Russo: “Il progetto del Carmine finanziato dalla giunta Crocetta, grazie all’impegno del Partito Democratico”

Vittorino: "Il progetto si deve ai tecnici comunali, l'iter fu avviato dalla giunta Di Matteo"

MONREALE – A partire dal prossimo autunno il quartiere Carmine potrebbe essere sottoposto ad un’operazione di restyling. Ad annunciarlo questa mattina, in un comunicato stampa, l’amministrazione comunale di Monreale, che ha preannunciato come, nell’arco di alcuni giorni, ci sarà la pubblicazione sulla gazzetta regionale e sui quotidiani del bando di gara per i lavori di riqualificazione. Il finanziamento, sottolinea l’amministrazione, è dovuto grazie all’intervento del presidente del consiglio comunale Marco Intravaia che “si é adoperato per poter ottenere queste somme che consentiranno l’avvio di questo grande intervento”.

Su questo aspetto sono intervenuti Silvio Russo, esponente del Partito Democratico, e Mimmo Vittorino, consigliere comunale (Popolari per Monreale).

“Il progetto di riqualificazione del quartiere Carmine – spiega Russo – è stato finanziato durante la giunta di Rosario Crocetta. A Monreale in quel periodo era sindaco Piero Capizzi. Ritengo giusto precisare, evitando qualsiasi intento polemico, che il finanziamento di questa importante opera si deve essenzialmente all’impegno del Partito Democratico di Monreale, che allora intervenne sulla propria deputazione presso l’Assemblea Regionale Siciliana così da farlo inserire nel programma delle somme stanziate per il Patto per il Sud. Bisogna in particolare modo essere riconoscenti all’intervento del deputato Antonello Cracolici”. Il progetto, spiega Russo, venne elaborato dagli uffici comunali, e porta la firma dell’architetto Niccolò Cangemi.

“L’iter che porta oggi alla pubblicazione del bando – conferma Mimmo Vittorino – parte da molto lontano. L’elaborazione del progetto, affidato all’architetto Cangemi, nasce già quando ero assessore nella giunta Di Matteo”. Siamo nel 2014, poi il progetto venne approvato all’ARS, ma il percorso di interruppe per la mancanza dei fondi.

“Sono state le varie amministrazioni a portarlo avanti – continua Vittorino -, prima Di Matteo, poi Capizzi ed oggi Arcidiacono. È un bene che oggi si trovino i fondi per portare a termine la riqualificazione di un quartiere con grossi problemi. Ritengo giusto dare però il merito a tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione”.

LEGGI ANCHE: 

Riqualificazione del Carmine, al via il recupero dello storico quartiere e della piazzetta dell’Odigitria

2 Commenti
  1. pino scrive

    la politica di sandro russo e stata sempre quella di tirare acqua al suo mulino- e in fatti in tutti questi anni abbiamo visto la sua posizione e di tutti i suoi parenti e amici .e i benefici che hanno avuto

  2. lillosanfratello scrive

    Il sig Russo parla a nome del partito democratico ma non mi pare che il il PD sia in giunta se ricordo bene ha presentato una sua lista “Obbiettivo Futuro”. E’ se anche fosse così bisogna spiegare come il Pd sia in giunta con “Diventerà Bellissima ” visto che a palermo il PD organizza manifestazione contro il Presidente Musumeci . A volte la politica è irrazionale poi a Monreale ancor di più . Si sfascia un partito per poi usarlo.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.