Oggi è 20/01/2019

ARTEria

NEL PAESE DI «ARTOPOLI» ACCADONO COSE FAVOLOSE

Mentre a Monreale si attende, fremendo, la “timbrata” dell’UNESCO

Pubblicato il 8 febbraio 2015

NEL PAESE DI «ARTOPOLI» ACCADONO COSE FAVOLOSE

Riproduco la foto scattata, in digitale nel mio immaginario, per raccontare quanto è accaduto a una comitiva di turisti romani recatisi ad “Artopoli” (un luogo della mia fantasia, è ovvio), la capitale dell’arte, ed incappati in una situazione veramente “fantastica”. Il pullman, introdottosi nella piazza principale, è rimasto incastrato in una situazione inconfutabilmente senza uscita. Il vigile solerte non ha potuto multarlo.

Lo sfondo dell’immagine è frutto del caso e della mia comodità; una scelta a “chilometri zero” per agevolare la voglia di non fare troppa strada.

Ma è bene raccontare l’antefatto (tutto inventato). La nuova amministrazione di Artopoli, tramite l’assessore al ramo (anzi uno dei due aventi competenze) aveva deciso di incontrare gli artisti del luogo per progettare un futuro migliore. Tutti, durante quell’incontro, hanno detto la loro; uno dei presenti (tra quelli più all’avanguardia) ha affermato che “è ora ormai che l’arte esca dai musei” (facendo riferimento, mentalmente, a episodi di “street Art” e altre sperimentazioni fatte nel mondo e anche a Parigi, ma senza mai portare la «Gioconda» al «Moulin Rouge»).

L’asserzione è stata fraintesa e l’assessore, senza dire nulla ai presenti, aveva già deciso di cogliere la palla al balzo. Finito l’incontro è tornato nel suo ufficio al Museo, attraversando i corridoi stracolmi di opere d’arte e ripetendo più volte a se stesso: “è ora che l’arte esca dai musei!” … “è ora che l’arte esca dai musei!”.

Le opere d’arte, che hanno il sesto senso, hanno subito percepito l’intenzione e, confabulando tra di loro, hanno ordito il loro piano di fuga; bastava soltanto attendere il momento propizio.

E fu così che, trascorso poco tempo, ad Artopoli fu possibile rimanere bloccati per strada e nelle piazze dalle opere dei grandi Maestri che nel frattempo erano riuscite ad “evadere” dal Museo per posizionarsi negli stessi luoghi che i candidati presidiano in occasione di ogni turno elettorale, allettando i votanti con promesse fantastiche (anche quelle vere e proprie opere d’arte dell’inventiva).

E come, spesso accade, a dare il cattivo esempio sono stati i migliori: le opere di Giorgio De Chirico, Carlo Levi, Carlo Carrà, Ardengo Soffici, Virgilio Guidi, Filippo De Pisis ed altre ancora, tutte per strada a infastidire i passanti e bloccare i turisti romani.

Un comportamento inaspettato da quadri così titolati, laureati dalle accademie più importanti e dai migliori collezionisti del mondo. Ma, come si suol dire, l’«occasione fa il quadro ladro».

I quadri attuavano l’«evasione» rapidi come saette, approfittando di qualche momento di distrazione  del Direttore del Museo, il Dott. Ulisse Autowiski. Distrazione involontaria, è giusto dirlo, dal momento che l’incolpevole Direttore era stato momentaneamente intrattenuto da una pattuglia della stradale e sottoposto alla prova del “palloncino”; soltanto per colpa del suo cognome. Io conosco bene il Direttore Ulisse Autowiski – avendolo inventato – e posso giurare che è del tutto «artemio» (scusate volevo scrivere «astemio», perché artemio è chi risulta intollerante all’arte, ma qui non c’entra nulla) e non ha mai, dico mai, bevuto una sola  goccia di qualsivoglia sostanza alcolica.

Al Direttore, dopo essere stato rilasciato, non è rimasto altro che tornare all’interno del museo e ringraziare le opere d’arte, quelle ignoranti senza lauree e neanche la licenza elementare, (che peraltro non erano state neanche sfiorate dall’idea di muovere un passo), e accettando ipocritamente i ringraziamenti, pensavano: “Col cavolo che usciamo da qui per nostra volontà … siamo riuscite ad imbucarci e potranno rimuoverci soltanto con la forza!”

