Guida essenziale alla scelta della smart TV: cosa considerare 

Se hai finalmente deciso di passare a una smart TV, con ogni probabilità, è perché sei stanco di guardare le tue serie preferite Netflix o Amazon Prime sul piccolo schermo di un computer o, peggio, di uno smartphone e vuoi ora arredare la zona living della tua casa con un oggetto, come un televisore intelligente appunto, che ti permetta di fare più cose contemporaneamente (ascoltare musica, guardare video su Youtube, navigare in Rete, leggere mail, eccetera). La buona notizia è che in commercio trovi ormai tanti modelli diversi di smart TV e davvero per tutte le fasce di prezzo. Anzi: non sarebbe azzardato persino dire che tutti i televisori venduti oggi sono, in qualche misura, dei televisori intelligenti, capaci come sono di collegarsi al WiFi di casa o con gli assistenti digitali, eccetera. Quelli che seguono, comunque, sono una serie di consigli per scegliere la smart TV migliore e davvero adeguata alle proprie esigenze. 

Come scegliere la smart TV: una guida pratica 

Una delle prime caratteristiche da considerare, esattamente come quando si tratta di scegliere una TV tradizionale, è la qualità dello schermo. Anche in questo caso, infatti, si può optare per più tradizionali TV LCD, per TV LED, o per più moderne TV OLED o Smart TV nanocell: se le sigle ti sono incomprensibili è normale, soprattutto se non hai grande familiarità con la materia, ma la cosa essenziale da sapere è si tratta di tecnologie differenti e, soprattutto, di differenti tipologie di sorgenti luminose (gli schermi televisivi oled, per esempio, hanno pixel che si autoilluminano), da cui dipendono qualità e contrasto dell’immagine, resa dei colori, ampiezza dell’angolo di visione. A seconda insomma dell’uso che intendi fare della tua smart TV, potresti accontentarti di un buon televisore LCD o, invece, puntare alle immagini più perfette di un oled o un nanocell, anche in considerazione del budget che hai a disposizione e del fatto che, a parità di prezzo, le prestazioni di una buona smart TV LCD potrebbero essere in tutto e per tutto paragonabili a quelle di un televisore oled di fascia economica per esempio. Per restare ancora allo schermo della tua smart TV, tieni conto anche della risoluzione – oggi puoi acquistare televisori HD o Full HD a prezzi in tutto e per tutto convenienti – e del numero di pollici – ci sono smart TV da 15 o 17 pollici, di fatto poco più ampie di un PC e smart TV, invece, fino a 60 o 70 pollici. 

Va da sé che uno degli aspetti più importanti è che sistema operativo è integrato all’interno della smart TV: qualche azienda ne commercializza con sistema operativo proprio, mentre altre smart TV sfruttano, per esempio, Android, cosa che potrebbe risultare piuttosto comoda quando si tratta di collegare la TV intelligente ad altri dispositivi come smartphone o tablet. La memoria della smart TV è altrettanto importante, soprattutto quando la si intende sfruttare per il gaming per esempio: i modelli base hanno, ormai, memoria di almeno 1 GB, ma ce ne sono con memoria fino a 4 GB. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.