Oggi è 18/01/2018

Editoriali

Tre eletti all’ARS, ma a Monreale non c’è aria di festa

I cittadini hanno votato per la rottamazioneDa lunedì sono tre i cittadini monrealesi a sedere tra gli scranni dell’ARS.  Confermati Nino Dina (UDC) e..

Pubblicato il 31 ottobre 2012

Tre eletti all’ARS, ma a Monreale non c’è aria di festa

I cittadini hanno votato per la rottamazioneDa lunedì sono tre i cittadini monrealesi a sedere tra gli scranni dell’ARS.  Confermati Nino Dina (UDC) e Salvino Caputo (PDL), entrambi alla quarta legislatura, varca per la prima volta l’ingresso a Sala D’Ercole Salvo Lo Giudice, presentatosi nella lista Nello Musumeci. Un risultato significativo per una città di circa 39.000 abitanti, un risultato che dovrebbe accrescere certamente l’attenzione del parlamento regionale sulle tante e gravi problematiche che attanagliano il paese. Un risultato quindi, quello di domenica 28 ottobre, che dovrebbe giustificare festeggiamenti, oltre che tra gli stessi eletti e i loro più stretti collaboratori, anche tra tanti altri cittadini monrealesi, e non solo di centrodestra. Invece un breve giro per le strade di Monreale documenta come l’entusiasmo previsto non si legga sui volti dei cittadini. Tutt’altro. Delusione e sconforto regnano sovrani. Ed è facile comprenderne il motivo. Molti elettori monrealesi hanno tentato la rottamazione degli onorevoli uscenti, tentativo chiaramente non riuscito. Da una semplice analisi del voto emerge che i nostri onorevoli concittadini sono stati votati da un’esigua minoranza degli elettori monrealesi. Il 50% di loro ha addirittura disertato le urne non ritenendo nessuno dei candidati monrealesi meritevole del proprio voto. Né Dina, né Caputo, né Lo Giudice, né Zuccaro, né Palma, ma neanche, per essere precisi, le new entry (a sfide elettorali) Miceli e Amodeo. Del 50% residuo, ben 16.157 elettori, solo 1.110 hanno preferito Nino Dina (erano stati 1836 nel 2008), gli elettori di Salvino Caputo si sono ridotti da 2097 della precedente tornata elettorale a 878, mentre 1070 monrealesi hanno scritto sulla scheda il nome di Salvo Lo Giudice. E’ stato invece Toti Zuccaro il candidato più votato nella città normanna, con 1472 voti, insufficienti comunque a garantirgli un seggio a Sala D’Ercole. Se in termini assoluti possono sembrare numeri importanti, perdono consistenza se rapportati alla base elettorale. Solo il 3,4% degli elettori monrealesi ha scelto Dina, il 2,7% ha preferito Caputo, il 3,2% ha sostenuto Lo Giudice, il 4,5% si è orientato per Zuccaro. La restante parte dei monrealesi recatasi alle urne, ossia la stragrande maggioranza, ha preferito esprimere solo la preferenza alla lista o ad un altro candidato della provincia. Ecco perché alle foto di esultanza che girano su Facebook, a dir la verità scattate utilizzando panoramiche molto ristrette, fanno da contraltare i musi lunghi che si vedono per le vie di Monreale, questi si consistenti. Il messaggio inviato dai cittadini è stato molto chiaro, chi ha fatto nel passato man bassa di voti nel nostro territorio non ha saputo dare risposte, né dagli scranni dell’ARS, né dalle poltrone assessoriali del nostro comune, alle esigenze dei cittadini e ai problemi della città. I cittadini monrealesi hanno esplicitamente votato per la rottamazione di Caputo e Dina. Si attendevano un calo delle loro preferenze? Certamente sì. Così forte da fare perdere, nel territorio monrealese, a Dina un terzo dei voti e a Caputo il 58%, e mettere seriamente in bilico la loro rielezione? Forse no. Una seria riflessione dovrà essere affrontata all’interno delle sedi monrealesi dei partiti. I cittadini non credono più ai loro programmi, al loro modo di fare politica, ai risultati promessi e non conseguiti. La loro rielezione è stata chiaramente favorita dall’elevato astensionismo che ha abbassato la soglia dei voti necessari per essere eletti. L’avevamo detto. L’astensionismo non è funzionale alla protesta, la vanifica. Era l’unico modo e comunque il più corretto per fare passare un segnale, un messaggio? Il segnale sarà pure passato, ma i personaggi sono restati, pure, all’ARS.  

  Preferenze ottenute a Monreale, regionali 2012 % preferenze su totale elettori monrealesi regionali 2012 Voti di lista ottenuti a Monreale regionali 2012 Preferenze totali regionali 2012 Preferenze totali regionali 2008
Amodeo (Cantiere Popolare) 15 0,05 841 54 Non candidata
CAPUTO (PDL) 878 2,7 2097 5730 16144
DINA (UDC) 1110 3,4 1836 10229 25335
LO GIUDICE (NELLO MUSUMECI) 1051 3,2 1242 8575 Non candidato
MICELI(IDV) 290 0,9 565 669 Non candidata
PALMA (FLI) 135 0,4 445 478 Non candidato
ZUCCARO (PD) 1472 4,5 2691 2637 Non candidato

  ELETTORI MONREALESI   32366 ELETTORI VOTANTI    16209 ELETTORI NON VOTANTI   16157

 

N.B. I dati delle preferenze sono tratti dal sito dell’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali, Servizio Elettorale    

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, investe un ragazzino e scappa, è caccia al pirata della strada. Necessario il 118

    Editoriali

    Monreale, 18 gennaio 2018 – Attimi di paura a Monreale dove un bambino è stato investito da un’auto. L’incidente è avvenuto nei pressi di piazzetta Matteotti, meglio conosciuta come piazza Arancio. L’autista dell’automobile, una Toyota Yaris grigia, secondo i primi racconti dei testim..

    Continua a Leggere

  • Biagio Conte sta male, interromperà la protesta: “Ognuno adotti un povero, un disoccupato, un senza casa, un disabile, un immigrato, un nucleo familiare”

    Editoriali

    Palermo, 18 Gennaio 2018 - "Continuerò questo momento di preghiera, digiuno e opere fino alla giornata di venerdì dopo la quale aspettando quello che il Signore mi indicherà cercherò di attenzionare fratello corpo sostenendolo con dei liquidi, delle vitamine, degli zuccheri e delle proteine..

    Continua a Leggere

  • Monreale, è «Capizzi Quater». Paola Naimi e Alessandro Zingales nuovi assessori

    Editoriali

    Monreale, 18 gennaio 2018 – Ci siamo, la squadra del «Capizzi Quater» è stata definita.  Dopo circa un mese di vuoto istituzionale la giunta del comune di Monreale sarebbe nuovamente al completo. Nella rosa degli assessori comunali entrano Paola Naimi e Alessandro Zingales anche se ancora ..

    Continua a Leggere

  • Nuova emergenza, stop a rifiuti a Motta S. Anastasia. I 50 sindaci invocano l’aiuto del Prefetto

    Editoriali

    Monreale, 18 gennaio 2018 - Scatta una nuova emergenza rifiuti in cinquanta comuni delle province di Palermo e Trapani tra cui anche Monreale, Altofonte, Roccamena, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Corleone, Bisacquino. Da oggi è inibito il loro conferimento nella discarica di Motta Santa Anastasi..

    Continua a Leggere

  • Villaciambra, i residenti contro il conferimento selvaggio dei rifiuti. «Siete incivili, vergogna»

    Editoriali

    Monreale, 18 gennaio 2018 – «Bene la raccolta differenziata ma servono più controlli sul conferimento selvaggio dei rifiuti», è la protesta dei residenti di Villaciambra, frazione di Monreale. I cittadini, quelli che hanno iniziato a seguire il calendario della raccolta differenziata, fanno se..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il vicesindaco è «a tempo indeterminato». #Oltre: «Resta incompletezza istituzionale»

    Editoriali

    Monreale, 18 gennaio 2018 - Monreale ha un vice sindaco a tempo indeterminato. Il 29 dicembre il sindaco, con una determinazione, ha nominato Giuseppe Cangemi. Questa volta la nomina sembra essere definitiva e Cangemi, che è anche assessore, potrà rappresentare il primo cittadino, in caso di una s..

    Continua a Leggere

  • Servizio civile: 1830 posti in palio

    Editoriali


  • Donna strangolata davanti alla figlia, fermati due incensurati rumeni

    Editoriali

    Nelle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Termini Imerese e della Stazione Carabinieri di Cerda hanno eseguito due provvedimenti di Fermo, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, nei confronti di due giovani romeni i..

    Continua a Leggere

  • Monreale, al via il Capizzi quater. Paola Naimi potrebbe a breve entrare in giunta

    Editoriali

    Monreale, 17 gennaio 2018 - Potrebbe nascere già domani il Capizzi quater. La città di Monreale, lo ricordiamo, è da prima di Natale priva dell’organo di governo, in seguito al passo indietro deciso dal Partito Democratico che ha ritirato i suoi due assessori, Nadia Battaglia e..

    Continua a Leggere

  • Reportage sui neomelodici e minacce a Meridionews. La solidarietà dell’Ordine dei Giornalisti

    Editoriali

    "L'Ordine dei giornalisti di Sicilia è vicino ai colleghi della testata online Meridionews di Catania, oggetto di violenti attacchi dopo la pubblicazione di un servizio sui cantanti neomelodici etnei". Lo dice l'Ordine in una nota. "


  • Alunni senza mensa scolastica. Il Comune di Partinico sospende il servizio

    Editoriali

    Partinico, 17 Gennaio 2018 - Non inizia nel migliore dei modi l’anno scolastico per le scuole di Partinico che hanno a disposizione il servizio mensa. Il Comune dal primo Gennaio ha sospeso il servizio di refezione per cinque istituti scolastici, la causa sarebbe legata alla manca..


  • “La dura memoria della Shoah”, il 25 gennaio la presentazione del libro a Casa Cultra

    Editoriali

    Monreale, 17 Gennaio 2018 - Un approccio nuovo alla storia della Shoah, costruito con anni di studi specifici e di esperienza didattica dedicata all’argomento. Un testo per le scuole, pensato per studenti e docenti, ma anche per tutti gli appassionati di Storia. Nonostante rappres..


  • Monreale, tragico incidente domestico. Una donna cade dalle scale e muore

    Editoriali

    Monreale, 17 gennaio 2018 - Sale le scale di casa, cade e muore. È accaduto a Monreale nel pomeriggio dello scorso 13 gennaio. La vittima è una signora monrealese, M. A. di 74 anni. La tragedia si è consumata in via Baronio Manfredi, all’interno della sua residenza. La signora, secondo quant..


  • Ruba l’insegna di Corleone, nei guai un turista tedesco. «Innamorato della città»

    Editoriali

    Corleone, 17 gennaio 2018 - Stava smontando l'insegna che riporta il nome della città di Corleone per portarlo a casa come souvenir. Ad essere stato colto con le mani nel sacco è stato un turista tedesco che, armato di di cacciavite, ha deciso di rubare la targa con la grossa scritta «Corleone»...


  • Via Esterna San Nicola in frana, intervengono i Vigili del Fuoco /FOTO

    Editoriali

    [gallery ids="49180,49181,49187,49188,49189,49190,49191,49192"] Monreale, 17 gennaio 2017 – Ancora nessun provvedimento è stato preso nei confronti di via Esterna San Nicola dove più di


  • Monreale, irregolarità nella depurazione delle acque. L’allarme di Legambiente

    Editoriali

    Monreale, 17 gennaio 2018- Sono 324 le irregolarità nella depurazione delle acque siciliane e 228 su 390 Comuni non depurano come si dovrebbe o non hanno ancora reti fognarie. L’allarme è stato lanciato da Legambiente Sicilia che ha studiato i dati pubblicati sul Portale dell’Acqua


  • Palermo, Parco Villa Filippina: dal Vintage al Carnevale tutti gli appuntamenti

    Editoriali

    Palermo, 17 Gennaio 2018 - Con il suo spettacolare portico Nasce Parco Villa Filippina, all’interno della storica villa monumentale al centro di Palermo. A due passi dal Tetro Massimo, il giardino della Villa settecentesca si estende per oltre 10.000 mq e si candida a Parco urbano, aprendosi alla ..


  • Musica dal vivo, recite, caccia di sport e visita al Museo mineralogico. Porte aperte all’Antonio Veneziano

    Editoriali

    Monreale, 17 Gennaio 2018 - Musica dal vivo, recite, caccia di sport, giochi al Pc e visita al Museo ..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale