Oggi è 23/01/2018

ARTEria

NEL PAESE DI «ARTOPOLI» ACCADONO COSE FAVOLOSE

Mentre a Monreale si attende, fremendo, la “timbrata” dell’UNESCO

Pubblicato il 8 febbraio 2015

NEL PAESE DI «ARTOPOLI» ACCADONO COSE FAVOLOSE

Riproduco la foto scattata, in digitale nel mio immaginario, per raccontare quanto è accaduto a una comitiva di turisti romani recatisi ad “Artopoli” (un luogo della mia fantasia, è ovvio), la capitale dell’arte, ed incappati in una situazione veramente “fantastica”. Il pullman, introdottosi nella piazza principale, è rimasto incastrato in una situazione inconfutabilmente senza uscita. Il vigile solerte non ha potuto multarlo.

Lo sfondo dell’immagine è frutto del caso e della mia comodità; una scelta a “chilometri zero” per agevolare la voglia di non fare troppa strada.

Ma è bene raccontare l’antefatto (tutto inventato). La nuova amministrazione di Artopoli, tramite l’assessore al ramo (anzi uno dei due aventi competenze) aveva deciso di incontrare gli artisti del luogo per progettare un futuro migliore. Tutti, durante quell’incontro, hanno detto la loro; uno dei presenti (tra quelli più all’avanguardia) ha affermato che “è ora ormai che l’arte esca dai musei” (facendo riferimento, mentalmente, a episodi di “street Art” e altre sperimentazioni fatte nel mondo e anche a Parigi, ma senza mai portare la «Gioconda» al «Moulin Rouge»).

L’asserzione è stata fraintesa e l’assessore, senza dire nulla ai presenti, aveva già deciso di cogliere la palla al balzo. Finito l’incontro è tornato nel suo ufficio al Museo, attraversando i corridoi stracolmi di opere d’arte e ripetendo più volte a se stesso: “è ora che l’arte esca dai musei!” … “è ora che l’arte esca dai musei!”.

Le opere d’arte, che hanno il sesto senso, hanno subito percepito l’intenzione e, confabulando tra di loro, hanno ordito il loro piano di fuga; bastava soltanto attendere il momento propizio.

E fu così che, trascorso poco tempo, ad Artopoli fu possibile rimanere bloccati per strada e nelle piazze dalle opere dei grandi Maestri che nel frattempo erano riuscite ad “evadere” dal Museo per posizionarsi negli stessi luoghi che i candidati presidiano in occasione di ogni turno elettorale, allettando i votanti con promesse fantastiche (anche quelle vere e proprie opere d’arte dell’inventiva).

E come, spesso accade, a dare il cattivo esempio sono stati i migliori: le opere di Giorgio De Chirico, Carlo Levi, Carlo Carrà, Ardengo Soffici, Virgilio Guidi, Filippo De Pisis ed altre ancora, tutte per strada a infastidire i passanti e bloccare i turisti romani.

Un comportamento inaspettato da quadri così titolati, laureati dalle accademie più importanti e dai migliori collezionisti del mondo. Ma, come si suol dire, l’«occasione fa il quadro ladro».

I quadri attuavano l’«evasione» rapidi come saette, approfittando di qualche momento di distrazione  del Direttore del Museo, il Dott. Ulisse Autowiski. Distrazione involontaria, è giusto dirlo, dal momento che l’incolpevole Direttore era stato momentaneamente intrattenuto da una pattuglia della stradale e sottoposto alla prova del “palloncino”; soltanto per colpa del suo cognome. Io conosco bene il Direttore Ulisse Autowiski – avendolo inventato – e posso giurare che è del tutto «artemio» (scusate volevo scrivere «astemio», perché artemio è chi risulta intollerante all’arte, ma qui non c’entra nulla) e non ha mai, dico mai, bevuto una sola  goccia di qualsivoglia sostanza alcolica.

Al Direttore, dopo essere stato rilasciato, non è rimasto altro che tornare all’interno del museo e ringraziare le opere d’arte, quelle ignoranti senza lauree e neanche la licenza elementare, (che peraltro non erano state neanche sfiorate dall’idea di muovere un passo), e accettando ipocritamente i ringraziamenti, pensavano: “Col cavolo che usciamo da qui per nostra volontà … siamo riuscite ad imbucarci e potranno rimuoverci soltanto con la forza!”

La clamorosa protesta, dopo moderate lamentele di alcuni cittadini e dei turisti romani, è subito rientrata. E i quadri importanti hanno giustificato la scappatella così: “Siamo stanchi di stare accalcati, senza neanche lo spazio per respirare; un trattamento simile non è riservato neanche ai «quadretti cattivi e ignoranti», quelli senza neanche la licenza elementare, ristretti alle pareti delle celle dell’Ucciardone.” (Sulla sorte di questi ultimi non c’è da preoccuparsi: prima o poi a rimetterli in libertà ci penserà il Museo di Artopoli, magari iscrivendoli d’ufficio alla prossima Biennale).

Il traffico dei pullman, nella capitale dell’arte, (avendo i suoi abitanti sborsato la Tari ed essendo stato pagato agli operatori ecologici uno degli stipendi arretrati) è ritornato normale. I turisti romani, se vorranno, potranno riprovarci.

Tuttavia, se ad Artopoli si cambierà il cognome al direttore del museo e si pagheranno con regolarità gli stipendi a chi lavora, tutti potranno vivere … felici e contenti.

Gli artisti del luogo, dopo le incresciose vicende, hanno incontrato anche l’assessore co-competente che li ha rassicurati: “Ripartiremo dal punto zero”. I creativi indigeni ci hanno creduto!

Io, per fortuna, non vivo ad Artopoli e al mio paese cose così inverosimili non potranno mai accadere. A Monreale stiamo molto attenti a tutto, anche ai minimi dettagli; anche perché siamo in continuo fermento…, fremiamo in attesa che ci arrivi la “timbrata” dell’UNESCO.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    ARTEria

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    ARTEria

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..

    Continua a Leggere

  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    ARTEria

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..

    Continua a Leggere

  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    ARTEria

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    ARTEria

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..

    Continua a Leggere

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    ARTEria

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    ARTEria

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    ARTEria

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    ARTEria

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    ARTEria

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    ARTEria

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    ARTEria

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    ARTEria

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    ARTEria

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    ARTEria

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    ARTEria

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    ARTEria

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    ARTEria

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale