Oggi è 18/10/2019

Cronaca

A Monreale 116 beni confiscati a Cosa Nostra. Lo Biondo: “Garantire una gestione trasparente”

Il caso della cantina Kaggio (territorio di Monreale): nel sito del Comune non esiste informazione a riguardo

Pubblicato il 13 dicembre 2016

A Monreale 116 beni confiscati a Cosa Nostra. Lo Biondo: “Garantire una gestione trasparente”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Gentile Direttore,

Ciò che da poco emerge, ad esempio la “vicenda Saguto”, sull’uso dei beni confiscati e la condizione di micro-criminalità territoriale, dovrebbero consigliare una riflessione, magari sulla percezione dei cittadini di fronte a tali situazioni generiche e specifiche.

E’ un atto dovuto, per il futuro innanzi a noi e per l’impegno recente e passato, soprattutto il sacrificio di uomini e donne valorose, grazie a cui beni sono stati sottratti alla mafia e resi improduttivi per la stessa.

Secondo l’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, nel Comune di Monreale, infatti, gli immobili destinati-consegnati sono: 8 unità immobiliari per uso di abitazione e assimilabile; 3 altra unità immobiliari; 11 unità immobiliari a destinazione commerciale e industriale; 21 unità immobiliari per uso di abitazione e assimilabile; 73 terreni (link).

Sulla scorta di numeri significativi, la necessità di garantire una gestione trasparente e un controllo capillare, il 30 maggio 2000 è nato il Consorzio Sviluppo e Legalità di cui il Comune di Monreale è componente del CdA e pro-tempore è a capo della Presidenza dell’Assemblea (vedi link). Così nel 2000 è nata una struttura istituzionale, che centralizza(va) la gestione dei beni confiscati e allo stesso tempo consegna ai cittadini una certezza: la risposta organizzata delle istituzioni!

Un fatto di straordinaria importanza, di trasparenza e vigore istituzionale, che rende fiducia e coscienza alla collettività, sui risultati e il (ri)utilizzo produttivo dei beni. Chiaramente un’impostazione opposta rispetto alle vicende che sembrano comparire nella vicenda Saguto.

Ma quelli sono casi rispetto a cui anche la parte peggiore, eventualmente, può avere il lato positivo: la fine di quel percorso distorto, in favore di uno positivo e nuovo. E se è vero che la legalità è la risultante dell’azione morale, intellettuale, giornalistica, politica, professionale, deontologica, associazionistica, allora fermarsi e riflettere è un dovere: ciascuno può e deve fare qualcosa.

Per quanto concerne la nostra realtà, la riflessione: sino a che punto, ad esempio, si evince la necessità di strutturare e interconnettere le informazioni verso l’esterno?

beni confiscatiUna ricerca veloce già mostra la difficoltà ad accedere alle informazioni: un cittadino che entra nel sito istituzionale del Comune di Monreale, ad esempio, non trova dati sui beni confiscati, il link di collegamento al sito “Consorzio Sviluppo e Legalità”, nessun accenno alla presidenza dell’assemblea e all’operato. Ricorrere al “cerca” del sito istituzionale del Comune, infatti, inserendo la parola “Consorzio Sviluppo e Legalità”, genera la seguente risposta: “Unknown column ‘data’ in ‘field list’”, ovvero “colonna ‘dati’ sconosciuta in ‘lista campo’ apri link; e ancora, inserendo la parola “beni confiscati”, si ottiene “Unknown column ‘data’ in ‘field list’” e apri link

Il problema, invece, non si crea se si conosce già il sito del Consorzio Sviluppo e Legalità vedi link. Ma è chiaro che ciò non basta: non si evince l’interconnessione dei dati tra il sito del Consorzio e quello del Comune! E ulteriori gap, di fronte alle poche informazioni informatizzate (quando presenti e talora non aggiornate), si notano direttamente sul campo.

E’ il caso, ad esempio, della cantina Kaggio (territorio di Monreale): nel sito del Comune non esiste informazione a riguardo; nel sito del Consorzio, invece, l’informazione che la stessa “sarà destinata a centro aziendale e di sperimentazione al servizio delle attività consortili sui beni confiscati”; in loco, invece, la struttura è in evidente stato di abbandono, seppur con evidente il cartello: “Programma Operativo Sicurezza per lo Sviluppo. Obiettivo Convergenza 2007-2013. Fondi FESR. INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO. COMPLESSO AZIENDALE KAGGIO. Confiscato ai sensi della LEGGE ROGNONI LA TORRE, A RIINA SALVATORE E BRUSCA BERNARDO. PATRIMONIO DEL CONSORZIO DI COMUNI SVILUPPO E LEGALITA’”.

E sulla vicenda della cantina Kaggio, significativo, per una ricostruzione tra il lontano passato e l’oggi, l’articolo del 19 ottobre 2004 (12 anni fa) di Alessandra Ziniti su la Repubblica “L’inespugnabile cantina dei boss da 15 anni senza padrone” (vedi link). Oggi, 27 anni dopo, se provassimo a immaginare, qual è la percezione di un cittadino che vorrebbe capirne qualcosa? Qual è la percezione di fronte al post confisca, anche per “la sola accessibilità delle informazioni?”

Un ragionamento su cui non hanno ragione le trite e ritrite difficoltà economiche degli enti, le stancanti beghe di partito e/o di coalizione. Perché è chiaro, le Istituzioni esistono a prescindere, e per essere efficaci, soprattutto in un campo così delicato, serve un cambio di logica che oggi invece non sembra avere logica.

Massimiliano Lo Biondo, Componente Assemblea Provinciale

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, al Complesso Guglielmo II in mostra i libri in ceramica di Mario Lo Coco (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="121497,121494,121495,121496,121442"] MONREALE -  Una folta presenza di pubblico si è registrata in occasione dell’inaugurazione delle mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco. «Non smarrire alcuna parola» è il titolo della rassegna aperta all’interno del Complesso ..

    Continua a Leggere

  • Cappella storica del Seminario, apre le porte per la prima volta dopo 40 anni

    Cronaca

    MONREALE - Per la prima volta, dopo circa 40 anni, verranno aperte le porte della Cappella storica del Seminario maggiore, recentemente restaurata, all’interno del Palazzo reale di Guglielmo II (XII sec.), divenuto nel 1590 sede del Seminario A..

    Continua a Leggere

  • Il Comune di Monreale chiede il conto alla F. Mirto, non pagherà oltre 210 mila euro

    Cronaca

    Il comune di Monreale chiede il conto alla ditta F. Mirto che non avrebbe rispettato alcuni punti del capitolato di spesa relativo al servizio di raccolta e spazzamento rifiuti. Il sindaco Arcidiacono nelle scorse settimane aveva chiesto a Busacca di stimare quanto non dovuto alla ditta per la manca..

    Continua a Leggere

  • Ritrovato il cane avvelenato, inutili i soccorsi. Barone denuncia il dirigente comunale

    Cronaca

    MONREALE - Ritrovato ieri sera il terzo cane avvelenato. Per lui purtroppo non c’è stato niente da fare. Nonostante le corse verso la clinica, l’animale è morto. Sempre nelle vicinanze del cimitero, in via Pietro Novelli, è stato rinvenuto un gatto morto. ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, apre domani H.2.Collection, lo store dedicato a vestire le donne

    Cronaca

    MONREALE - Apre domani, sabato 19 ottobre, nella splendida cittadina normanna, H.2.Collection, il nuovo negozio di abbigliamento donna allestito da Marina Castelluzzo. Si tratta di un ritorno nel settore della moda per la giov..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, scoperta una piantagione di Cannabis, arrestati due uomini

    Cronaca

    Una piantagione di “Cannabis indica”, di tipo Nana, è stata scoperta dalla Polizia a San Cipirello. Agli arresti, per il reato di produzione illecita di sostanze stupefacenti, sono finiti Ferrara Vincenzo, di anni 44 e Ceffalia Giuseppe, di anni 21, rispettivamente di San Cipirello e di..


  • Monreale arriva la TARI: risparmi da 20€ a più di 80€, ma l’evasione rimane alta, al 40%

    Cronaca

    MONREALE - In questi giorni stanno arrivando nelle case dei monrealesi i bollettini della TARI, la tassa che, per legge, deve coprire interamente il costo del servizio rifiuti svolto all’interno del territorio comunale. La tari..


  • “Non smarrire alcuna parola”, domani si inaugura la mostra del maestro Mario Lo Coco

    Cronaca

    Un nuovo evento culturale caratterizzerà, il prossimo weekend, la nostra città. Si inaugura, infatti, venerdì 18 ottobre alle ore 18,00 presso il Complesso Monumentale “Guglielmo II”, la mostra del ceramista monrealese Mario Lo Coco “Non smarrire alcuna parola”, organizza..


  • Due cani avvelenati e in fin di vita, un altro è disperso. Barone: “Monreale è fuori legge”

    Cronaca

    [gallery ids="121429,121430,121428,121427,121426,121425,121424,121436"] MONREALE - Oggi è stata una corsa contro il tempo per alcuni volontari che hanno recuperato due cani avvelenati nelle vicinanze del cimitero di Monreale. Dalle segnalazio..


  • Tonino Russo eletto segretario generale Flai Cgil Sicilia

    Cronaca

    Tonino Russo, 51 anni, di Pioppo, frazione di Monreale, è il nuovo segretario generale della Flai Cgil Sicilia, categoria dei lavoratori dell’agroindustria. Lo ha eletto l’assemblea generale del sindacato con 66 voti a favore, un contrario, un astenuto. Subentra ..


  • Bonus asilo nido, ecco come ottenerlo

    Cronaca

    MONREALE - Con l'inizio del nuovo anno scolastico, le famiglie possono richiedere l’erogazione del contributo per l'asilo nido, una misura a sostegno dei nuclei familiari. Il contributo su base annua è previsto per ciascuno degli anni 2018 ..


  • Monreale, multe di 1.000 euro e telecamere dei privati contro i furbetti del sacchetto

    Cronaca

    Lotta al conferimento selvaggio con l’utilizzo di telecamere anche private e con l’inasprimento delle sanzioni che potranno arrivare fino a 1000 euro. Lo promette il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono. L’incendio avvenuto nelle vicinanze dell’ex ospedale Santa Caterina ha nuovamente ..


  • Cimitero, a dicembre 17 nuove estumulazioni

    Cronaca

    MONREALE - A dicembre nel cimitero di Monreale verranno avviate le operazioni di estumulazione. Pubblicati nell’Albo on line del Comune gli elenchi dei defunti le cui sepolture saranno oggetto di estumulazione secondo le normative vigenti. Sono 17 in tutto l..


  • Eroina, hashish, marijuana. La Polizia arresta 4 soggetti, due nigeriani, un palermitano e un madonita

    Cronaca

    PALERMO - Una serie di arresti per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. È questo il risultato di una serie di operazioni condotte dalla Polizia di Stato in questi giorni in diverse zone della provincia. A finire agli arrest..


  • Rubano rame in una villetta di Pioppo, arrestati Luciano Billetta e Yanoubli Mohamed Taeib

    Cronaca

    I carabinieri della compagnia di Monreale hanno arrestato in flagranza di reato, per furto in abitazione, due monrealesi, Yanoubli Mohamed Taeib, classe 93 di origine tunisina e Billetta Luciano classe 97.

    I militari dell’Arma durante ..


  • Centenario della nascita del carabiniere D’Acquisto, la mostra nella Galleria d’Arte Studio 71

    Cronaca

    PALERMO - Non poteva esserci occasione migliore per celebrare il centenario della nascita del carabiniere eroe Salvo D’Acquisto, medaglia d’oro al valore militare con una bellissima mostra di 12 dipinti ed un basso rilievo a lui dedicati. La ..


  • Incendio Santa Caterina, Arcidiacono: «Fatto sconcertante, più controlli» e risponde a Capizzi

    Cronaca

    Riceviamo e pubblichiamo una nota del sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono in merito all'incendio di questa notte nelle vicinanze dell'ex ospedale Santa Caterina. 
    I


  • Finanziaria regionale, ancora un rinvio in aula. Restano solo 2 mesi per discutere sui conti

    Cronaca

    PALERMO - Ancora un rinvio ai lavori d'Aula dell'Assemblea regionale siciliana. La seduta era stata fissata per ieri pomeriggio e all'ordine del giorno vi era un argomento di tutto rispetto: la finanziaria regionale. In apertura di seduta il presidente di tu..