Monreale, nomina Marulli, “La persona giusta per questo incarico”, soddisfazione al comando

I titoli di Castrense Ganci non sono bastati ad incidere sulla scelta del sindaco Arcidiacono

Marulli sembra godere di ottima fiducia tra la stragrande maggioranza degli impiegati al Comando di Polizia Municipale

MONREALE – “Pienamente soddisfatti della scelta del sindaco”. “Luigi Marulli è la persona giusta per questo incarico”. “In questi anni Marulli ha saputo instaurare un perfetto clima professionale all’interno del Comando della Polizia Municipale”. Sono questi alcuni dei commenti che diversi impiegati del Comando di Polizia Municipale hanno formulato e hanno voluto inviare alla nostra testata, una volta appresa la notizia della conferma del comandante uscente al vertice della polizia municipale monrealese.

Marulli sembra godere di ottima fiducia tra la stragrande maggioranza dei suoi sottoposti. “Indipendentemente dagli ottimi rapporti personali che posso avere con l’altro candidato arrivato secondo – spiega un commissario del comando -, ritengo che la scelta di Marulli sia stata la più saggia. È benvoluto da tutti ed è riuscito a creare quell’armonia tra gli uffici che altrimenti avremmo rischiato di perdere”.

Un aspetto che avrà pesato molto sulla scelta fatta dal primo cittadino, Alberto Arcidiacono. Molto di più, probabilmente, dei titoli e dai curricula richiesti ai due candidati, Luigi Marulli e Castrense Ganci, gli unici ad avere superato la prima fase di ammissione alla selezione.

Commissario capo Castrense Ganci

Ganci tra i due è l’unico laureato. Oltre alla laurea in giurisprudenza, il Commissario Capo ha conseguito anche il diploma di laurea in “Tecnico di Laboratorio Biomedico”, il Diploma di Laurea in ”Tecnico Prevenzione e Sicurezza Luoghi di Lavoro”, oltre ad una serie di master post laurea, come quello su “Strategie organizzative e di innovazione nella P.A.”, o quello in “Security and Intelligence. Analisi e Gestione”. Il suo curriculum si è anche arricchito per avere avuto l’incarico di Comandante di Polizia  Municipale presso il comune di Castellammare del Golfo, svolto dall’aprile 2017 (quando decise di lasciare quello di vicecomandante a Monreale), fino a settembre 2018, e per una serie di consulenze assegnategli in diversi comuni della Sicilia in qualità di esperto nel controllo e nella salvaguardia del territorio.

Una serie di elementi che però hanno giocato poco nella decisione del primo cittadino di Monreale.
Anche se il servizio del Comando di Polizia Municipale è inserito all’interno di una struttura dirigenziale più ampia, il suo Comandante dipende direttamente dal sindaco. La sua è una figura a carattere quasi fiduciario. 

La prima nomina di Luigi Marulli al vertice del Comando di Monreale risale al 2017, quando l’incarico gli venne assegnato direttamente dall’allora sindaco Piero Capizzi. Senza soluzione di continuità la scelta ricadde su di lui anche con la nuova amministrazione, a firma Arcidiacono. Anche allora la nomina venne fatta direttamente dal sindaco senza alcuna selezione pubblica. Una decisione che provocò la reazione in aula del consigliere comunale Giuseppe La Corte (Lega).

L’avviso di selezione interna, pubblicato il 16 giugno scorso, è subito apparso tra gli addetti ai lavori come una semplice formalità per confermare lo status quo ma all’interno di una precisa cornice normativa. L’esito della selezione era dato, dai più, per scontato.

Monreale, Luigi Marulli confermato Comandante della Polizia Municipale

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.