Oggi è 16/01/2018

Editoriali

“È la stampa bellezza”. Quando i politici fanno i giornalisti…

“Filo diretto” ha scelto fin dalla sua prima uscita di non essere l’ufficio stampa di nessuna amministrazione ma di dare voce a tutti e soprattutto a chi non ce l’ha

Pubblicato il 19 giugno 2016

“È la stampa bellezza”. Quando i politici fanno i giornalisti…

“È la stampa bellezza e tu non ci puoi fare niente”. In queste ore sono andato a rivedermi il film “L’ultima minaccia” di Richard Brooks e l’indimenticabile battuta di Humphrey Bogart che non cede di fronte a chi tenta di fermare la rotativa.

“Filo diretto” in queste ore in cui Monreale è finita sulle pagine di tutti i quotidiani e TV nazionali per l’incendio dei giorni scorsi, ha deciso di non censurare il punto di vista del primo cittadino Piero Capizzi ma non intende mettersi alcun bavaglio alla bocca.
Ci sono due punti da chiarire ai lettori, ai cittadini e allo stesso sindaco.

Il primo: il giornalismo, come insegnano negli Stati Uniti, è il cane da guardia della democrazia. Il nostro giornale non intende essere il cane da salotto della politica locale e nemmeno quello da compagnia del primo cittadino.
“Filo diretto” ha scelto fin dalla sua prima uscita di non essere l’ufficio stampa di nessuna amministrazione ma di dare voce a tutti e soprattutto a chi non ce l’ha.
Abbiamo scelto di dare voce a chi nelle ultime ore, sommerso dal fumo del rogo, ha solo potuto urlare per strada, arrabbiarsi, indignarsi. Nei confronti di questi cittadini, credo che sia noi sia il rappresentante di una comunità abbia un solo interesse: dare tutte le informazioni possibili perché emerga la verità.

L’articolo a firma Massimo Gullo, non aveva alcun fine se non quello di chiedere al sindaco o ad altri rappresentanti politici o istituzionali di assumersi delle responsabilità.
In questo Paese troppe volte la politica forte del suo potere ha preferito mettere la testa sotto la sabbia piuttosto che prendersi l’impegno di metterci la faccia, di scusarsi con i cittadini, di informarli con atti precisi e inoppugnabili e non parole di circostanza dettate dalla grammatica del politichese.
“Filo diretto” non intende sostituirsi alla politica, ai tribunali ma non ha alcuna intenzione di retrocedere di fronte ad un imperativo che ha il giornalismo: dare ai cittadini risposte.
E se serve essere “scomodi” al potere lo continueremo ad essere perché come diceva Bogart: “È la stampa bellezza e tu non ci puoi fare niente”.
Il secondo punto: le funzioni del sindaco quale ufficiale del Governo sono disciplinate dall’art. 54 del Decreto Legislativo n267/2000. Secondo tale articolo il sindaco, nel rispetto degli atti di indirizzo emanati dal Ministro dell’interno, sovraintende alla vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico, informandone preventivamente il prefetto.

Il sindaco è autorità sanitaria locale. In questa veste, ai sensi dell’art. 32 della legge n. 833/1978 e dell’art. 117 del D. Lgs. n. 112/1998, può anche emanare ordinanze contingibili ed urgenti con efficacia estesa al territorio comunale, in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica.
Se come afferma il primo cittadino gran parte dell’area interessata all’incendio fosse di proprietà del Demanio Regionale, resterebbe tuttavia dovere del sindaco in quanto autorità sanitaria locale e responsabile della sicurezza, adottare provvedimenti per denunciare chi non permette di assicurare la sicurezza sul proprio territorio o per garantire la stessa.

In questa vicenda restano infatti alcuni interrogativi che poniamo al primo cittadino e che da giornalisti saremo lieti di pubblicare quando vorrà presentarci documenti non parole: ammesso che esista un documento (magari a seguito dell’atto del 1998) che attesti la proprietà del Demanio Regionale e magari anche la custodia a carico loro, vi è un atto di denuncia da parte dell’amministrazione nei confronti di questa istituzione per il mancato rispetto degli obblighi di Legge? Ci sono atti che dimostrano che l’amministrazione è intervenuta sui proprietari dell’area a far tempo dell’incendio? Vi sono a protocollo verbali che dimostrano controlli sull’area? Come si è potuta verificare la presenza di una vasta discarica abusiva di rifiuti speciali in un luogo che si trova a meno di 200 metri dalla Caserma dei Carabinieri e a poco più di 500 metri dal Palazzo municipale? Chi non ha provveduto alla bonifica del sito richiesta dal Gip nel 2013? Perché non si è disposta tale bonifica? Vi sono nei cassetti di Palazzo documenti che provino l’impossibilità a bonificare l’area? Il sindaco di Monreale ha ragione. Ad ognuno il suo ruolo: a noi giornalisti il compito di fare domande (anche scomode), di fare da guardia alla democrazia; al sindaco solo quello di dare risposte, chiare, precise…se ci sono.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, il Prof. Roberto Amato il nuovo consulente per l’Ambiente e Lavori Pubblici

    Editoriali

    Monreale, 16 Gennaio 2018 -Il Prof. Roberto Maria Amato è il nuovo consulente per l’Ambiente e Lavori Pubblici del Comune di Monreale, funzionario della Regione Siciliana con alle spalle una lunga esperienza lavorativa all'interno dell'ente. Nella Sala Rossa di città, alla presenza del sindaco P..

    Continua a Leggere

  • 750° anniversario dedicazione Cattedrale Monreale: il 27 gennaio una Giornata di Studi

    Editoriali

    Monreale, 16 Gennaio 2018 - In occasione del 750° anniversario della Dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale, sabato 27 gennaio si terrà una Giornata di Studi presso il palazzo Arcivescovile della cittadina normanna. All'incontro formativo prenderà parte l’a..

    Continua a Leggere

  • Istituto Guglielmo II, aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2018-2019

    Editoriali

    Monreale, 16 Gennaio 2018 - Prendono il via oggi le iscrizione per l'anno scolastico 2018-2019 nell'istituto comprensivo "Guglielmo II". Durante il periodo delle iscrizioni, che si conclude il 6 febbraio, sarà possibile visitare la struttura e chiedere chiarimenti ai docenti.  ..

    Continua a Leggere

  • Partinico, incidente mortale sulla SS 113. Perde la vita una donna di 95 anni

    Editoriali

    Partinico, 16 gennaio 2018 - Un'anziana di 95 anni è morta questa mattina in seguito ad un incidente stradale che si è verificato sulla SS113 nei pressi di Partinico.  Una Fiat Brava guidata da Filippo Bologna, 65 anni, uomo conosciuto del posto e che in passato è anche stato sindaco..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «No bomba ecologica nella discarica di Zabìa». Capizzi: «Lo confermano le analisi»

    Editoriali

    Monreale, 16 gennaio 2018 - «Le analisi e i rapporti di prova effettuati dall’ARPA Sicilia lo hanno pienamente confermato e certificato: l’ex discarica comunale sita in contrada Zabìa non contiene affatto rifiuti pericolosi e non è stata riscontrata nella zona alcuna presenza di materiali o s..

    Continua a Leggere

  • Caos-rifiuti, Musumeci incontra 50 sindaci. Capizzi: «Monreale porta meno rifiuti in discarica»

    Editoriali

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Oggi a Palazzo D'Orleans erano presenti quasi tutti i 50 sindaci dei comuni che trasportano i rifiuti in provincia di Catania. Si va verso un'autorizzazione in deroga a tutte le leggi per consentire alla sesta vasca di Bellolampo, la discarica di Palermo, di ricevere rifi..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belìce: “Monreale non esiste più, è stata distrutta”. Le testimonianze dei monrealesi

    Editoriali

    Monreale, 15 gennaio 2018 - "Monreale non esiste più, Monreale è stata distrutta". Era questa la notizia che si diffuse a Palermo in quel lontano 1968, quando nella notte fra il 14 e il 15 Gennaio avvenne uno dei più gravi terremoti italiani del Secondo dopoguerra che interessò la valle del Beli..

    Continua a Leggere

  • Ryanair rivoluziona le regole per il bagaglio a mano

    Editoriali

    Scatta la rivoluzione dei bagagli a mano su Ryanair, si chiude l’era del doppio bagaglio a mano: una volta all’imbarco il più ingombrante dovrà essere lasciato agli addetti per essere caricato in stiva senza costi aggiuntivi. Siamo lieti di lanciar..

