“NO, NOI DICIAMO NO”, il virus non spegne la Memoria 

23 maggio - Giornata nazionale della Legalità, attraverso i disegni degli studenti, un messaggio di scelta e di speranza

BISACQUINOQuesta è una bella storia, nata tra i banchi di scuola, uscita dalle aule, condivisa sulle tavole del palcoscenico e che oggi, viva più che mai, si trasforma in immagini, parole e musica, nonostante la distanza imposta a tutti noi dal Coronavirus. 

I ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Monsignor Giovanni Bacile” di Bisacquino hanno, in passato, urlato e cantato il loro “NO, NOI DICIAMO NO” , nello spettacolo “Sutta stu celu di Sicilia “ed esso è diventato il “nostro” NO alla mafia. 

Anche oggi, GIORNATA DELLA LEGALITÀ, non potevamo mancare all’appuntamento con il ricordo di chi per quel No è morto, mettendo il proprio dovere e la stessa vita prima di qualsiasi altra cosa, pure della paura. I nostri ragazzi, oggi purtroppo lontani dalla scuola e dal teatro, intendono, attraverso i disegni, trasmettere ancora una volta il loro messaggio di scelta e di speranza.

Quella speranza che si nutre di memoria e di conoscenza dei fatti e delle storie di uomini, di donne e di bambini che sono diventati vittime e angeli, per proteggere gli altri, per pura fatalità o “solo” perché credevano nel valore della legalità e del fare il proprio dovere fino in fondo. Colori e messaggi su fogli di carta si trasformano in simboli della voglia di riscatto e rappresentano tutti coloro che sotto il cielo di Sicilia vogliono restarci, vivendo e lavorando onestamente e senza la mafia a derubarli dei sogni. 

Dalle loro camerette o da un balcone, loro ci sono! 

Nessun virus potrà spegnerne la voce né fermare il cammino intrapreso su questa strada o chiudere i loro occhi, spalancati su un futuro di speranza, senza mafia e senza omertà, “pervaso dal profumo della legalità” e dalla forza della memoria.

Da tutto ciò è nato questo video, realizzato a distanza, ma con la vicinanza che unisce i cuori di chi crede negli stessi ideali e nei medesimi valori.

La musica è di Luciana Rumore, le parole di Margherita Bacile, lette da Azzurra Coronati, il montaggio di Giuseppe Ceravolo, il supporto professionale e artistico di Aldo Castiglia, Maria La Sala e Fausta Maniscalco, il commento musicale al pianoforte di Marta Bertino. 

I disegni sono di: Calogero Bono, Giorgia Caronna, Katia Chiarello, Giuseppe Colletti, Azzurra Coronati, Gaia Costa, Lorena Giovinco, Sara Grimaldi, Cristhel Ippolito, Alessandro Marino, Miriana Pizzitola, Arianna Ragusa, Martina Tamburello. 

Grazie a tutti coloro che vorranno condividere le nostre emozioni e il nostro NO. 

Margherita Bacile

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.