Il monrealese Salvo Parisi salva una tartaruga caretta caretta a Lampedusa (VIDEO)

Salvo Parisi è dipendente dell'Ente Parco delle Madonie

Una affascinante ed entusiasmante avventura ha visto protagonista nel pomeriggio di venerdì scorso una comitiva di monrealesi in vacanza a Lampedusa.

Di rientro da una escursione all’isola di Linosa, mentre il gommone li trasportava navigava in mare aperto ad una distanza di circa 280 metri dalla costa, la comitiva si è imbattuta in una tartaruga caretta caretta in difficoltà che galleggiava senza riuscire a raggiungere i fondali marini.

Salvo Parisi, abitante a Monreale e dipendente dell’Ente Parco delle Madonie, incitato dagli altri amici e da Angela Giuliano di Monreale, da alcuni anni residente sull’isola, e abilmente supportato dai consigli di Stefano D’Agostino della Dag Noleggi, proprietario del gommone, e di Franco Esposito, abitante dell’isola, non ci ha pensato su due volte e si è tuffato in mare per cercare di recuperare la tartaruga in difficoltà.

Dopo un primo tentativo andato a vuoto, Parisi non si è arreso ed al secondo tentativo è riuscito ad afferrarla dalla parte posteriore ed a consegnarla non senza fatica agli altri naviganti. La traversata è proseguita fino all’arrivo al porto di Lampedusa. Qui la tartaruga è stata presa in consegna dal personale del “Lampedusa turtle group”, centro di soccorso e cure delle tartarughe marine.

Nella circostanza la responsabile dottoressa Daniela Freggi ha riservato parole di elogio e ringraziamento a Salvo Parisi e ha trasportato la tartaruga al centro dove in suo onore le è stato dato il nome di Totò. Qui la tartaruga, che aveva la zampa posteriore sinistra tranciata, sarà curata e una volta ristabilita rimessa in mare.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.