Tre eletti all’ARS, ma a Monreale non c’è aria di festa

0
tusa big

I cittadini hanno votato per la rottamazioneDa lunedì sono tre i cittadini monrealesi a sedere tra gli scranni dell’ARS.  Confermati Nino Dina (UDC) e Salvino Caputo (PDL), entrambi alla quarta legislatura, varca per la prima volta l’ingresso a Sala D’Ercole Salvo Lo Giudice, presentatosi nella lista Nello Musumeci. Un risultato significativo per una città di circa 39.000 abitanti, un risultato che dovrebbe accrescere certamente l’attenzione del parlamento regionale sulle tante e gravi problematiche che attanagliano il paese. Un risultato quindi, quello di domenica 28 ottobre, che dovrebbe giustificare festeggiamenti, oltre che tra gli stessi eletti e i loro più stretti collaboratori, anche tra tanti altri cittadini monrealesi, e non solo di centrodestra. Invece un breve giro per le strade di Monreale documenta come l’entusiasmo previsto non si legga sui volti dei cittadini. Tutt’altro. Delusione e sconforto regnano sovrani. Ed è facile comprenderne il motivo. Molti elettori monrealesi hanno tentato la rottamazione degli onorevoli uscenti, tentativo chiaramente non riuscito. Da una semplice analisi del voto emerge che i nostri onorevoli concittadini sono stati votati da un’esigua minoranza degli elettori monrealesi. Il 50% di loro ha addirittura disertato le urne non ritenendo nessuno dei candidati monrealesi meritevole del proprio voto. Né Dina, né Caputo, né Lo Giudice, né Zuccaro, né Palma, ma neanche, per essere precisi, le new entry (a sfide elettorali) Miceli e Amodeo. Del 50% residuo, ben 16.157 elettori, solo 1.110 hanno preferito Nino Dina (erano stati 1836 nel 2008), gli elettori di Salvino Caputo si sono ridotti da 2097 della precedente tornata elettorale a 878, mentre 1070 monrealesi hanno scritto sulla scheda il nome di Salvo Lo Giudice. E’ stato invece Toti Zuccaro il candidato più votato nella città normanna, con 1472 voti, insufficienti comunque a garantirgli un seggio a Sala D’Ercole. Se in termini assoluti possono sembrare numeri importanti, perdono consistenza se rapportati alla base elettorale. Solo il 3,4% degli elettori monrealesi ha scelto Dina, il 2,7% ha preferito Caputo, il 3,2% ha sostenuto Lo Giudice, il 4,5% si è orientato per Zuccaro. La restante parte dei monrealesi recatasi alle urne, ossia la stragrande maggioranza, ha preferito esprimere solo la preferenza alla lista o ad un altro candidato della provincia. Ecco perché alle foto di esultanza che girano su Facebook, a dir la verità scattate utilizzando panoramiche molto ristrette, fanno da contraltare i musi lunghi che si vedono per le vie di Monreale, questi si consistenti. Il messaggio inviato dai cittadini è stato molto chiaro, chi ha fatto nel passato man bassa di voti nel nostro territorio non ha saputo dare risposte, né dagli scranni dell’ARS, né dalle poltrone assessoriali del nostro comune, alle esigenze dei cittadini e ai problemi della città. I cittadini monrealesi hanno esplicitamente votato per la rottamazione di Caputo e Dina. Si attendevano un calo delle loro preferenze? Certamente sì. Così forte da fare perdere, nel territorio monrealese, a Dina un terzo dei voti e a Caputo il 58%, e mettere seriamente in bilico la loro rielezione? Forse no. Una seria riflessione dovrà essere affrontata all’interno delle sedi monrealesi dei partiti. I cittadini non credono più ai loro programmi, al loro modo di fare politica, ai risultati promessi e non conseguiti. La loro rielezione è stata chiaramente favorita dall’elevato astensionismo che ha abbassato la soglia dei voti necessari per essere eletti. L’avevamo detto. L’astensionismo non è funzionale alla protesta, la vanifica. Era l’unico modo e comunque il più corretto per fare passare un segnale, un messaggio? Il segnale sarà pure passato, ma i personaggi sono restati, pure, all’ARS.  

  Preferenze ottenute a Monreale, regionali 2012 % preferenze su totale elettori monrealesi regionali 2012 Voti di lista ottenuti a Monreale regionali 2012 Preferenze totali regionali 2012 Preferenze totali regionali 2008
Amodeo (Cantiere Popolare) 15 0,05 841 54 Non candidata
CAPUTO (PDL) 878 2,7 2097 5730 16144
DINA (UDC) 1110 3,4 1836 10229 25335
LO GIUDICE (NELLO MUSUMECI) 1051 3,2 1242 8575 Non candidato
MICELI(IDV) 290 0,9 565 669 Non candidata
PALMA (FLI) 135 0,4 445 478 Non candidato
ZUCCARO (PD) 1472 4,5 2691 2637 Non candidato

  ELETTORI MONREALESI   32366 ELETTORI VOTANTI    16209 ELETTORI NON VOTANTI   16157

 

N.B. I dati delle preferenze sono tratti dal sito dell’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali, Servizio Elettorale    

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com