Infiltrazioni mafiose, il Ministro Alfano scioglie il Comune di Corleone

Era la seconda volta che il sindaco di Corleone veniva ascoltata dall’Antimafia

Corleone, 10 agosto – Su proposta del ministro dell’Interno Angelino Alfano il consiglio dei Ministri ha sciolto per mafia il comune di Corleone.
Il “caso Corleone” era approdato anche in Antimafia regionale già lo scorso gennaio, a pochi giorni dall’annuncio da parte del ministro degli Interni, Angelino Alfano, della procedura di accesso agli atti per verificare eventuali infiltrazioni mafiose nell’amministrazione.

Era la seconda volta che il sindaco di Corleone veniva ascoltata dall’Antimafia, già l’anno scorso la commissione aveva verbalizzato le preoccupazioni del sindaco per il ritorno di alcuni soggetti mafiosi.

Negli ultimi giorni una fitta schiera di Consiglieri comunali, 9 per la precisione, avevano rassegnato le proprie dimissioni.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.