Salvino Caputo rientra in politica, nominato responsabile del neo Dipartimento regionale delle Attività Produttive di Forza Italia

Caputo è stato in passato parlamentare Regionale di Forza Italia

È stato nominato responsabile del neo Dipartimento regionale delle Attività Produttive di Forza Italia l’avvocato Salvino Caputo, ex parlamentare Regionale di Forza Italia. “Forza Italia – si legge nella nomina – ha sempre operato sia in campo nazionale che in Sicilia per favorire le imprese che si occupano di produzione di beni e servizi in tutti i settori”.

“All’indomani dal blocco da Covid 19 che ha messo in crisi interi settori produttivi – si legge nella nota -, Forza Italia ritiene urgente operare affinché il settore della produzione esca dalla crisi riprendendo vigore, ed è per questa ragione che nasce in Forza Italia, in Sicilia il Dipartimento Attività Produttive che il Partito ha affidato a Salvino Caputo, quale responsabile regionale. E ciò per la Sua lunga esperienza di Sindaco di Monreale, presidente della Commissione parlamentare Attività Produttive e deputato di lungo corso. 

“Sono veramente grato – ha dichiarato Salvino Caputo – al Coordinatore regionale di Forza Italia, On. Gianfranco Miccichè, per il prestigioso incarico e anche per l’attenzione che a nome di Forza Italia riserva alle categorie produttive in Sicilia. Mi attiverò subito per creare un coordinamento in tutta la Sicilia coinvolgendo il Governo Regionale, le Commissioni Parlamentari e i Deputati e Senatori di Forza Italia, e con il Parlamentare Europeo di Forza Italia, oltre che le categorie produttive e le associazioni che rappresentano tutti gli operatori economici. Ho già chiesto un incontro – ha evidenziato Salvino Caputo – con il Gruppo Parlamentare all’Ars di Forza Italia per valutare le iniziative legislative per il sostegno e il rilancio del mondo produttivo siciliano. È evidente che questo importante incarico – ha concluso Salvino Caputo – dimostra la lungimiranza e l’attenzione che il Presidente Gianfranco MIccichè ha da sempre riservato al mondo produttivo ed economico siciliano”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.