La replica di Mortillaro alla lettera aperta del sindaco.

0
Araba Fenice desk

Giuseppe Mortillaro
MONREALE – La replica di Mortillaro alla lettera aperta del Sindaco di Monreale pubblicata da Monrealenews. Un amministrazione ragionevole, che condivide con gli alleati, liste civiche e partiti le scelte politiche amministrative, una volta che ha preso contezza delle disastrose condizioni economiche di un comune come quello di monreale, sì sarebbe confrontata con le forze di governo per trovare nel tempo soluzioni alternative onde evitare le attuali condizioni di dissesto. Il Sindaco ha preferito imporre su tutto e su tutti le proprie scelte forte del mandato elettorale conferitogli dai cittadini come se a vincere le elezioni fosse stato lui personalmente; non si é mai confrontato con le forze politiche che lo hanno sostenuto né con quelle che si sono aggiunte al ballottaggio; meno che meno con il sottoscritto candidato della coalizione di centro. Non ricordo mai una riunione programmatica, mai un incontro sul rapporto con l’ato belice ambiente; mai un confronto con tutti i debiti che i tanti creditori vantavano; mai un incontro per le tante imprese, aziende e commercianti etc che avevano iniziato procedure ingiuntive per il recupero dei crediti; mai un tavolo organizzativo programmatico per un cambio di rotta. Mai un incontro sulle condizioni deficitarie del comune. Ha voluto perseguire una politica personale senza mai condividere le difficili situazioni finanziare evidenziando delirio di onnipotenza ed imponendo su tutti una supremazia dettata da una legge che affida al Sindaco le sorti di un comune. Leggere questa lettera rivolta ai cittadini e non alle forze politiche anche di minoranza testimonia l’arroganza di un sindaco che vuole restare a galla senza nel tempo aver mai posto soluzioni alternative alla città se non la continua azione vessatoria di incrementare le tasse. Forze troppo impegnato a mantenere e/o acquisire posizioni di forza all’interno dello schieramento politico di centro destra a livello regionale; forse troppo impegnato personalmente nelle varie competizioni elettorali che nel tempo si sono susseguite. Mai chiesto un confronto mai intrapreso un dialogo, mai proposto un governo di salute pubblica agli uomini di buona volontà. Ha atteso fin troppo tempo prima di manifestare la sua debolezza politica. Magari incassando sonore sconfitte nelle varie competizioni in cui è stato personalmente impegnato. Troppo tardi per salvare un comune sull’orlo di un inevitabile ormai prossimo dissesto finanziario che getta nella precarietà i dipendenti del comune di monreale e nella incertezza occupazionale i tanti precari che il comune sì è nel tempo caricato. Giuseppe Mortillaro consigliere provinciale
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com