Medico dell’ospedale di Partinico avvia raccolta fondi e raccoglie 28 mila euro

La raccolta fondi ha consentito di acquistare e donare all’Ospedale di Partinico materiale utile per arricchire la dotazione tecnologica della struttura

Arrivano strumenti per oltre 28 mila all’ospedale di Partinico grazie ad una raccolta benefica promossa sulla piattaforma GoFundMe. Il promotore è stato Giovanni D’agostino, un medico anestesista del nosocomio che si occupa della cura dei pazienti affetti da corononavirus, ma l’iniziativa l’ha promossa da “semplice cittadino” ed a titolo personale.

Alla raccolta hanno aderito enti religiosi come la Curia Arcivescovile di Monreale, enti laici, associazioni, singoli cittadini ed imprenditori locali.

La raccolta fondi ha consentito di acquistare e donare all’Ospedale di Partinico materiale utile per arricchire la dotazione tecnologica della struttura, tra cui 5 stetoscopi wireless Ekuore (che consentono di auscultare il paziente in totale sicurezza, utilizzando uno smartphone al posto delle tradizionali “olivette”); 5 pulsossimetri; un ecografo; un videolaringoscopio McGrath (donato dal Distretto Rotaract Sicilia Malta); mascherine FFP2 e FFP3; Visiere, occhiali e tutine.

“Ringraziamo tutti coloro i quali hanno aderito all’iniziativa benefica a favore dell’Ospedale di Partinico – sottolinea la direzione strategica dell’Asp di Palermo – l’intera comunità ha risposto con slancio a testimonianza della sensibilità e della condivisione di intenti nella lotta alla pandemia da coronavirus. Siamo, davvero, grati a tutti coloro i quali hanno manifestato disponibilità diventando parte attiva dell’arricchimento tecnologico della struttura”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.