Monreale verso la gara rifiuti, nuovi servizi e assunzione di tutti i dipendenti

Il nuovo bando, rispetto ai vecchi affidamenti, prevede alcuni nuovi servizi che servono a tenere pulito il paese

Il Comune di Monreale si avvia a pubblicare in via definitiva il bando di gara per la procedura aperta per l’affidamento del servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti. L’affidamento avrà durata annuale a partire dal giorno dell’affidamento e prevede alcune novità rispetto alle precedenti gare.

Il 25 giugno scorso il dirigente dell’area Gestione del Territorio Maurizio Busacca ha approvato il bando e i relativi allegati per la procedura aperta. L’importo messo a base d’asta ammonta a oltre 4,1 milioni di euro.

Il nuovo bando, rispetto ai vecchi affidamenti, prevede alcuni nuovi servizi che servono a tenere pulito il paese, e che fino ad ora nessuna ditta aveva espletato. Novità anche riguardo alla clausola sociale e sui nuovi servizi che permetteranno di assumere i 12 ex dipendenti Tech che la Mirto non aveva assunto contrariamente alla New System Service.

L’importo del servizio posto a base di gara, riferito all’intero periodo di affidamento, è determinato in 3,7 milioni oltre IVA al 10%, di cui 3,6 per il costo del servizio soggetto a ribasso d’asta e 50 mila euro per costi della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta. I costi della manodopera ammontano a € 2,2 milioni.

L’affidatario sarà tenuto a impegnare nell’esecuzione del contratto in tutto 78 dipendenti ex Alto Belice Ambiente, come previsto dalla clausola sociale.

La società che si vedrà affidare il servizio, secondo quanto previsto da una delibera di Giunta comunale del 28 aprile 2020, dovrà assicurare altri servizi aggiuntivi e complementari. Tra i servizi extra, lo spurgo di caditoie e griglie stradali, la pulizia segnaletica stradale, interventi di disinfestazione e derattizzazione, interventi di disinfezione per sanificazione ambientale, interventi di diserbamento, interventi di cura e piccola manutenzione del verde urbano e delle aree cimiteriali, interventi di cura e piccola manutenzione delle aree esterne di pertinenza degli istituti scolastici, potature di alberature, taglio ed asportazione di rami pericolanti.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.