Capizzi, La Corte, Lo Coco e Vittorino: “Un consiglio comunale urgente per discutere della crisi idrica e degli assistenti igienico sanitari”

La carenza dell'acqua è un problema che diventa sempre più grave e ricorrente. Gli assistenti igienico-sanitari: una figura in crisi in tutta la Sicilia

MONREALE – I consiglieri Capizzi, La Corte, Lo Coco e Vittorino chiedono un consiglio comunale urgente per discutere dell’emergenza idrica e della figura degli assistenti igienico sanitari.

Da tempo, ormai, la città soffre della crisi idrica. Un problema che diventa sempre più grave e ricorrente, soprattutto durante la stagione estiva. Il Comune di Monreale già dall’inizio dell’estate ha predisposto il contingentamento della distribuzione dell’acqua alla popolazione. San Martino, Pioppo, via Venero, via Togliatti, quartiere Carmine, via Mulini, via Pezzingoli, sono diverse le segnalazioni ricevute in Redazione che lamentano l’assenza dell’acqua, oppure la breve erogazione. Proprio la scorsa settimana l’amministrazione è dovuta ricorre all’aiuto delle autobotti.

Altro tasto dolente, che i cinque consiglieri di opposizione vogliono trattare, è quello degli assistenti igienico-sanitari. Una competenza che non è del comune ma che ricade sulle scuole, in quanto il servizio deve essere assicurato dallo Stato, per il tramite dell’amministrazione scolastica col personale adeguatamente formato e/o da formare. Ultimamente anche il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana si è espresso in merito. L’argomento è già al vaglio dell’amministrazione Arcidiacono che ha chiesto un tavolo tecnico con gli assessori Lagalla e Scavone e con Anci Giovani.

Gli assistenti igienico-sanitari, da anni precari, aiutano gli studenti disabili ad affrontare il mondo della scuola e rappresentano figure lavorative importanti all’interno della struttura. Oggi stanno combattendo una lotta per scongiurare che vada ai collaboratori scolastici la delega a svolgere assistenza di base agli alunni diversamente abili. Nei giorni scorsi, infatti, ci sono state diverse manifestazioni da parte degli assistenti igienico-personale provenienti da ogni angolo della Sicilia.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.