Oggi è 23/01/2018

Il blog di Scuzzarella, psicologo

Prepariamoci a diventare ricchi. Turismo a manetta

Turisti per tutti. Tutti per i turisti

Pubblicato il 15 marzo 2015

Prepariamoci a diventare ricchi. Turismo a manetta

 

Attenzione, aprile sta arrivando e con il nuovo mese, i turisti dovrebbero cominciare ad arrivare a manetta. Solo la settimana scorsa, un gruppo di Tour operator Koreani ha mostrato l’interesse e la volontà di voler organizzare viaggi e soggiorni nella nostra città.

E quindi? E quindi se un’intera comunità sostiene di vivere un territorio a forte attrattività turistica, proprio questa risorsa intrinseca dovrebbe diventare un’occasione per ottimizzare l’economia reale di quella stessa comunità.

Io il settore lo conosco e se posso permettermi di essere più preciso, io il settore lo vivo e lo abito.

L’eredità storica monumentale e la fortuita attrattività geografica fanno della Sicilia una metà turistica internazionale. 
Meta che coniuga adeguatamente scopi antitetici: culturali e balneari.
Tipologie di visitatori organizzano, per queste motivazioni, permanenze mediamente lunghe, rimanendo spesso disorientati.

Monreale, in particolare, esprime positivamente le premesse variabili. Una cattedrale di indiscussa importanza storica artistica e la vicinanza al capoluogo dell’isola che la rendono facilmente accessibile e raggiungibile con i principali mezzi di trasporto di oggi: aerei, navi, autobus o direttamente in macchina.

IL TURISMO potrebbe quindi rappresentare una reale risorsa per la sussistenza economica e lo sviluppo della comunità di Monreale. Ogni comunità sopravvive e cresce attraverso la gestione e la trasformazione delle risorse di cui dispone. Ogni comportamento che un membro della comunità attua è un comportamento economico favorevole o sfavorevole alla comunità.

ES. Se compriamo un IPhone i nostri soldi vanno in America. Se vendiamo un panino ad un Olandese i soldi entrano a Monreale. Come facciamo quindi a vendere un panino ad un Olandese? Glielo portiamo? No, non conviene. Dobbiamo farlo venire qui. Questa si chiama Economia turistica sostenibile.
 Si è territorio turistico se si hanno monumenti? No. 
Si è territorio di interesse turistico se gli abitanti che lo vivono mettono in atto politiche economiche finalizzate ad attrarre persone che vivono da altre parti.
 I monumenti, le discoteche, il mare, ecc… sono solo strumenti di attrazione. 
Il bambino diventa uomo attraverso l’accumularsi di esperienze continue e di difficoltà crescenti. Esperienze che si orientano nell’asse curiosità-Paura. Il turista visita quindi i posti motivato dal desiderio di scoprire e dal bisogno di sicurezza. 
Il percorso di vita individuale è mosso da mutevoli bisogni e desideri. La vita dell’essere umano è quindi complessa e finalizzata all’autorealizzazione che avviene attraverso il soddisfacimento di bisogni primari e secondari. La ricerca di sicurezza prevale sul desiderio conoscitivo.
 Ad esempio nessuno andrebbe a vedere il monumento più bello del mondo se si trovasse nel posto più pericoloso del mondo. Certo non è il caso di Monreale. Né la cattedrale è il monumento più bello del mondo, né la nostra città è la più pericolosa. Un’adeguata programmazione si muove altresì tenendo a mente le variabili comportamentali ed economiche specifiche. Viaggiare non significa solo guardare monumenti. Viaggiare significa fare “Esperienza di vita”.
 Il mondo moderno ci evidenzia ogni giorno che l’autoreferenzialità come strategia di business è fallimentare. Una vera emergenza è la totale assenza del giovane turista che preferisce mete a noi vicine piuttosto che il nostro territorio.
Tunisia, Egitto, Turchia, Grecia, ecc… questi sono i nostri concorrenti. Non viviamo nella Francia del 1800. Oggi i turisti si spostano per altre motivazioni dove la visita ai sacri luoghi è solo di cornice.

Il pensiero scientifico ci obbliga ad analizzare i fenomeni per come si presentano e non per come dovrebbero presentarsi. Solo successivamente gli interventi organizzativi sono finalizzati a sviluppare le potenzialità intrinseche e inibirne le debolezza.
 Monreale non è in concorrenza con Firenze, Roma e Parigi per il valore dei suoi monumenti, ma è in concorrenza con Palermo (oggi) e sarà in concorrenza con i paesi dell’estremo sud (domani). Per questo, un’ottica politica per fronteggiare le emergenze del turismo e le esigenze degli albergatori, dei commercianti e di tutta la popolazione non può trascurare la verità!

Spesso diciamo che Monreale è una città Turistica, l’espressione è però tuttavia superficiale e pertanto da approfondire. Perché Turistica? Perché c’è il duomo. Chi è il turista? Chi vuole vederlo. Chi vuole vederlo? Prevalentemente coppie di anziani e pensionati che nella loro vita si sono già divertiti ed adesso hanno bisogno di riposarsi. I turisti sono tutti anziani e pensionati? No. Sono anche giovani? Si. Cosa dobbiamo fare per attrarre questa nuova tipologia di turista? Quali sono i principali problemi che si riscontrano nel mantenere un crescente ed adeguato flusso turistico?

Considerata la variabile sicurezza dominante, cosa significa un territorio sicuro?

Un territorio è sicuro se:

Indicatori Oggettivi e Soggettivi

         –  Il tasso di criminalità in rapporto alla popolazione è basso (poche truffe, furti, …);

         –  Le strade sono pulite ed il sistema fognario è efficiente (sicurezza igienica);

         –  Il rapporto percepito tra spesa e prodotto/servizio ricevuto è adeguato alle aspettative;

         –  L’urbanizzazione e l’architettura sono solidi, stabili e decorosi;

         –  Gli orari di accesso ai servizi sono adeguati ai nostri bisogni;

         –  Il sistema dei trasporti è adeguato ai nostri bisogni;

         –  …. Se la percezione dei suddetti indicatori soddisfa il potenziale visitatore lo stesso si chiederà: se ci vado, che faccio? Un territorio è visitato se attrattivo:

Indicatori oggettivi e soggettivi

         –  E’ bello,

         –  È divertente,

         –  È rilassante,

         –  È interessante, -… Rendere un territorio attrattivo è quindi dovere della popolazione che lo abita, se la stessa ritiene che il suo territorio debba essere oggetto di turismo. Non basta dirlo. Altrimenti continueremo a dire: Monreale è una città turistica ma il turista viene a vedere il duomo e se ne va. Non rimane. Che scemo non capisce niente. Chi è che non capisce?

Anche noi siamo stati turisti. Cosa pensiamo quando un posto ci piace? Adesso vendo tutto e mi trasferisco qui. Secondo voi, uno che visita Monreale lo pensa?

No, perché al massimo, per ora Monreale è da vedere.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Tariffa Tari, società partecipate, regolamento sportello unico Suap e Sue: tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Una lunga lista di punti all'ordine del giorno è pronta per essere affrontata nella prossima seduta del consiglio comunale fissata per il 30 gennaio nell'aula Biagio Giordano. Tra la sfilza degli argomenti, si discuterà sulla richiesta di non applicabilità delle modifi..

    Continua a Leggere

  • Caro sindaco non dimenticate Sarina. Appello per intitolare alla fondatrice del Quartiere l’anti-villa

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Ci sono giornate come questa che una città non può dimenticare perché è dovere di chi amministra una comunità fare in modo che non vengano scordati quei cittadini che sono stati un esempio e una testimonianza preziosa. Sarina Ingrassia è tra questi. Il 23 ge..


  • Pioppo, lezioni di educazione ambientale. Gaetano Guarino: «Insegniamo ai giovani la bellezza»

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 23 gennaio 2018 – Il bosco inteso come fonte di ricchezza non solo naturale e paesaggistica ma anche economica, per questo deve essere tutelato e valorizzato anche dalle nuove generazioni. Con quest'obiettivo è ricominciata l’attività di educazione civica e ambientale nelle scuole de..


  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..


  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..


  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..


  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..


  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..


  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..


  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..


  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..


  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..


  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..


  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..


  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..


  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..


  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale