Monreale, al Liceo Artistico in 4 si diplomano con 100/100

Nessuno escluso: è questo  uno dei principi su cui oggi si fonda l’istruzione degli adulti in Italia

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviato dal Liceo Artistico Basile-D’Aleo

MONREALE – L’Art. 3 della Costituzione sancisce che “è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica economica e sociale del paese”. Compito della scuola, in tale prospettiva, è garantire il successo formativo degli alunni, mettendo ciascuno – nessuno escluso – nella condizione di realizzare la piena funzione della propria personalità. Nessuno escluso: è questo  uno dei principi su cui oggi si fonda l’istruzione degli adulti in Italia. Un principio che senza alcunodubbio anima il lavoro quotidiano degli alunni e dei docenti dell’indirizzo artistico serale del D’aleo di Monreale. Lo dimostrano gli esiti più che soddisfacenti, ed in diversi casi brillanti, degli esami di Stato appena terminati dell’ultimo anno di corso: dei 22 alunni, tutti diplomati, ben quattro hanno raggiunto il punteggio finale di 100/100 mentre il resto della classe si attesta tra il 75 e il 98, con una media complessiva superiore all’80. Numeri entusiasmanti, questi, che tuttavia restituiscono solo in parte il senso e la qualità di un percorso educativo ed umano complesso, non del tutto quantificabile. Numeri, questi, che rappresentano simbolicamente solo l’incipit (e di certo non la conclusione) del racconto di un’esperienza formativa autentica, determinata dall’impegno  del prof. Francesco Urso, coordinatore del serale artistico, costantemente supportato dalla Dirigente Concetta Giannino. Entrambi, credendoci fortemente, sono stati promotori e testimoni negli anni del valore altamente formativo e sociale dell’istruzione degli adulti, soprattutto in contesti e territori come quelli su cui insiste l’Istituto superiore Basile-D’Aleo con i sui diversi indirizzi di studio. 

Il desiderio di apprendere degli alunni del serale artistico è stato negli anni vivo e straordinariamente tenace; un desiderio che d’altra parte si è ben incanalato in un percorso, quello della formazione degli adulti, che per sua stessa essenza è altamente “personalizzato”: le conoscenze, le competenze e le abilità su cui i docenti hanno lavorato in classe, infatti, sono arrivate ad integrarsi egregiamente con gli intensi e variegati vissuti degli alunni. Di questo, d’altra parte, ogni docente dovrebbe fino in fondo tenere conto nel valutare in chiave “formativa” i propri alunni, considerando i progressi relativi al peculiare ed irriducibile profilo di ciascuno – nessuno escluso – al di là delle singole prestazioni e delle medie matematiche. Sono allora i docenti stessi del serale i primi a congratularsi con i neodiplomati del terzo periodo del liceo artistico, per aver reso possibile insieme a loro questo tipo di esperienza educativa e formativa, ringraziandoli per averli resi orgogliosi del proprio mestiere ed augurando loro il meglio per il futuro.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.