Verso la fine emergenza Covid19, Davì: “Grazie ai volontari dell’Overland”

I volontari dell'associazione Overland lasciano i locali già sanificati al Comune e al Circolo di Cultura Italia

Chiude a Monreale il presidio di emergenza che era stato allestito all’interno dei locali del Circolo Italia, in piazza Vittorio Emanuele. Così l’associazione di Protezione Civile Comunale Overland lascia la sede temporanea e torna alla base di Aquino, in via Pasqualino. L’operazione di coordinamento delle attività di Protezione Civile sono state coordinate dall’assessore al ramo Nicola Taibi e dal dindaco Arcidiacono in qualità di autorità comunale di Protezione Civile.

La chiusura del presidio arriva dopo circa 90 di attività avviate dal Comune di Monreale e segna la conclusione della prima fase dell’emergenza Covid19. “Da giorno 3 – si legge in una nota di Overland – riprendiamo le nostre normali attività nella nostra sede di via Pasqualino ad Aquino”.

I volontari dell’associazione Overland lasciano i locali già sanificati al Comune e al Circolo di Cultura Italia.

“Agli uomini e alle donne di Overland va il ringraziamento a nome mio e dell’amministrazione – dice l’assessore comunale Ignazio Davì che ha voluto comunicare il proprio apprezzamento – per la professionalità dimostrata, per l’amore che hanno dimostrato nei confronti della città e della nostra comunità. Un ringraziamento particolare al presidente Damiano Leccadito, che è stato ogni giorno con i suoi uomini presenti in questa fase emergenziale”.

“Con Overland abbiamo avuto un punto di riferimento stabile in questa emergenza – continua Davì -. I volontari hanno dato il massimo. In questo periodo è stata scritta una pagina di storia di Monreale e proprio in questa pagina di storia Overland ha dato man forte al sistema con il suo impegno continuo, che non è mai venuto meno anche nelle situazioni più difficili e delicate”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.