nell’


  • Dal Pagliarelli a Monreale: detenuti al servizio del comune per il loro reinserimento sociale

    Politica

    PALERMO - Detenuti al servizio dei comuni. Questa forma di riscatto sociale potrebbe prendere il via a breve anche a Monreale, dove i detenuti verrebbero impiegati a svolgere attività riparative  a favore della collettività.  L’iniziativa p..


  • La casa distrutta dall’incendio, raccolti 11 mila euro per Pietro e Margherita

    Politica

    Ammonta a 11 mila euro la somma raccolta per la famiglia monrealese che ha perso la casa in seguito al grave incendio di m..


  • Operazione “Take and go”, sgominata banda dedita allo spaccio allo Zen 2: 7 gli arrestati (I NOMI)

    Politica

    [gallery ids="121571,121572,121573,121574"] PALERMO - Lo spaccio della droga avveniva in presenza di cittadini e anche di bambini. Lo Zen 2 è stato questa notte al centro di un’operazione, denominata “Take and go”, condotta ..


  • Getta i rifiuti davanti un’abitazione e va via: ecco un furbetto del sacchetto (VIDEO)

    Politica

    MONREALE – Cammina assieme al cagnolino e con molta disinvoltura abbandona il sacco colmo di rifiuti davanti a un’abitazione. Le immagini parlano chiaro e riprendono un ragazzo intento a passeggiare per una delle vie di Monreale durante la notte del 20 ottobre. VEDI VIDEO IN FONDO ALL'AR..


  • Monreale, 519 utenze idriche morose, interi condomini da anni non pagano l’acqua

    Politica

    MONREALE - 89 condomini, 80 attività commerciali e 350 privati. Ammontano a 519 le utenze idriche morose nei confronti del comune di Monreale. Numeri enormi, che corrisponde a diverse centinaia di euro di debiti maturati. Interi condomini non pa..


  • Monreale, cimitero a Piano Renda: “Un appello a Marco Intravaia, si intesti una battaglia in difesa della Memoria”

    Politica

    MONREALE - "Le corse contro il tempo nella pubblica amministrazione le ho notate solo quando si sono palesati interessi privati. Mai ho visto corse contro il tempo per riparare una buca, per recuperare u..


  • Degrado e rifiuti ad Aquino, i residenti: “Ora l’amministrazione ci ascolti”

    Politica

    MONREALE - "Aquino è abbandonata. Vengono qui solo durante la campagna elettorale, poi spariscono". Protestano a gran voce i residenti della frazione monrealese, che si sentono abbandonati a se stessi. Ad Aquino, infatti, vige ormai il  degrado. La sporcizia è ormai diventata una normalità.&..


  • Finestra rotta e condensa per i piccoli alunni dell’aula dell’ex Casa Santa

    Politica

    MONREALE - "I genitori dei bambini che frequentano le aule dell'ex Casa Santa non sono contenti di come si trovano le classi dei propri figli". Più di qualcuno, nei giorni scorsi, ha sollevato delle preoccupazioni al consigliere dei "Popola..


  • Controlli nei locali abusivi della movida palermitana, denunciati due gestori

    Politica

    La Polizia di Stato ha eseguito diversi controlli nei locali della movida palermitana che, in assenza di licenza, si trasformano in vere e proprie discoteche, attirando giovani ed andando ben oltre la capienza consentita dalla legge. I poliziotti hanno denunciato i titolari di 2 locali che erano spr..