Oggi è 16/01/2019

Il blog di Scuzzarella, psicologo

Guarda l’ISIS e poi muori

Meglio l’otto per mille a Francesco

Pubblicato il 1 marzo 2015

Guarda l’ISIS e poi muori

Solo un paio di giorni fa ho letto che c’è il sospetto che in Sicilia potremmo subire un attacco dell’ISIS.

Assurdo, cioè potrei subire l’attacco di qualcuno o qualcosa e manco so come riconoscerlo in caso di pericolo?

Cioè, se ricevo una lettera intimidatoria da Totò Termini, basta andare su facebook e vedo che faccia ha. Se ricevo un sollecito di pagamento dall’ENEL e non so chi sono, cerco su Google e capisco di avere a che fare con un’organizzazione che si occupa di distribuzione energetica.

Ma se qualcuno mi dice che l’ISIS ce l’ha con me, che devo fare? Chi sono questi qui? Da quel poco che si capisce nessuno li conosce personalmente da vivo.

Chi mi può spiegare quindi chi sono? Sono una Religione? Uno stato? Un gruppo politico? Le definizioni che trovo su Internet non mi soddisfano perché sono di parte. Troppo facile definirli terroristi o fanatici. Per me possiamo definirli come preferite, evito di scrivere parolacce perché mi dispiacerebbe morire.

In ogni caso alcune parole non descrivono oggettivamente la loro essenza ma solo il nostro giudizio.

Sicuramente non sono persone che noi definiremmo per bene e sinceramente non mi interessa nemmeno tanto comprenderne le ragioni: per ora non ho molto tempo.

Credo però che sia importante riflettere sulla natura di questi fenomeni socio-culturali: politici o religiosi che siano.

Se partiamo dal presupposto che l’umanità condivide Istituzioni non storicamente definibili nel tempo e nello spazio: la religione, lo stato, l’economia, l’istruzione, ecc…,  ed ammettiamo che ad un certo punto l’umanità diventa popolo, ed ogni popolo traduce le istituzioni in forme un po’ più manipolabili che si chiamano organizzazioni: cristianesimo, democrazia Italiana, modello capitalista, scuola elementare, ecc…, comprendiamo che all’interno delle grandi organizzazioni strutturate, il cambiamento è inevitabile; altrimenti vivremmo ancora nella preistoria. Piccoli gruppi di minoranza, se sono portatori di bisogni condivisi, diventano col tempo grandi gruppi dominanti che solo la storia giudicherà.

Da quello che mi ricordo non c’è mai stato progresso storico senza sangue.

Prima di subire critiche da sedicenti intellettuali, ammetto di descrivere in modo grossolano per soddisfare gli spazi di testata giornalistica quotidiana. Non siamo qui per fare saggistica.

Se fossi però un antropologo, saprei e direi che ogni squilibrio sociale è determinato da come le comunità ed i gruppi decidono di regolare il potere e di trovare e distribuire le risorse necessarie. Quando non ci sono particolari problemi allora la tradizione la fa da padrona: “è sempre stato così, perché dovremmo cambiare”. Quando ad un certo punto il malumore ed il disagio producono difficoltà un po’ più serie, c’è sempre qualcuno “carismatico”, che descrive nuove possibilità di gestione e di distribuzione grazie alle sue affascinanti doti relazioni.

Per mettere un po’ d’accordo tutti è sempre positivo condire i nuovi slanci con pizzichi di spiritualità: “se ancora non ho le idee chiare è meglio se prendo quelle di qualcun altro e a che prendo quello di qualcun altro, a sto punto prendo direttamente quelle di Dio”. Che Marketing.

Perché l’ISIS sta funzionando?

Se fossi un Sociologo direi che l’ISIS sta funzionando perché gli individui oltre che acquisire la propria identità col proprio lavoro, l’acquisiscono e la costruiscono dal e sul territorio.

Se sono una persona importante dico che lavoro faccio, se sono meno importante dico dove abito o dove sono nato. Immagina, hai un incidente in macchina con una persona che si difende al meglio delle sue possibilità: “Senta io sono avvocato, non può prendermi in giro”; “Senta, io sono dello Zen, che dobbiamo fare”.

Sottolineo ancora che sto parlando a grandi linee, non mi interessano le eccezioni.

Allora, perché l’ISIS sta avendo tutto ‘sto successo?

Come fa a reclutare persone che in teoria vivono negli stati europei anche da 3 generazioni?

A mio avviso, l’identità c’entra parecchio.

Se fossi un Tunisino che lavora al semaforo, figlio di un tunisino che faceva lo stesso lavoro, cosa sono, uno che lava i vetri o un musulmano?

E se forte di questa mia identità, l’unica che mi permette di pensarmi come una persona che esiste, mi rendessi conto che l’ITALIA non è esattamente la mia patria perché non diffonde i valori in cui credo, la amo?

E se mi rendo conto, che c’è un movimento a grossi contenuti religiosi, che dice che sta preparando un nuovo territorio affinché io mi ci possa riconoscere al meglio e che finalmente potrei chiamare casa; perché non dovrei fare delle donazioni all’organizzazione per accelerare il processo?

Mi sembra ovvio che anziché pagare le tasse allo Stato che abito, comincerei a finanziare la costruzione della terra promessa.

L’ISIS ormai è un’organizzazione di questo secolo, e come per noi è facile fare pubblicità su facebook, per loro è facile fare propaganda allo stesso modo. Sanno il fatto loro.

Che dovremmo fare quindi? E’ colpa nostra se buona parte dei nostri immigrati non riesce ad integrarsi? Non lo so. Dobbiamo avere paura? Non credo.

Voi che fareste?

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Quartiere Carmine, tentato furto di rame. Staccata la grondaia della chiesa

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="89086,89085,89084"] Monreale, 15 gennaio 2019 -I ladri sono riusciti solo a staccare la grondaia ma non l'hanno portata via. Ancora una volta per pochi euro nel cuore della città avviene una manomissione ad un impianto pubblico. Un tentato furto di rame è avvenuto nel weekend all'..

    Continua a Leggere

  • L’assessore Potenza incontra i dirigenti scolastici. Stilato il calendario delle iniziative

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Si è svolto stamane in Sala Rossa un primo incontro, promosso dall’assessore alla Pubblica Istruzione Serena Potenza, con i Dirigenti Scolastici degli istituti monrealesi, che ha avuto come obiettivo la programmazione di alcune iniziative sulla legalità, ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, previsto taglio alla retta degli asili nido. Il Comune riceve un contributo dalla regione

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 15 gennaio 2019 - In arrivo un contributo di € 75.373,20 per il comune di Monreale. A beneficiarne saranno le famiglie con bambini iscritti agli asili nido. Il contributo, previsto dall’Avviso approvato dalla Regione Siciliana, è infatti finalizzato a sostenere la spesa per la gestion..

    Continua a Leggere

  • Via Ruffo di Calabria, conclusi i lavori. La strada è riaperta al transito

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 15 gennaio 2019 - Intorno alle 13,00 è stata riaperta al transito Via Ruffo di Calabria. L’arteria stradale che collega Palermo con San Martino delle Scale, evitando l’attraversamento di Boccadifalco, era stata chiusa dopo il crollo del muro.  La messa in sicurezza della strada..

    Continua a Leggere

  • Terrasini. Ritrovato il corpo senza vita di Anthony Cascino, il ragazzo travolto dalle onde

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Terrasini, 15 gennaio 2019 - È stato trovato in questi minuti il corpo del giovane di Villabate, Anthony Cascino, che questa mattina è stato travolto da un’onda mentre stava pescando, assieme ad un amico, su uno scoglio di fronte all’hotel Perla del Golfo di Terrasini. Questa mattina si era..

    Continua a Leggere

  • Finanziaria regionale. Abolizione certificato medico entro i cinque giorni di assenza a scuola, biglietti gratuiti dell’AST per studenti universitari, forze dell’ordine e disabili

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 15 gennaio 2019 - Collegato ai nastri di partenza all’Assemblea regionale siciliana. La giunta Musumeci ha approvato domenica scorsa i quattro disegni di legge di cui uno generale, che comprende 17 articoli, e che è stato trasmesso ieri all’Ars e che transiterà dalla ..

    Continua a Leggere

  • Differenziata al palo. Roccamena in coda alla classifica dei comuni

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Roccamena, 15 gennaio 2019 - Il comune di Roccamena vanta un triste primato. È tra i comuni siciliani meno virtuosi per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti. Tiene la posizione numero 348 su 390. Gli ultimi dati, aggiornati ad ottobre dello scorso anno, parlano di una raccolta d..

    Continua a Leggere

  • Ricordare tutte le vittime di mafia, un obbligo morale per chi si occupa dell’educazione e della formazione dei ragazzi

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Uno dei più importanti doveri civili e morali di una società che suole identificarsi nei principi della Costituzione e della Legalità, non solo come fonti teoriche, a volte un po' astratte, ma come pratica reale e quotidiana, generalizzata ad ogni contesto sociale, è ..