La clamorosa protesta, dopo moderate lamentele di alcuni cittadini e dei turisti romani, è subito rientrata. E i quadri importanti hanno giustificato la scappatella così: “Siamo stanchi di stare accalcati, senza neanche lo spazio per respirare; un trattamento simile non è riservato neanche ai «quadretti cattivi e ignoranti», quelli senza neanche la licenza elementare, ristretti alle pareti delle celle dell’Ucciardone.” (Sulla sorte di questi ultimi non c’è da preoccuparsi: prima o poi a rimetterli in libertà ci penserà il Museo di Artopoli, magari iscrivendoli d’ufficio alla prossima Biennale).

Il traffico dei pullman, nella capitale dell’arte, (avendo i suoi abitanti sborsato la Tari ed essendo stato pagato agli operatori ecologici uno degli stipendi arretrati) è ritornato normale. I turisti romani, se vorranno, potranno riprovarci.

Tuttavia, se ad Artopoli si cambierà il cognome al direttore del museo e si pagheranno con regolarità gli stipendi a chi lavora, tutti potranno vivere … felici e contenti.

Gli artisti del luogo, dopo le incresciose vicende, hanno incontrato anche l’assessore co-competente che li ha rassicurati: “Ripartiremo dal punto zero”. I creativi indigeni ci hanno creduto!

Io, per fortuna, non vivo ad Artopoli e al mio paese cose così inverosimili non potranno mai accadere. A Monreale stiamo molto attenti a tutto, anche ai minimi dettagli; anche perché siamo in continuo fermento…, fremiamo in attesa che ci arrivi la “timbrata” dell’UNESCO.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Volley, ancora una fantastica doppietta per la Primula

    ARTEria

    Monreale, 20 gennaio 2019 - Soffre ma riesce a vincere la Primula che alla sua ottava giornata di campionato ha ospitato, sabato pomeriggio, la forte Vigor Mazara posizionata 6 punti più in alto nella classifica della Serie D.

    Alle ore 17 in punto nella palestra dell'A. Veneziano è s..

    Continua a Leggere

  • Incidente mortale a Castelvetrano, muore un 23enne di Contessa Entellina

    ARTEria

    Castelvetrano, 20 gennaio 2019 - Ha perso la vita questa notte in un tragico incidente stradale Antonio Vilardi, 23enne di Contessa Entellina che viaggiava lungo la SS115 nei pressi di Marinella, frazione di Castelvetrano. Il giovane, dipendente dell’hotel Admeto di ..

    Continua a Leggere

  • Scontro tra un’auto e un furgone in contromano in viale Regione Siciliana

    ARTEria

    Palermo, 20 gennaio 2019 - Un furgone bianco è stato inseguito dalla polizia mentre procedeva contromano in viale Regione Siciliana a Palermo. Diverse volanti hanno cercato di bloccare il mezzo che procedeva nei pressi del sottopassaggio di viale Leonardo da Vinci in direzione di Catania. T..

    Continua a Leggere

  • “C’è un complotto contro Papa Francesco per chiudere questo pontificato”

    ARTEria

    "Ci sono persone alle quali semplicemente non piace questo pontificato. Vogliono che finisca il prima possibile, per poi avere – per così dire – un nuovo conclave. Vogliono anche questo termini a loro favore, con un risultato in linea con le loro idee". L’accusa è forte: un complotto cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Amministrative 2019. Tanti i candidati, pochi i contenuti

    ARTEria

    Monreale, 19 gennaio 2019 - La piena assoluzione incassata dal sindaco Piero Capizzi con la sentenza di mercoledì scorso lascia cadere le sue ultime riserve sulla ricandidatura a sindaco di Monreale. Già preannunciata, adesso diviene una certezza. Non ci sono altri ostacoli alla sua corsa, per la ..

    Continua a Leggere

  • Giacalone, incidente stradale: auto si cappotta

    ARTEria

    [gallery ids="89454,89453,89452"] Monreale, 19 gennaio 2019 - L'incidente stradale è avvenuto nella tarda mattinata di oggi, sulla SP20 in direzione San Giuseppe all'altezza del civico 23 nei pressi di Giacalone, in cui è rimasta coinvolta solo un'automobile. Il conducente non ha riportato feri..

    Continua a Leggere

  • Palermo vs Salernitana  1-2 

    ARTEria

    Stadio Renzo Barbera (Palermo), 19 gennaio 2019 - Il Palermo stecca la prima di ritorno e si ferma la serie positiva che ha permesso di raggiungere quota 37 e titolo di campione d’inverno. Stellone a fine partita ha dichiarato che questa sconfitta ci può stare ma la testa e già a Cremona. Il ..

    Continua a Leggere

  • La primavera tragica di Jan Palach. Cosa ne resta oggi?

    ARTEria

    Monreale, 19 gennaio 2019 - Nel pomeriggio del 16 gennaio 1969 a Praga, in piazza San Venceslao, Jan Palach, studente di filosofia cecoslovacco, si cosparse il corpo di benzina immolandosi col fuoco (come i monaci buddisti in Vietnam, nel ’64, contro un altro impero: quello americ..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, il consigliere Moscarelli passa alla Lega

    ARTEria

    Roccamena, 18 gennaio 2019 - La Lega entr..

    Continua a Leggere

  • La Primula dona Kit Volley S3 alla Veneziano

    ARTEria

    Monreale, 18 gennaio 2019- Lunedì 21 gennaio la Primula donerà alla Scuola “A.Veneziano”  il Kit Volley S3, contenente la rete per tre campi di gioco, palloni di volley e materiale didattico per i docenti. All’incontro saranno presenti i Dirigenti della S..

    Continua a Leggere

  • CPI di Monreale, poche offerte di lavoro e nessun servizio di inserimento per lavoratori disabili e categorie protette

    ARTEria

    Monreale, 18 gennaio 2019 - È attivo il Centro per l’Impiego di Monreale, ma resta scarsa l'offerta lavorativa proposta, come anche nei centri delle altre città. L'ufficio di Monreale ha sede in via Venero presso l’ex Serit, e i cittadini monre..

    Continua a Leggere

  • Cancro io ti boccio

    ARTEria

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Il 25 Gennaio 2019 la scuola Antonio Veneziano aderirà alla manifestazione promossa dell’associazione AIRC “Cancro io ti boccio” che vuole promuovere la prevenzione delle malattie oncologiche. Le classi seconde e terze, nell’arco della mattinata, parteciperanno a..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Tossicodipendente arrestato dai Carabinieri. A denunciarlo i suoi stessi genitori

    ARTEria

    Monreale, 18 gennaio 2019 - A presentare formale denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Monreale sono stati i suoi stessi genitori. E così F. I., un giovane di 25 anni residente a Monreale in via Aquino Molara, è stato tratto in arresto. I genitori erano stanchi, non riuscivano a sost..

    Continua a Leggere

  • Meteo, da sabato finisce la tregua. Bufera di pioggia in arrivo

    ARTEria

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Preparatevi ad un lungo e persistente periodo freddo e perturbato. Si tratterà di più giorni con temperature sotto media per quasi tutta la Sicilia. Gennaio ricorda a tutti che è il mese invernale per eccellenza. Da sabato finisce la tregua anticiclonica, piogg..

    Continua a Leggere

  • Blitz nel circo Sandra Orfei, sequestrata una tigre. Aveva il microchip di un altro animale

    ARTEria

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Oggi I Carabinieri del Centro Anticrimine Natura di Palermo, a seguito di un controllo amministrativo presso una struttura circense, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, V.C. classe 1974, gestore del circo presente in città, poiché deteneva un esemplare di panth..

    Continua a Leggere

  • Collegio di Maria, arrivano i ringraziamenti per la soluzione raggiunta. Ma i genitori sono divisi

    ARTEria

    Monreale, 17 gennaio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una lettera giunta in Redazione da parte di un gruppo di mamme che si sono battute affinché i figli potessero avere quello che una scuola normale offre. I genitori delle classi IV e V F dell'istituto Pietro Novelli chiedevano all'amministrazione ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Cantieri di lavoro. Chi verrà chiamato (All’interno la graduatoria definitiva)

    ARTEria

    Monreale, 17 gennaio 2019 - È stata pubblicata la graduatoria (CLICCA QUI PER LEGGERLA) definitiva dei soggetti che verranno occupati nei cantieri di lavoro per il Comune di Monreale.

    Continua a Leggere

  • Centri per l’impiego, 4mila posti di lavoro disponibili

    ARTEria

    La Legge di Bilancio 2019 autorizza le Regioni ad assumere ben 4Mila unità di personale nei propri uffici che si occupano delle politiche attive per l’occupazione. Questo incremento dell’..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com