Oggi è 23/07/2018

Il blog di Scuzzarella, psicologo

Guarda l’ISIS e poi muori

Meglio l’otto per mille a Francesco

Pubblicato il 1 marzo 2015

Guarda l’ISIS e poi muori

Solo un paio di giorni fa ho letto che c’è il sospetto che in Sicilia potremmo subire un attacco dell’ISIS.

Assurdo, cioè potrei subire l’attacco di qualcuno o qualcosa e manco so come riconoscerlo in caso di pericolo?

Cioè, se ricevo una lettera intimidatoria da Totò Termini, basta andare su facebook e vedo che faccia ha. Se ricevo un sollecito di pagamento dall’ENEL e non so chi sono, cerco su Google e capisco di avere a che fare con un’organizzazione che si occupa di distribuzione energetica.

Ma se qualcuno mi dice che l’ISIS ce l’ha con me, che devo fare? Chi sono questi qui? Da quel poco che si capisce nessuno li conosce personalmente da vivo.

Chi mi può spiegare quindi chi sono? Sono una Religione? Uno stato? Un gruppo politico? Le definizioni che trovo su Internet non mi soddisfano perché sono di parte. Troppo facile definirli terroristi o fanatici. Per me possiamo definirli come preferite, evito di scrivere parolacce perché mi dispiacerebbe morire.

In ogni caso alcune parole non descrivono oggettivamente la loro essenza ma solo il nostro giudizio.

Sicuramente non sono persone che noi definiremmo per bene e sinceramente non mi interessa nemmeno tanto comprenderne le ragioni: per ora non ho molto tempo.

Credo però che sia importante riflettere sulla natura di questi fenomeni socio-culturali: politici o religiosi che siano.

Se partiamo dal presupposto che l’umanità condivide Istituzioni non storicamente definibili nel tempo e nello spazio: la religione, lo stato, l’economia, l’istruzione, ecc…,  ed ammettiamo che ad un certo punto l’umanità diventa popolo, ed ogni popolo traduce le istituzioni in forme un po’ più manipolabili che si chiamano organizzazioni: cristianesimo, democrazia Italiana, modello capitalista, scuola elementare, ecc…, comprendiamo che all’interno delle grandi organizzazioni strutturate, il cambiamento è inevitabile; altrimenti vivremmo ancora nella preistoria. Piccoli gruppi di minoranza, se sono portatori di bisogni condivisi, diventano col tempo grandi gruppi dominanti che solo la storia giudicherà.

Da quello che mi ricordo non c’è mai stato progresso storico senza sangue.

Prima di subire critiche da sedicenti intellettuali, ammetto di descrivere in modo grossolano per soddisfare gli spazi di testata giornalistica quotidiana. Non siamo qui per fare saggistica.

Se fossi però un antropologo, saprei e direi che ogni squilibrio sociale è determinato da come le comunità ed i gruppi decidono di regolare il potere e di trovare e distribuire le risorse necessarie. Quando non ci sono particolari problemi allora la tradizione la fa da padrona: “è sempre stato così, perché dovremmo cambiare”. Quando ad un certo punto il malumore ed il disagio producono difficoltà un po’ più serie, c’è sempre qualcuno “carismatico”, che descrive nuove possibilità di gestione e di distribuzione grazie alle sue affascinanti doti relazioni.

Per mettere un po’ d’accordo tutti è sempre positivo condire i nuovi slanci con pizzichi di spiritualità: “se ancora non ho le idee chiare è meglio se prendo quelle di qualcun altro e a che prendo quello di qualcun altro, a sto punto prendo direttamente quelle di Dio”. Che Marketing.

Perché l’ISIS sta funzionando?

Se fossi un Sociologo direi che l’ISIS sta funzionando perché gli individui oltre che acquisire la propria identità col proprio lavoro, l’acquisiscono e la costruiscono dal e sul territorio.

Se sono una persona importante dico che lavoro faccio, se sono meno importante dico dove abito o dove sono nato. Immagina, hai un incidente in macchina con una persona che si difende al meglio delle sue possibilità: “Senta io sono avvocato, non può prendermi in giro”; “Senta, io sono dello Zen, che dobbiamo fare”.

Sottolineo ancora che sto parlando a grandi linee, non mi interessano le eccezioni.

Allora, perché l’ISIS sta avendo tutto ‘sto successo?

Come fa a reclutare persone che in teoria vivono negli stati europei anche da 3 generazioni?

A mio avviso, l’identità c’entra parecchio.

Se fossi un Tunisino che lavora al semaforo, figlio di un tunisino che faceva lo stesso lavoro, cosa sono, uno che lava i vetri o un musulmano?

E se forte di questa mia identità, l’unica che mi permette di pensarmi come una persona che esiste, mi rendessi conto che l’ITALIA non è esattamente la mia patria perché non diffonde i valori in cui credo, la amo?

E se mi rendo conto, che c’è un movimento a grossi contenuti religiosi, che dice che sta preparando un nuovo territorio affinché io mi ci possa riconoscere al meglio e che finalmente potrei chiamare casa; perché non dovrei fare delle donazioni all’organizzazione per accelerare il processo?

Mi sembra ovvio che anziché pagare le tasse allo Stato che abito, comincerei a finanziare la costruzione della terra promessa.

L’ISIS ormai è un’organizzazione di questo secolo, e come per noi è facile fare pubblicità su facebook, per loro è facile fare propaganda allo stesso modo. Sanno il fatto loro.

Che dovremmo fare quindi? E’ colpa nostra se buona parte dei nostri immigrati non riesce ad integrarsi? Non lo so. Dobbiamo avere paura? Non credo.

Voi che fareste?

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • XVI Rally Valle dei Templi. La coppia Ferreri Polizzi si piazza prima nel suo raggruppamento

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=5yXOMamf1AM&feature=youtu.be[/embed] Agrigento, 23 luglio 2018 - Si è tenuto ieri notte il XVI Rally Valle dei Templi. La gara ha preso il via alle 00.01 di domenica, per terminare intorno alle 13,00. La prova rientra nel campionato siciliano, ma è val..

    Continua a Leggere

  • Accoglienza, una storia di semplice umanità

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Milano, 23 luglio 2018:  - Cosa posso fare per te, desideri qualcosa...un gelato? - No....vorrei solo fare una doccia. Ecco apparentemente un dialogo senza senso: due interlocutori che discutono su una ipotetica scelta, a dire il vero piuttosto bizzarra, tra una coccola ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Crediti nei confronti del comune? Ora possibile presentare istanza di rimborso (iscrizione alla massa passiva)

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 23 luglio 2018 - Il 17 luglio scorso si è insediata la Commissione straordinaria di liquidazione del comune di Monreale che provvederà a gestire il pagamento dei debiti pregressi contratti dal comune fino a dicembre 2017. Come stabilito dalla normativa vigente, l’organismo straordin..

    Continua a Leggere

  • Spaccio, furti ed estorsioni. Quattro ragazzi in arresto tra Carini e Terrasini

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    I Carabinieri della Compagnia di Carini  nei comuni di Cinisi e Terrasini (PA), hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura cautelare nei confronti di quattro soggetti (di cui 1 agli  arresti domiciliari, 2 destinatari di obbligo di ..


  • Altofonte, Festa di Sant’Anna. Lunedì la Notte Bianca

    Il blog di Scuzzarella, psicologo


  • Malta. Alla “The Chamber Of Fashion” sfilano le modelle della Vanity Models Management del monrealese Francesco Pampa (LE FOTO)

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="71484,71485,71486,71487,71488,71489,71490,71491,71492"] Malta 22 luglio 2018 - Si è svolto giovedì 19 luglio nella stupenda cornice di Palazzo Verdala a Malta, "The Chamber Of Fashion", una serata internazionale della cultura attraverso la moda.  Tra le tante modelle hanno..


  • “Estate…Pirandello mio ti conosco”. Da lunedì a Casa Cultura Santa Caterina alcune opere dello scrittore siciliano

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="71474,71475,71477,71478"] Monreale, 22 luglio 2018 - Anche durante l’estate Casa Cultura Santa Caterina continua con la sua offerta culturale alla città. Lunedì 23 luglio 2018 verrà inaugurata una piccola esposizione sulle opere di Pirandello (dopo quella su Ignazio Buttit..


  • Monreale. Parte l’incendio per i botti della festa del quartiere Carmine

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 22 luglio 2018 - I fuochi d'artificio si trasformano in un incendio. Tutto avviene quando già alle 7 del mattino la temperatura segna già 30 gradi e mentre soffia il vento di scirocco. Stamattina Monreale è stata svegliata dall'alborata per i festeggiamenti in onore della Madonna del..


  • Monreale, incendio minaccia villette a Giacalone. Sul posto i Forestali con pochi mezzi

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 21 luglio 2018 - Questo pomeriggio a Monreale un grosso incendio ha minacciato diverse abitazioni, a peggiorare la situazione è stato non solo il vento che ha alimentato le fiamme ma anche la grave carenza di mezzi in dotazione alle squadre antincendio. Il rogo si è sviluppato in loca..


  • Monreale. Applausi per il concerto di Silvia Vaglica e Stephen Vaglica (LE IMMAGINI)

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="71429,71430,71431,71432,71433,71434,71435,71436,71437,71438,71439,71440,71441,71442,71443,71444,71445,71446,71447"] Monreale, 21 luglio 2018 - Un caloroso pubblico ha assistito ieri sera all’interno del duomo di Monreale al concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana nel duomo d..


  • Monreale. Il belvedere riaperto a cittadini e visitatori. Oggi l’inaugurazione (LE FOTO)

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="71407,71408,71409,71410,71411,71412,71413"] Monreale, 21 luglio 2018 - Dopo circa sette anni è stato ufficialmente riaperto questa mattina il belvedere della villa di Monreale. Un risultato ottenuto grazie alla collaborazione di tanti volontari che nel corso degli ultimi mesi ..


  • Vuoi visitare il Chiostro di Monreale? Devi pagare un sovrapprezzo per la mostra di Jan Fabre. Lo stop della Regione

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 21 luglio 2018 - I visitatori del Chiostro di Monreale obbligati a pagare un supplemento anche se non interessati a una mostra allestita al suo interno. La Regione stoppa il provvedimento dopo che all'interno del monumento monrealese si è è registrato un brusco calo di accessi. Le polemi..


  • “Non portate i vostri rifiuti a Palermo”. Orlando scrive anche a Monreale

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo  21 luglio 2018 - Il Sindaco Leoluca Orlando ha scritto una lettera, indirizzata ai sindaci dei Comuni limitrofi alla Città di Palermo e per conoscenza al Presidente della Regione siciliana e commissario ai rifiuti, al Prefetto di Palermo, all’Assessore Regionale ai Rifiuti ed al Dir..


  • Declassamento dell’ospedale di Corleone. Sindaci, sindacati e movimenti preoccupati

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Corleone, 21 luglio 2018 - Il corleonese dice No al taglio all’Ospedale dei Bianchi di Corleone.  La Commissione Straordinaria del Comune di Corleone, i Sindaci di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Marineo, Prizzi, Roccamena, i rappresentanti sindacal..


  • Cementificazione e consumo suolo, in Sicilia è allarme 

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    20 luglio 2018 - Continua la cementificazione in tutta Italia, e per la Sicilia si rinnova il rischio di dissesto idrogeologico a causa dell’erosione del terreno: la conferma arriva dall’ultimo rapporto Ispra, che evidenzia come un quarto del suolo naturale perduto a li..


  • Belvedere di Monreale, per domani prevista l’apertura alle 10,00

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 20 luglio 2018 - Dopo l’input dato dal sopralluogo e dalla conseguenziale relazione tecnica redatta dal Prof. Giuseppe Schicchi e dal Prof. Manlio speciale, rispettivamente Direttore e Curatore dell’Orto Botanico di Palermo, dopo aver aperto e ridato ai visitatori circa 40 m. di affacc..


  • Un impianto di gestione di rifiuti pericolosi scoperto a Palermo. Legami con il mercato nero dei metalli

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="71299,71300"]

    I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e forestale del Centro Anticrimine Natura di Palermo, supportati dai colleghi della Compagnia Carabinieri di San Lorenzo, hanno sequestrato – all’interno di un p..


  • XXXI Festival Organistico San Martino delle Scale. Sabato 21 luglio iniziano i concerti

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 12 luglio 2018 - Il XXXI Festival Organistico di San Martino delle Scale, come tradizione, avrà inizio il giorno precedente la festa “esterna” di San Benedetto, che quest’anno coincide con sabato 21 luglio; anche quest’anno il programma avrà protagonista lo storico “organetto L..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com