    Continua a Leggere

  • Operatore del benessere e operatore della ristorazione, meccanico e segretaria d’azienda, ristorazione e preparazione del sushi. Open Day dell’Associazione Ted

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    [gallery ids="88948,88949,88950,88951,88952,88953,88954,88955,88956,88957,88958,88959,88960"]   https://www.facebook.com/tedformazioneprofessionale/videos/353949572091693/ Monreale, 15 gennaio 2019 - Giovedì 17 gennaio dalle ore 9.00  al..

    Continua a Leggere

  • Pascucci: «Voglio ricordare alla famiglia Riina che Corleone non è più “Cosa Loro”. Le regole vanno rispettate e non interpretate»

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Corleone, 14 gennaio 2018 – Non si placano le polemiche intorno alla scelta di Lucia, la figlia di Totò Riina, di aprire un ristorante a Parigi richiamando nell’insegna il nome del padre e del comune di Corleone. “Corleone by Lucia Riina”, si leggeva sull'insegna del locale. Un’operazione..

    Continua a Leggere

  • Via Ruffo di Calabria. Domani al via i lavori di messa in sicurezza

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Palermo, 14 gennaio 2019 - Cominceranno domattina i lavori per abbattere il muro pericolante di via Ruffo di Calabria, l’arteria stradale che collega Palermo con San Martino delle Scale, evitando l’attraversamento di Boccadifalco. L’avvio dei lavori è stato stabilito con una ordinanza del com..

    Continua a Leggere

  • Sindrome della morte in culla? L’ipotesi più accreditata sulla causa della morte della neonata di San Cipirello. Indagati i genitori

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 14 gennaio 2019 - Sarà l’autopsia disposta dal magistrato per questa mattina a stabilire se la neonata di San Cipirello sia deceduta a causa della sindrome della morte in culla (Sids), al momento la tesi più accreditata, o per altre ca..

    Continua a Leggere

  • Altofonte. Giuseppe Marfia da sette mesi in attesa delle motivazioni della Corte di Cassazione. Ne aveva annullato la condanna disponendo un nuovo giudizio

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Altofonte, 14 gennaio 2019 - Risale a circa un mese fa la notizia della liberazione di Giuseppe Marfia, presunto boss di Altofonte che otto mesi fa si è visto annullare dalla Corte di Cassazione la sentenza di condanna al 416 bis per ..

    Continua a Leggere

  • Volley, altra doppietta vincente per la Primula

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 13 gennaio 2019 - Ancora una giornata di volley doppiamente positiva per la Primula che è tornata vittoriosa da entrambe le trasferte della Serie D e della Seconda Divisione in programma in questa uggiosa e fredda domenica di gennaio. Alle ore 12 in casa della GECAP è stato fischiato ..

    Continua a Leggere

  • Ritrovato dai Carabinieri e consegnato ai proprietari Masha, l’esemplare di Husky

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 13 gennaio 2019 - È stata ritrovata Masha, il cane Husky smarrito ieri mattina, intorno alle 09,00, quando si era allontanata dall’abitazione dei proprietari.  Subito era partito un tam tam sui social network per ritrovarla. Oggi il can..

    Continua a Leggere

  • “La nostra terra”, nasce il Movimento politico di Alberto Arcidiacono e Luigi D’Eliseo

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 13 gennaio 2019 - È stata ufficializzata la nascita del Movimento politico che vede portavoci Alberto Arcidiacono, probabile candidato sindaco alle prossime amministrative, e Luigi D’Eliseo. “La nostra terra” è il nome del movimento, “Una aggregazione composita - si spiega nel..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a San Cipirello. Una bimba di due mesi muore in casa. La magistratura avvia un’indagine

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    San Cipirello, 13 gennaio 2019 - Tragedia a San Cipirello. Una bambina di soli due mesi ha perso la vita. La scorsa notta i genitori della bimba hanno visto del sangue uscire dal naso. Hanno quindi allertato i sanitari del 118 che hanno verificato la gravità della situazione. I sanitari hanno prova..

    Continua a Leggere

  • Galleria Civica “Giuseppe Sciortino”. Al via il restyling

    Il blog di Scuzzarella, psicologo

    Monreale, 13 gennaio 2019 - É stata inaugurata ieri sera alla presenza di numerosi ospiti, presidenti di associazioni culturali e di rappresentanti del mondo della cultura, il nuovo allestimento della Galleria Civica “Giuseppe Sciortino” che contiene i quadri delle Donazioni “Posabella”. ..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com