    Continua a Leggere

  • Al via l’Open week nella scuola Morvillo: organizzati laboratori, mostre e attività didattiche

    Editoriali

    Monreale, 15 Gennaio 2018 - Si è aperto oggi e si concluderà venerdì 19 Gennaio l’open week che, come ormai da t..

    Continua a Leggere

  • Una cena per 700 poveri del centro di Biagio Conte. Tra gli chef il monrealese Nicola Venturella

    Editoriali

    Palermo, 15 gennail 2018 - Una cena la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. A organizzarla è lo chef e pasticcere di Partinico Massimo Giambelluca che ha chiamato a ..

    Continua a Leggere

  • «Cacciatori di storie bellissime». A Monreale i Percorsi Virtuosi di So.Svi.Le. e Maghweb

    Editoriali

    Monreale, 15 gennaio 2018 - All’interno di Villa Savoia le testimonianze di chi ha puntato sulla bellezza, molto spesso nascosta, del territorio siciliano. Dai Sicani, fino alla Via Francigena che collega Palermo ad Agrigento, la Sicilia può offrire ancora innumerevoli spunti per convincere i rag..

    Continua a Leggere

  • Monreale a sostegno di Biagio Conte. Padre Elisée incontra il frate laico

    Editoriali

    Palermo, 15 gennaio 2018 - Tanta è ancora la gente che vive per strada che non ha un tetto, un lavoro, una dignità e sopravvive ai margini della società. Sono gli invisibili, non solo clochard,  costretti a dormire nelle auto o per le vie di Palermo sono anche le famiglie sfrattate, i padri ..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belice, il racconto di Biagio Cigno: «A Camporeale c’era un silenzio surreale».

    Editoriali

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Nella memoria di un diciottenne, dopo cinquantanni, le date magari non si ricordano ma sensazioni, umori, odori, suoni, a volte a fronte di avvenimenti epocali, restano impressi come fossero accaduti ieri. A quel tempo abitavo a Palermo e di notte fui svegliato dalla..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit. La giunta jatina attiva per il riordino: «Serve fronte comune»

    Editoriali

    San Giuseppe Jato, 15 gennaio 2017 - I monrealesi che vogliono diventare cittadini di San Giuseppe Jato sono circa 160, tutti residenti nelle borgate di Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. Pagano le tasse alla città normanna ma usufruiscono dei servizi della città a Valle dello Jato


  • Romanotto (Credici Monreale): “Debiti azzerati? Solo a dicembre deliberato ricorso a Fondo di Riserva per 50.000 €”

    Editoriali

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Azzeramento dei debiti del comune. Un’operazione di risanamento dei conti dell’ente portata come fiore all’occhiello della sua gestione amministrativa dal sindaco di Monreale, Piero Capizzi, e da lui sbandierato in tutti i consessi ..


  • Discipline in lingua straniera, laboratori, buone prassi innovative. É l’Open Day del Pietro Novelli

    Editoriali

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Anche quest'anno la D.D. "P. Novelli" apre le sue porte alle famiglie, ai bambini, al territorio per far conoscere i dettagli della sua organizzazione didattica: attività laboratoriali curriculari, buone prassi innovative, sperimentazioni inclusive.


  • Monreale. Sfratto al Circolo Italia. Burgio: “Posizione del Sindaco denigratoria e offensiva”

    Editoriali

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Claudio Burgio è il commissario pro tempore dell’associazione culturale “Circolo Italia”, che ha ricevuto dal comune l’ordinanza di sfratto dai locali di Piazza Vittorio Emanuele 2,4 e 6. Al circolo culturale viene richiesto anche il pagamento di €24.734,35 pi..


  • Quadrante: “Il PD responsabile, abbiamo consentito l’approvazione del “Salva Napoli”. Gestione del Sindaco approssimativa”

    Editoriali

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Sull'adesione alla procedura di salvataggio dal dissesto finanziario (cosiddetto "Salva Napoli") da parte del comune di Monreale, portata in aula venerdì scorso, il PD si è astenuto, con la sola eccezione del consigliere Ignazio Davì che, divergendo dalla posizione del..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale