Sorpreso mentre rimuove scogli per ampliare il rimessaggio delle barche: denunciato

E' successo all'Arenella, dove la Guardia Costiera ha sequestrato l'area demaniale marittima dopo aver accertato che i lavori non erano stati autorizzati

PALERMO – Un uomo è stato sorpreso dai militari della Guardia Costiera a rimuovere degli scogli, con un escavatore, per ampliare il rimessaggio delle barche all’Arenella.

Gli uomini della capitaneria sono così intervenuti denunciando l’uomo. L’operazione è stata condotta martedì scorso quando durante il consueto pattugliamento in mare, finalizzato alla tutela ambientale e alla sicurezza della balneazione, il battello GC A97 della Guardia Costiera ha individuato nel tratto di costa adiacente un escavatore meccanico che stava rimuovendo degli scogli.

A quel punto sono subito scattati i controlli, ma è subito emersa la mancanza delle necessarie autorizzazioni regionali per l’effettuazione di lavori. Dalle indagini si è rilevato come l’illecita attività fosse finalizzata alla creazione di una nuova stazione di alaggio, ovvero dove vengono tirate a secco le barche, attraverso la rimozione degli scogli posti sul fondale.

I militari hanno così denunciato all’Autorità giudiziaria il titolare del rimessaggio, mettendo sotto sequestro l’intera area demaniale marittima, l’escavatore e il materiale utilizzato per la realizzazione dei lavori.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.